HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

NEWS

ARCHIVE

CHI SIAMO


HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

ARCHIVE

CHI SIAMO


A new online Magazine of the most famous International Brands and Italian-Lifestyle Testimonials




HOME

CHIUDI ...

NICOLAS PARTY ''ROVINE'': AL MASI | LAC DI LUGANO




Audaci contrasti cromatici, avvolgenti forme architettoniche e inaspettate decorazioni trompe l'œil: fino al 9 gennaio 2022 al Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano



Fino al 9 gennaio 2022 il Museo d'arte della Svizzera italiana presenta ''Rovine'', la prima grande mostra monografica di Nicolas Party (Losanna, 1980) allestita in un museo europeo.
Con questo progetto immersivo l'artista ha dato vita a un universo straniante, contraddistinto da audaci contrasti cromatici, avvolgenti forme architettoniche e inaspettate decorazioni trompe l'œil, all'interno del quale sono messe in scena le sue magnetiche opere: ampi dipinti murali site-specific, intriganti sculture policrome e luminosi dipinti a pastello.


Questo ambizioso progetto espositivo è stato concepito dall'artista espressamente in relazione alla struttura della grande sala espositiva situata al piano interrato del MASI, nella sede del centro culturale LAC, dove è sorta un'imponente architettura a pianta centrale, articolata in cinque ambienti distinti dedicati ad altrettanti temi ricorrenti nell'opera di Nicolas Party: la natura morta, il ritratto, le vedute rocciose, le grotte e il paesaggio.




All'esterno di questa struttura Party ha realizzato quattro ampi dipinti murali a pastello ispirati ad altrettante opere di Arnold Böcklin (1827-1901), pittore svizzero fra i principali esponenti del simbolismo, raffiguranti enigmatiche vedute di edifici in disfacimento a cui fa allusione il titolo della mostra. Questi scenari monocromi e decadenti accolgono lo spettatore in un ambiente in netto contrasto con il tripudio cromatico che contraddistingue le opere e gli spazi interni dell'architettura. Come è sua consuetudine, l'artista ha infatti ulteriormente modificato lo spazio espositivo attraverso campiture di colori contrastanti e decorazioni di marmi policromi trompe l'œil, realizzate in collaborazione con Sarah Margnetti. Questa modalità di presentazione è centrale nel pensiero di Party: le sue esposizioni rappresentano un'opportunità per mettere in scena i dipinti e le sculture in un ambiente in grado di attivare nuove possibilità di lettura delle opere, ponendole in relazione non solo le une alle altre, ma anche allo scenario nel quale sono presentate.



L'allestimento presenta trentuno dipinti a pastello e quattro sculture dipinte (di cui una di grandi dimensioni collocata all'esterno del museo), opere realizzate tra il 2013 e oggi, alcune delle quali vengono presentate per la prima volta al pubblico. Questa accurata selezione evidenzia la predilezione dell'artista per una gamma cromatica estremamente vivace e una figurazione semplificata. I suoi soggetti sono delineati da campiture di colore circoscritte e contrastanti, secondo una strategia che può essere in parte ricondotta al suo singolare apprendistato artistico, che ha preso avvio con la realizzazione di graffiti.

Le composizioni di Party non nascono dall'osservazione del dato reale (non si serve di modelli e non realizza paesaggi en plein air), ma sono esclusivamente frutto della sua immaginazione. Sono caratterizzate da un'impostazione estremamente semplice e priva di qualsiasi riferimento temporale o ambientale. Sebbene i suoi soggetti non abbiano alcuna relazione diretta con la realtà, essi contengono nelle loro forme essenziali il minimo comun denominatore che porta lo spettatore ad associarli a entità chiaramente riconoscibili come volti, frutti o alberi. Ed è proprio la possibilità di elaborare un linguaggio universale e atemporale ad affascinare Party e a guidare la sua ricerca artistica.



Party pone il suo universo creativo in costante dialogo con la storia dell'arte, di cui è attento e instancabile esploratore. Se nei suoi dipinti è facile sentire l'eco dell'inquietante étrangeté della pittura surrealista o delle scelte cromatiche dei Fauves, i riferimenti dell'artista spaziano ben oltre, dalla ricerca di un'ideale perfezione dell'arte classica, alla minuzia scientifica delle nature morte olandesi del Seicento. Party, inoltre, si appassiona tanto all'opera di artisti celebri quali Georgia O'Keeffe (1887-1986) o Ferdinand Hodler (1853-1918), quanto a quella di figure meno conosciute, come il simbolista belga William Degouve de Nuncques (1867-1935) o la ritrattista Rosalba Carriera (1675-1757), il cui nome è indissolubilmente legato alla storia del pastello, medium prediletto da Nicolas Party.

La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Scheidegger & Spiess e Edizioni Casagrande con contributi di Tobia Bezzola, Michele Robecchi e Francesca Bernasconi.

Tutte le opere presenti in mostra, fotografate in situ, sono riprodotte nella pubblicazione unitamente a vedute dell'allestimento che documentano il progetto espositivo nel suo insieme.

Franca D.Scotti

Agosto 2021

CHIUDI ...

CHIUDI ...

NICOLAS PARTY ''ROVINE'': AL MASI | LAC DI LUGANO




Audaci contrasti cromatici, avvolgenti forme architettoniche e inaspettate decorazioni trompe l'œil: fino al 9 gennaio 2022 al Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano



Fino al 9 gennaio 2022 il Museo d'arte della Svizzera italiana presenta ''Rovine'', la prima grande mostra monografica di Nicolas Party (Losanna, 1980) allestita in un museo europeo.
Con questo progetto immersivo l'artista ha dato vita a un universo straniante, contraddistinto da audaci contrasti cromatici, avvolgenti forme architettoniche e inaspettate decorazioni trompe l'œil, all'interno del quale sono messe in scena le sue magnetiche opere: ampi dipinti murali site-specific, intriganti sculture policrome e luminosi dipinti a pastello.


Questo ambizioso progetto espositivo è stato concepito dall'artista espressamente in relazione alla struttura della grande sala espositiva situata al piano interrato del MASI, nella sede del centro culturale LAC, dove è sorta un'imponente architettura a pianta centrale, articolata in cinque ambienti distinti dedicati ad altrettanti temi ricorrenti nell'opera di Nicolas Party: la natura morta, il ritratto, le vedute rocciose, le grotte e il paesaggio.




All'esterno di questa struttura Party ha realizzato quattro ampi dipinti murali a pastello ispirati ad altrettante opere di Arnold Böcklin (1827-1901), pittore svizzero fra i principali esponenti del simbolismo, raffiguranti enigmatiche vedute di edifici in disfacimento a cui fa allusione il titolo della mostra. Questi scenari monocromi e decadenti accolgono lo spettatore in un ambiente in netto contrasto con il tripudio cromatico che contraddistingue le opere e gli spazi interni dell'architettura. Come è sua consuetudine, l'artista ha infatti ulteriormente modificato lo spazio espositivo attraverso campiture di colori contrastanti e decorazioni di marmi policromi trompe l'œil, realizzate in collaborazione con Sarah Margnetti. Questa modalità di presentazione è centrale nel pensiero di Party: le sue esposizioni rappresentano un'opportunità per mettere in scena i dipinti e le sculture in un ambiente in grado di attivare nuove possibilità di lettura delle opere, ponendole in relazione non solo le une alle altre, ma anche allo scenario nel quale sono presentate.



L'allestimento presenta trentuno dipinti a pastello e quattro sculture dipinte (di cui una di grandi dimensioni collocata all'esterno del museo), opere realizzate tra il 2013 e oggi, alcune delle quali vengono presentate per la prima volta al pubblico. Questa accurata selezione evidenzia la predilezione dell'artista per una gamma cromatica estremamente vivace e una figurazione semplificata. I suoi soggetti sono delineati da campiture di colore circoscritte e contrastanti, secondo una strategia che può essere in parte ricondotta al suo singolare apprendistato artistico, che ha preso avvio con la realizzazione di graffiti.

Le composizioni di Party non nascono dall'osservazione del dato reale (non si serve di modelli e non realizza paesaggi en plein air), ma sono esclusivamente frutto della sua immaginazione. Sono caratterizzate da un'impostazione estremamente semplice e priva di qualsiasi riferimento temporale o ambientale. Sebbene i suoi soggetti non abbiano alcuna relazione diretta con la realtà, essi contengono nelle loro forme essenziali il minimo comun denominatore che porta lo spettatore ad associarli a entità chiaramente riconoscibili come volti, frutti o alberi. Ed è proprio la possibilità di elaborare un linguaggio universale e atemporale ad affascinare Party e a guidare la sua ricerca artistica.



Party pone il suo universo creativo in costante dialogo con la storia dell'arte, di cui è attento e instancabile esploratore. Se nei suoi dipinti è facile sentire l'eco dell'inquietante étrangeté della pittura surrealista o delle scelte cromatiche dei Fauves, i riferimenti dell'artista spaziano ben oltre, dalla ricerca di un'ideale perfezione dell'arte classica, alla minuzia scientifica delle nature morte olandesi del Seicento. Party, inoltre, si appassiona tanto all'opera di artisti celebri quali Georgia O'Keeffe (1887-1986) o Ferdinand Hodler (1853-1918), quanto a quella di figure meno conosciute, come il simbolista belga William Degouve de Nuncques (1867-1935) o la ritrattista Rosalba Carriera (1675-1757), il cui nome è indissolubilmente legato alla storia del pastello, medium prediletto da Nicolas Party.

La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Scheidegger & Spiess e Edizioni Casagrande con contributi di Tobia Bezzola, Michele Robecchi e Francesca Bernasconi.

Tutte le opere presenti in mostra, fotografate in situ, sono riprodotte nella pubblicazione unitamente a vedute dell'allestimento che documentano il progetto espositivo nel suo insieme.

Franca D.Scotti

Agosto 2021

CHIUDI ...

CHIUDI ...

NICOLAS PARTY ''ROVINE'': AL MASI | LAC DI LUGANO




Audaci contrasti cromatici, avvolgenti forme architettoniche e inaspettate decorazioni trompe l'œil: fino al 9 gennaio 2022 al Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano



Fino al 9 gennaio 2022 il Museo d'arte della Svizzera italiana presenta ''Rovine'', la prima grande mostra monografica di Nicolas Party (Losanna, 1980) allestita in un museo europeo.
Con questo progetto immersivo l'artista ha dato vita a un universo straniante, contraddistinto da audaci contrasti cromatici, avvolgenti forme architettoniche e inaspettate decorazioni trompe l'œil, all'interno del quale sono messe in scena le sue magnetiche opere: ampi dipinti murali site-specific, intriganti sculture policrome e luminosi dipinti a pastello.


Questo ambizioso progetto espositivo è stato concepito dall'artista espressamente in relazione alla struttura della grande sala espositiva situata al piano interrato del MASI, nella sede del centro culturale LAC, dove è sorta un'imponente architettura a pianta centrale, articolata in cinque ambienti distinti dedicati ad altrettanti temi ricorrenti nell'opera di Nicolas Party: la natura morta, il ritratto, le vedute rocciose, le grotte e il paesaggio.




All'esterno di questa struttura Party ha realizzato quattro ampi dipinti murali a pastello ispirati ad altrettante opere di Arnold Böcklin (1827-1901), pittore svizzero fra i principali esponenti del simbolismo, raffiguranti enigmatiche vedute di edifici in disfacimento a cui fa allusione il titolo della mostra. Questi scenari monocromi e decadenti accolgono lo spettatore in un ambiente in netto contrasto con il tripudio cromatico che contraddistingue le opere e gli spazi interni dell'architettura. Come è sua consuetudine, l'artista ha infatti ulteriormente modificato lo spazio espositivo attraverso campiture di colori contrastanti e decorazioni di marmi policromi trompe l'œil, realizzate in collaborazione con Sarah Margnetti. Questa modalità di presentazione è centrale nel pensiero di Party: le sue esposizioni rappresentano un'opportunità per mettere in scena i dipinti e le sculture in un ambiente in grado di attivare nuove possibilità di lettura delle opere, ponendole in relazione non solo le une alle altre, ma anche allo scenario nel quale sono presentate.



L'allestimento presenta trentuno dipinti a pastello e quattro sculture dipinte (di cui una di grandi dimensioni collocata all'esterno del museo), opere realizzate tra il 2013 e oggi, alcune delle quali vengono presentate per la prima volta al pubblico. Questa accurata selezione evidenzia la predilezione dell'artista per una gamma cromatica estremamente vivace e una figurazione semplificata. I suoi soggetti sono delineati da campiture di colore circoscritte e contrastanti, secondo una strategia che può essere in parte ricondotta al suo singolare apprendistato artistico, che ha preso avvio con la realizzazione di graffiti.

Le composizioni di Party non nascono dall'osservazione del dato reale (non si serve di modelli e non realizza paesaggi en plein air), ma sono esclusivamente frutto della sua immaginazione. Sono caratterizzate da un'impostazione estremamente semplice e priva di qualsiasi riferimento temporale o ambientale. Sebbene i suoi soggetti non abbiano alcuna relazione diretta con la realtà, essi contengono nelle loro forme essenziali il minimo comun denominatore che porta lo spettatore ad associarli a entità chiaramente riconoscibili come volti, frutti o alberi. Ed è proprio la possibilità di elaborare un linguaggio universale e atemporale ad affascinare Party e a guidare la sua ricerca artistica.



Party pone il suo universo creativo in costante dialogo con la storia dell'arte, di cui è attento e instancabile esploratore. Se nei suoi dipinti è facile sentire l'eco dell'inquietante étrangeté della pittura surrealista o delle scelte cromatiche dei Fauves, i riferimenti dell'artista spaziano ben oltre, dalla ricerca di un'ideale perfezione dell'arte classica, alla minuzia scientifica delle nature morte olandesi del Seicento. Party, inoltre, si appassiona tanto all'opera di artisti celebri quali Georgia O'Keeffe (1887-1986) o Ferdinand Hodler (1853-1918), quanto a quella di figure meno conosciute, come il simbolista belga William Degouve de Nuncques (1867-1935) o la ritrattista Rosalba Carriera (1675-1757), il cui nome è indissolubilmente legato alla storia del pastello, medium prediletto da Nicolas Party.

La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Scheidegger & Spiess e Edizioni Casagrande con contributi di Tobia Bezzola, Michele Robecchi e Francesca Bernasconi.

Tutte le opere presenti in mostra, fotografate in situ, sono riprodotte nella pubblicazione unitamente a vedute dell'allestimento che documentano il progetto espositivo nel suo insieme.

Franca D.Scotti

Agosto 2021

CHIUDI ...


CHANEL L'EAU DE MOUSSE: IL NUOVO ALLEATO PER LA SKINCARE





CHANEL arricchisce la sua Collezione Detergenti con una creazione vellutata: L'EAU DE MOUSSE
... CONTINUA

DIOR PRESTIGE LE MICRO SÉRUM DE ROSE YEUX ADVANCED





Addio a borse e occhiaie con il nuovo Dior Prestige Le Micro-Sérum de Rose Yeux Advanced
... CONTINUA

ESTATE INFINITA CON LE NOVITÁ MAKE-UP DIOR





Diorskin Forever Couture Luminizer / Diorskin Forever Natural Bronze: le novità make-up Dior per un look scintillante
... CONTINUA

LA NOTTE REGALA UNA PELLE PIÚ GIOVANE CON SKIN CAVIAR NIGHTTIME OIL





Skin Caviar Nighttime Oil: il trattamento notte La Prairie che ti fa porta indietro nel tempo
... CONTINUA

BEAUTY E HAIRCARE ROUTINE NON CONOSCONO IMPERFEZIONI CON LE NOVITÁ SISLEY PARIS





Alla ricerca della beauty e haircare routine perfetta? Scopri le novità SISLEY Paris
... CONTINUA

COLLEZIONE FALL/WINTER 2021 BOLON EYEWEAR ALLA 78° MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA





A Venezia la preview della Collezione Fall/Winter 2021 BOLON Eyewear
... CONTINUA

SUPERA OGNI LIMITE CON LA NUOVA FRAGRANZA MASCHILE DIOR: SAUVAGE ELIXIR





Sauvage Elixir: la nuova fragranza Dior sfida la notte più buia
... CONTINUA

WAKE UP FOR LOVE CON MISS DIOR





Miss Dior: millefiori sulla pelle con la nuova Eau de Parfum
... CONTINUA

BIRDS OF A FEATHER: DIOR MAKE-UP FALL 2021 COLLECTION





Dior Make-Up Fall 2021 Collection: Birds of a Feather
... CONTINUA

ENGLISH PEAR & FREESIA: LA NUOVA COLLEZIONE JO MALONE LONDON





Nel frutteto Jo Malone London nasce un'edizione speciale della collezione English Pear & Freesia
... CONTINUA

VANILLA DIORAMA ARRICCHISCE LA COLLECTION PRIVÉE DIOR





Dior: la linea Collection Privée si arricchisce della nuova fragranza Vanilla Diorama
... CONTINUA

LA SEDUTA BARDI'S BOWL CHAIR, PRODOTTA DA ARPER, SCEGLIE DUE NUOVI TESSUTI, REALIZZATI DALL'AZIENDA VENEZIANA RUBELLI




La collaborazione tra Arper e Rubelli nella seduta Bardi's Bowl Chair, prodotta in edizione limitata e numerata di 500 pezzi, vuole celebrare il Leone d'Oro speciale alla memoria, che sarà conferito a Lina Bo Bardi nel corso della 17 Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.

... CONTINUA

ANDREA CASTRIGNANO PRESENTA ''ART&DESIGN CREATIVE LAB'' PER IL FUORISALONE 2021





Dal 4 al 10 settembre in Via Adige a Milano prosegue il viaggio di Andrea Castrignano fra design e arte.

... CONTINUA

NICOLAS PARTY ''ROVINE'': AL MASI | LAC DI LUGANO




Audaci contrasti cromatici, avvolgenti forme architettoniche e inaspettate decorazioni trompe l'œil: fino al 9 gennaio 2022 al Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano

... CONTINUA

MENEGHINO - BIRRA E CUCINA: UNA CORSA DA NON PERDERE!





Il nuovo locale milanese offre un'eccellente proposta gastronomica, un'ottima brasseria ed è testimone dell'affascinante stile dei vecchi tram della città

... CONTINUA

CHANEL L'EAU DE MOUSSE: IL NUOVO ALLEATO PER LA SKINCARE





CHANEL arricchisce la sua Collezione Detergenti con una creazione vellutata: L'EAU DE MOUSSE
... CONTINUA

DIOR PRESTIGE LE MICRO SÉRUM DE ROSE YEUX ADVANCED





Addio a borse e occhiaie con il nuovo Dior Prestige Le Micro-Sérum de Rose Yeux Advanced
... CONTINUA

ESTATE INFINITA CON LE NOVITÁ MAKE-UP DIOR





Diorskin Forever Couture Luminizer / Diorskin Forever Natural Bronze: le novità make-up Dior per un look scintillante
... CONTINUA

LA NOTTE REGALA UNA PELLE PIÚ GIOVANE CON SKIN CAVIAR NIGHTTIME OIL





Skin Caviar Nighttime Oil: il trattamento notte La Prairie che ti fa porta indietro nel tempo
... CONTINUA

BEAUTY E HAIRCARE ROUTINE NON CONOSCONO IMPERFEZIONI CON LE NOVITÁ SISLEY PARIS





Alla ricerca della beauty e haircare routine perfetta? Scopri le novità SISLEY Paris
... CONTINUA

COLLEZIONE FALL/WINTER 2021 BOLON EYEWEAR ALLA 78° MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA





A Venezia la preview della Collezione Fall/Winter 2021 BOLON Eyewear
... CONTINUA

SUPERA OGNI LIMITE CON LA NUOVA FRAGRANZA MASCHILE DIOR: SAUVAGE ELIXIR





Sauvage Elixir: la nuova fragranza Dior sfida la notte più buia
... CONTINUA

WAKE UP FOR LOVE CON MISS DIOR





Miss Dior: millefiori sulla pelle con la nuova Eau de Parfum
... CONTINUA

BIRDS OF A FEATHER: DIOR MAKE-UP FALL 2021 COLLECTION





Dior Make-Up Fall 2021 Collection: Birds of a Feather
... CONTINUA

ENGLISH PEAR & FREESIA: LA NUOVA COLLEZIONE JO MALONE LONDON





Nel frutteto Jo Malone London nasce un'edizione speciale della collezione English Pear & Freesia
... CONTINUA

CHANEL L'EAU DE MOUSSE: IL NUOVO ALLEATO PER LA SKINCARE





CHANEL arricchisce la sua Collezione Detergenti con una creazione vellutata: L'EAU DE MOUSSE
... CONTINUA

DIOR PRESTIGE LE MICRO SÉRUM DE ROSE YEUX ADVANCED





Addio a borse e occhiaie con il nuovo Dior Prestige Le Micro-Sérum de Rose Yeux Advanced
... CONTINUA

ESTATE INFINITA CON LE NOVITÁ MAKE-UP DIOR





Diorskin Forever Couture Luminizer / Diorskin Forever Natural Bronze: le novità make-up Dior per un look scintillante
... CONTINUA

LA NOTTE REGALA UNA PELLE PIÚ GIOVANE CON SKIN CAVIAR NIGHTTIME OIL





Skin Caviar Nighttime Oil: il trattamento notte La Prairie che ti fa porta indietro nel tempo
... CONTINUA

BEAUTY E HAIRCARE ROUTINE NON CONOSCONO IMPERFEZIONI CON LE NOVITÁ SISLEY PARIS





Alla ricerca della beauty e haircare routine perfetta? Scopri le novità SISLEY Paris
... CONTINUA

COLLEZIONE FALL/WINTER 2021 BOLON EYEWEAR ALLA 78° MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA





A Venezia la preview della Collezione Fall/Winter 2021 BOLON Eyewear
... CONTINUA

SUPERA OGNI LIMITE CON LA NUOVA FRAGRANZA MASCHILE DIOR: SAUVAGE ELIXIR





Sauvage Elixir: la nuova fragranza Dior sfida la notte più buia
... CONTINUA

WAKE UP FOR LOVE CON MISS DIOR





Miss Dior: millefiori sulla pelle con la nuova Eau de Parfum
... CONTINUA

BIRDS OF A FEATHER: DIOR MAKE-UP FALL 2021 COLLECTION





Dior Make-Up Fall 2021 Collection: Birds of a Feather
... CONTINUA

ENGLISH PEAR & FREESIA: LA NUOVA COLLEZIONE JO MALONE LONDON





Nel frutteto Jo Malone London nasce un'edizione speciale della collezione English Pear & Freesia
... CONTINUA

VANILLA DIORAMA ARRICCHISCE LA COLLECTION PRIVÉE DIOR





Dior: la linea Collection Privée si arricchisce della nuova fragranza Vanilla Diorama
... CONTINUA

LA SEDUTA BARDI'S BOWL CHAIR, PRODOTTA DA ARPER, SCEGLIE DUE NUOVI TESSUTI, REALIZZATI DALL'AZIENDA VENEZIANA RUBELLI




La collaborazione tra Arper e Rubelli nella seduta Bardi's Bowl Chair, prodotta in edizione limitata e numerata di 500 pezzi, vuole celebrare il Leone d'Oro speciale alla memoria, che sarà conferito a Lina Bo Bardi nel corso della 17 Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.

... CONTINUA

ANDREA CASTRIGNANO PRESENTA ''ART&DESIGN CREATIVE LAB'' PER IL FUORISALONE 2021





Dal 4 al 10 settembre in Via Adige a Milano prosegue il viaggio di Andrea Castrignano fra design e arte.

... CONTINUA

NICOLAS PARTY ''ROVINE'': AL MASI | LAC DI LUGANO




Audaci contrasti cromatici, avvolgenti forme architettoniche e inaspettate decorazioni trompe l'œil: fino al 9 gennaio 2022 al Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano

... CONTINUA

MENEGHINO - BIRRA E CUCINA: UNA CORSA DA NON PERDERE!





Il nuovo locale milanese offre un'eccellente proposta gastronomica, un'ottima brasseria ed è testimone dell'affascinante stile dei vecchi tram della città

... CONTINUA

HOME: NEWS - ARCHIVIO: 87 - 86 - 85 - 84 - 83 - 82 - 81 - 80 - 79 - 78 - 77 - 76 - 75 - 74 - 73 - 72 - 71 - 70 - 69 - 68 - 67 - 66 - 65 - 64 - 63 - 62 - 61 - 60 - 59 - 58 - 57 - 56 - 55 - 54 - 53 - 52 - 51 - 50 - 49 - 48 - 47 - 46 - 45 - 44 - 43 - 42 - 41 - 40 - 39 - 38 - 37 - 36 - 35 - 34 - 33 - 32 - 31 - 30 - 29 - 28 - 27 - 26 - 25 - 24 - 23 - 22 - 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 -


  PRIVACY AND COOKIES
Powered by MMS © EUROTEAM 2015