HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

NEWS

ARCHIVE

CHI SIAMO



HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

ARCHIVE

CHI SIAMO


A new online Magazine of the most famous International Brands and Italian-Lifestyle Testimonials




HOME

CHIUDI ...

MUSEO TEATRALE DELLA SCALA. UNA MOSTRA SU FRANCO ZEFFIRELLI




A 100 anni dalla nascita il Teatro alla Scala e il Museo Teatrale
celebrano Franco Zeffirelli




La mostra ''Zeffirelli - Gli anni alla Scala'' è a cura di Vittoria Crespi Morbio, arricchita da un documentario di Francesca Molteni con interventi tra gli altri di Dominique Meyer e Riccardo Chailly, Davide Livermore e Mario Martone.

Franco Zeffirelli nasceva a Firenze il 12 gennaio 1923.
Il Teatro alla Scala anticipa la celebrazione del centenario del grande regista aprendo nelle sale del Museo Teatrale la mostra ''Franco Zeffirelli - Gli anni alla Scala'' a cura di Vittoria Crespi Morbio (la mostra resterà aperta fino al 31 agosto).
Bozzetti, figurini, fotografie e costumi ripercorrono, nell'allestimento di Valentina Bellavia con grafiche di Emilio Fioravanti, il cammino scaligero di Zeffirelli. Ventuno titoli dai costumi per L'italiana in Algeri con la regia di Pavolini alla Piccola Scala nel 1953 all'Aida diretta da Riccardo Chailly il 7 dicembre 2006, passando per spettacoli leggendari come Il turco in Italia con la Callas, la Bohème nata con Karajan (che proprio in celebrazione del centenario zeffirelliano sarà ripresa nel 2023 con la direzione della direttrice coreana Eun Sum Kim), l'Aida ''secondo impero'' con le scenografie di Lila de Nobili, l'Otello diretto da Kleiber che fu la prima ''Prima'' in diretta televisiva, la Cavalleria rusticana in teatro e in film, i Pagliacci in una periferia contemporanea, la Turandot fiabesca e celeste con Maazel, il monumentale Don Carlo con Muti.




Caratteristica di Zeffirelli, secondo la curatrice Vittoria Crespi Morbio, è ''un'idea del melodramma come teatro di tutti e per tutti, non giardino chiuso di un'élite ma espressione di un immaginario popolare''.

Questa idea si concretizza nell'oltre mezzo secolo in una pluralità di stili e di impostazioni, in una prodigiosa ricchezza di soluzioni scenografiche e spaziali, nella cura severa di un realismo scenico posto al servizio dell'umanità dei personaggi. La mostra non manca di sottolineare il gusto di Zeffirelli per i rapporti umani capaci di trasformare una produzione d'opera in uno sforzo collettivo, comunitario: sono numerosissime le foto (da Erio Piccagliani a Lelli e Masotti) che ritraggono il regista in situazioni scherzose con tutti gli artisti e i lavoratori coinvolti nei suoi spettacoli.

''L'attività di Franco Zeffirelli alla Scala - ricorda Dominique Meyer - ha lasciato un segno vivo nella storia e nell'identità stessa del Teatro; i suoi spettacoli sono ancora nel cuore e nella mente di tutti coloro che entrano nella sala del Piermarini, paradossalmente anche di chi non li ha mai visti. Fare parte dei miti della Scala significa proprio questo: oggi non sono in molti ad aver visto dirigere Arturo Toscanini, eppure la sua presenza si percepisce ancora''.



''La grandezza di Zeffirelli - spiega Riccardo Chailly - è stata quella di capire il senso profondamente umano di tutti i personaggi che ha rappresentato nella sua carriera, dal cinema, al teatro di prosa all'opera. L'umanità dei suoi personaggi ha toccato per decenni il pubblico che lo ha seguito e continua ancora oggi a commuovere''.



Arricchisce il percorso espositivo un documentario realizzato da Francesca Molteni con la curatela editoriale di Mattia Palma, curatore anche del catalogo, che racconta il percorso di Zeffirelli tra l'opera e lo schermo, attraverso le testimonianze degli artisti che hanno lavorato con lui, come Plácido Domingo e Riccardo Chailly, direttore musicale del Teatro alla Scala, e dei colleghi registi Mario Martone e Davide Livermore, che, con linguaggi diversi, alternano cinema, teatro e opera.
Inoltre, a testimonianza della carriera di Zeffirelli nel tempio milanese del melodramma, i contributi del musicologo Emilio Sala, della storica e curatrice della mostra Vittoria Crespi Morbio, e del Sovrintendente del Teatro alla Scala Dominique Meyer. Per i materiali video si ringraziano Rai, Rai Teche e Unitel.

Un ringraziamento particolare va ai sostenitori che rendono possibile l'attività del Museo e le sue esposizioni: Rolex è Partner istituzionale del Museo Teatrale alla Scala, American Express è Partner della Mostra.
Si ringraziano inoltre gli Amici della Scala e la Fondazione Zeffirelli.

L'ingresso alla mostra è compreso nel biglietto di ingresso al Museo Teatrale
Intero: € 12
Ridotto: € 8 Studenti sopra i 12 anni, Over 65, Possessori di un biglietto di Gallerie d'Italia, Amici di Brera
Family: € 18 2 adulti + 1 o 2 bambini sotto i 12 anni
Gruppi scolastici: € 4 per alunno (gruppi scolastici accompagnati da docenti/professori ai quali spetta una gratuità ogni 10 alunni. Prenotazione consigliata)

Il Museo Teatrale è aperto da lunedì a domenica dalle 09.30 alle 17.30 (ultimo ingresso alle 17.00)

Franca D.Scotti

CHIUDI ...

CHIUDI ...

MUSEO TEATRALE DELLA SCALA. UNA MOSTRA SU FRANCO ZEFFIRELLI




A 100 anni dalla nascita il Teatro alla Scala e il Museo Teatrale
celebrano Franco Zeffirelli




La mostra ''Zeffirelli - Gli anni alla Scala'' è a cura di Vittoria Crespi Morbio, arricchita da un documentario di Francesca Molteni con interventi tra gli altri di Dominique Meyer e Riccardo Chailly, Davide Livermore e Mario Martone.

Franco Zeffirelli nasceva a Firenze il 12 gennaio 1923.
Il Teatro alla Scala anticipa la celebrazione del centenario del grande regista aprendo nelle sale del Museo Teatrale la mostra ''Franco Zeffirelli - Gli anni alla Scala'' a cura di Vittoria Crespi Morbio (la mostra resterà aperta fino al 31 agosto).
Bozzetti, figurini, fotografie e costumi ripercorrono, nell'allestimento di Valentina Bellavia con grafiche di Emilio Fioravanti, il cammino scaligero di Zeffirelli. Ventuno titoli dai costumi per L'italiana in Algeri con la regia di Pavolini alla Piccola Scala nel 1953 all'Aida diretta da Riccardo Chailly il 7 dicembre 2006, passando per spettacoli leggendari come Il turco in Italia con la Callas, la Bohème nata con Karajan (che proprio in celebrazione del centenario zeffirelliano sarà ripresa nel 2023 con la direzione della direttrice coreana Eun Sum Kim), l'Aida ''secondo impero'' con le scenografie di Lila de Nobili, l'Otello diretto da Kleiber che fu la prima ''Prima'' in diretta televisiva, la Cavalleria rusticana in teatro e in film, i Pagliacci in una periferia contemporanea, la Turandot fiabesca e celeste con Maazel, il monumentale Don Carlo con Muti.




Caratteristica di Zeffirelli, secondo la curatrice Vittoria Crespi Morbio, è ''un'idea del melodramma come teatro di tutti e per tutti, non giardino chiuso di un'élite ma espressione di un immaginario popolare''.

Questa idea si concretizza nell'oltre mezzo secolo in una pluralità di stili e di impostazioni, in una prodigiosa ricchezza di soluzioni scenografiche e spaziali, nella cura severa di un realismo scenico posto al servizio dell'umanità dei personaggi. La mostra non manca di sottolineare il gusto di Zeffirelli per i rapporti umani capaci di trasformare una produzione d'opera in uno sforzo collettivo, comunitario: sono numerosissime le foto (da Erio Piccagliani a Lelli e Masotti) che ritraggono il regista in situazioni scherzose con tutti gli artisti e i lavoratori coinvolti nei suoi spettacoli.

''L'attività di Franco Zeffirelli alla Scala - ricorda Dominique Meyer - ha lasciato un segno vivo nella storia e nell'identità stessa del Teatro; i suoi spettacoli sono ancora nel cuore e nella mente di tutti coloro che entrano nella sala del Piermarini, paradossalmente anche di chi non li ha mai visti. Fare parte dei miti della Scala significa proprio questo: oggi non sono in molti ad aver visto dirigere Arturo Toscanini, eppure la sua presenza si percepisce ancora''.



''La grandezza di Zeffirelli - spiega Riccardo Chailly - è stata quella di capire il senso profondamente umano di tutti i personaggi che ha rappresentato nella sua carriera, dal cinema, al teatro di prosa all'opera. L'umanità dei suoi personaggi ha toccato per decenni il pubblico che lo ha seguito e continua ancora oggi a commuovere''.



Arricchisce il percorso espositivo un documentario realizzato da Francesca Molteni con la curatela editoriale di Mattia Palma, curatore anche del catalogo, che racconta il percorso di Zeffirelli tra l'opera e lo schermo, attraverso le testimonianze degli artisti che hanno lavorato con lui, come Plácido Domingo e Riccardo Chailly, direttore musicale del Teatro alla Scala, e dei colleghi registi Mario Martone e Davide Livermore, che, con linguaggi diversi, alternano cinema, teatro e opera.
Inoltre, a testimonianza della carriera di Zeffirelli nel tempio milanese del melodramma, i contributi del musicologo Emilio Sala, della storica e curatrice della mostra Vittoria Crespi Morbio, e del Sovrintendente del Teatro alla Scala Dominique Meyer. Per i materiali video si ringraziano Rai, Rai Teche e Unitel.

Un ringraziamento particolare va ai sostenitori che rendono possibile l'attività del Museo e le sue esposizioni: Rolex è Partner istituzionale del Museo Teatrale alla Scala, American Express è Partner della Mostra.
Si ringraziano inoltre gli Amici della Scala e la Fondazione Zeffirelli.

L'ingresso alla mostra è compreso nel biglietto di ingresso al Museo Teatrale
Intero: € 12
Ridotto: € 8 Studenti sopra i 12 anni, Over 65, Possessori di un biglietto di Gallerie d'Italia, Amici di Brera
Family: € 18 2 adulti + 1 o 2 bambini sotto i 12 anni
Gruppi scolastici: € 4 per alunno (gruppi scolastici accompagnati da docenti/professori ai quali spetta una gratuità ogni 10 alunni. Prenotazione consigliata)

Il Museo Teatrale è aperto da lunedì a domenica dalle 09.30 alle 17.30 (ultimo ingresso alle 17.00)

Franca D.Scotti

CHIUDI ...

CHIUDI ...

MUSEO TEATRALE DELLA SCALA. UNA MOSTRA SU FRANCO ZEFFIRELLI




A 100 anni dalla nascita il Teatro alla Scala e il Museo Teatrale
celebrano Franco Zeffirelli




La mostra ''Zeffirelli - Gli anni alla Scala'' è a cura di Vittoria Crespi Morbio, arricchita da un documentario di Francesca Molteni con interventi tra gli altri di Dominique Meyer e Riccardo Chailly, Davide Livermore e Mario Martone.

Franco Zeffirelli nasceva a Firenze il 12 gennaio 1923.
Il Teatro alla Scala anticipa la celebrazione del centenario del grande regista aprendo nelle sale del Museo Teatrale la mostra ''Franco Zeffirelli - Gli anni alla Scala'' a cura di Vittoria Crespi Morbio (la mostra resterà aperta fino al 31 agosto).
Bozzetti, figurini, fotografie e costumi ripercorrono, nell'allestimento di Valentina Bellavia con grafiche di Emilio Fioravanti, il cammino scaligero di Zeffirelli. Ventuno titoli dai costumi per L'italiana in Algeri con la regia di Pavolini alla Piccola Scala nel 1953 all'Aida diretta da Riccardo Chailly il 7 dicembre 2006, passando per spettacoli leggendari come Il turco in Italia con la Callas, la Bohème nata con Karajan (che proprio in celebrazione del centenario zeffirelliano sarà ripresa nel 2023 con la direzione della direttrice coreana Eun Sum Kim), l'Aida ''secondo impero'' con le scenografie di Lila de Nobili, l'Otello diretto da Kleiber che fu la prima ''Prima'' in diretta televisiva, la Cavalleria rusticana in teatro e in film, i Pagliacci in una periferia contemporanea, la Turandot fiabesca e celeste con Maazel, il monumentale Don Carlo con Muti.




Caratteristica di Zeffirelli, secondo la curatrice Vittoria Crespi Morbio, è ''un'idea del melodramma come teatro di tutti e per tutti, non giardino chiuso di un'élite ma espressione di un immaginario popolare''.

Questa idea si concretizza nell'oltre mezzo secolo in una pluralità di stili e di impostazioni, in una prodigiosa ricchezza di soluzioni scenografiche e spaziali, nella cura severa di un realismo scenico posto al servizio dell'umanità dei personaggi. La mostra non manca di sottolineare il gusto di Zeffirelli per i rapporti umani capaci di trasformare una produzione d'opera in uno sforzo collettivo, comunitario: sono numerosissime le foto (da Erio Piccagliani a Lelli e Masotti) che ritraggono il regista in situazioni scherzose con tutti gli artisti e i lavoratori coinvolti nei suoi spettacoli.

''L'attività di Franco Zeffirelli alla Scala - ricorda Dominique Meyer - ha lasciato un segno vivo nella storia e nell'identità stessa del Teatro; i suoi spettacoli sono ancora nel cuore e nella mente di tutti coloro che entrano nella sala del Piermarini, paradossalmente anche di chi non li ha mai visti. Fare parte dei miti della Scala significa proprio questo: oggi non sono in molti ad aver visto dirigere Arturo Toscanini, eppure la sua presenza si percepisce ancora''.



''La grandezza di Zeffirelli - spiega Riccardo Chailly - è stata quella di capire il senso profondamente umano di tutti i personaggi che ha rappresentato nella sua carriera, dal cinema, al teatro di prosa all'opera. L'umanità dei suoi personaggi ha toccato per decenni il pubblico che lo ha seguito e continua ancora oggi a commuovere''.



Arricchisce il percorso espositivo un documentario realizzato da Francesca Molteni con la curatela editoriale di Mattia Palma, curatore anche del catalogo, che racconta il percorso di Zeffirelli tra l'opera e lo schermo, attraverso le testimonianze degli artisti che hanno lavorato con lui, come Plácido Domingo e Riccardo Chailly, direttore musicale del Teatro alla Scala, e dei colleghi registi Mario Martone e Davide Livermore, che, con linguaggi diversi, alternano cinema, teatro e opera.
Inoltre, a testimonianza della carriera di Zeffirelli nel tempio milanese del melodramma, i contributi del musicologo Emilio Sala, della storica e curatrice della mostra Vittoria Crespi Morbio, e del Sovrintendente del Teatro alla Scala Dominique Meyer. Per i materiali video si ringraziano Rai, Rai Teche e Unitel.

Un ringraziamento particolare va ai sostenitori che rendono possibile l'attività del Museo e le sue esposizioni: Rolex è Partner istituzionale del Museo Teatrale alla Scala, American Express è Partner della Mostra.
Si ringraziano inoltre gli Amici della Scala e la Fondazione Zeffirelli.

L'ingresso alla mostra è compreso nel biglietto di ingresso al Museo Teatrale
Intero: € 12
Ridotto: € 8 Studenti sopra i 12 anni, Over 65, Possessori di un biglietto di Gallerie d'Italia, Amici di Brera
Family: € 18 2 adulti + 1 o 2 bambini sotto i 12 anni
Gruppi scolastici: € 4 per alunno (gruppi scolastici accompagnati da docenti/professori ai quali spetta una gratuità ogni 10 alunni. Prenotazione consigliata)

Il Museo Teatrale è aperto da lunedì a domenica dalle 09.30 alle 17.30 (ultimo ingresso alle 17.00)

Franca D.Scotti

CHIUDI ...


''TUTTI I COLORI DI ACQUERELLO'' - ISPIRAZIONI DI RISO''




Riso Acquerello, famoso da anni in quanto materia prima d'eccellenza nelle cucine di celebri chef nel mondo, diventa un libro fotografico di grande respiro artistico.

... CONTINUA

MILANO INCONTRA COURMAYEUR: AL FOUR SEASONS HOTEL MILANO APRE IL PRIMO APRÈS-SKI DELLA CITTÀ




Nel giardino del Four Seasons Hotel Milano in collaborazione con Courmayeur e Skyway Monte Bianco apre l'Après-Ski più ricercato in città, con un menu di drink e bites realizzati con i prodotti locali

... CONTINUA

SAW THIS MADE THIS: SVELATA THE EXHIBITION, UNA GALLERIA ARTISTICA NATA DAL POTERE DELL'ISPIRAZIONE DI BOMBAY SAPPHIRE





In zona Tortona è stata svelata una galleria d'arte siglata Bombay Sapphire, dove sono stati esposti gli artwork di alcuni creator che, in veste di artisti contemporanei, si sono ispirati al proprio mondo per dar vita ad opere inedite.

... CONTINUA

NUOVO STYLO CORRECT SISLEY PARIS




La bellezza non necessita di filtri ma si crea con un click, quello del nuovo Stylo Correct
... CONTINUA

APRE LA NUOVA MAISON SISLEY NEL CUORE DI MILANO




Nel Quadrilatero della Moda milanese, via Alessandro Manzoni 11, apre la nuova Maison Sisley Paris
... CONTINUA

CLARINS MULTI-INTENSIVE GIORNO E NOTTE




Multi-Intensive Giorno e Notte: la novità Clarins sono 2 creme che offrono alla pelle un trattamento anti-age dai mille benefici
... CONTINUA

PLEIN FATALE: LA NUOVA FRAGRANZA PHILIPP PLEIN




Philipp Plein crea note di femminilità e seduzione con la nuova fragranza Plein Fatale
... CONTINUA

NOIR ALLURE: NUOVO MASCARA CHANEL PER UNO SGUARDO FELINO




CHANEL presenta Noir Allure, il nuovo mascara all-in-one cheregala ciglia perfette e sguardo magnetico
... CONTINUA

Caleffi e Alviero Martini 1° Classe per una collezione glamour


Alviero Martini, il celebre stilista viaggiatore di ''1a Classe'', che si è fatto apprezzare per l'iconica stampa geografica, per la prima volta, ha creato una collezione per Caleffi, una delle realtà più importanti nel settore home fashion. ... CONTINUA

NOBERASCO 1908 VESTE DI GUSTO IL NATALE CON MAGIE DEL DESERTO





Una offerta sempre più variegata di frutta secca o disidratata, ricoperta di cioccolato e proposta in un caleidoscopio di colori naturali densi di allegria

... CONTINUA

IL NATALE DI STEFANO: UN RACCONTO DI GUSTO E DI BELLEZZA SICILIANA








Quest'anno, le edizioni a tiratura limitata riguardano anche il nuovo panettone all'Uva passa Zibibbo di Pantelleria.

... CONTINUA

FRATELLI CARLI: PER UN NATALE GOLOSO!




Fratelli Carli torna a sorprendere per la ricchezza dell'offerta di idee regalo da mettere sotto l'albero

... CONTINUA

ALLA VILLA REALE DI MONZA: STREGHERIE




Fatti, scandali e verità sulle sovversive della storia

... CONTINUA

MUSEO TEATRALE DELLA SCALA. UNA MOSTRA SU FRANCO ZEFFIRELLI




A 100 anni dalla nascita il Teatro alla Scala e il Museo Teatrale
celebrano Franco Zeffirelli


... CONTINUA

RICCARDO AGOSTINI SUL PODIO DEL SINA CHEFS' CUP CONTEST




Riccardo Agostini del ristorante Il Piastrino di Pennabilli vince l'ottava edizione di Sina Chefs' Cup Contest, nella gara ospitata al ristorante Il Vizio del Sina De La Ville, nel cuore di Milano

... CONTINUA

''TUTTI I COLORI DI ACQUERELLO'' - ISPIRAZIONI DI RISO''




Riso Acquerello, famoso da anni in quanto materia prima d'eccellenza nelle cucine di celebri chef nel mondo, diventa un libro fotografico di grande respiro artistico.

... CONTINUA

MILANO INCONTRA COURMAYEUR: AL FOUR SEASONS HOTEL MILANO APRE IL PRIMO APRÈS-SKI DELLA CITTÀ




Nel giardino del Four Seasons Hotel Milano in collaborazione con Courmayeur e Skyway Monte Bianco apre l'Après-Ski più ricercato in città, con un menu di drink e bites realizzati con i prodotti locali

... CONTINUA

SAW THIS MADE THIS: SVELATA THE EXHIBITION, UNA GALLERIA ARTISTICA NATA DAL POTERE DELL'ISPIRAZIONE DI BOMBAY SAPPHIRE





In zona Tortona è stata svelata una galleria d'arte siglata Bombay Sapphire, dove sono stati esposti gli artwork di alcuni creator che, in veste di artisti contemporanei, si sono ispirati al proprio mondo per dar vita ad opere inedite.

... CONTINUA

NUOVO STYLO CORRECT SISLEY PARIS




La bellezza non necessita di filtri ma si crea con un click, quello del nuovo Stylo Correct
... CONTINUA

APRE LA NUOVA MAISON SISLEY NEL CUORE DI MILANO




Nel Quadrilatero della Moda milanese, via Alessandro Manzoni 11, apre la nuova Maison Sisley Paris
... CONTINUA

CLARINS MULTI-INTENSIVE GIORNO E NOTTE




Multi-Intensive Giorno e Notte: la novità Clarins sono 2 creme che offrono alla pelle un trattamento anti-age dai mille benefici
... CONTINUA

PLEIN FATALE: LA NUOVA FRAGRANZA PHILIPP PLEIN




Philipp Plein crea note di femminilità e seduzione con la nuova fragranza Plein Fatale
... CONTINUA

NOIR ALLURE: NUOVO MASCARA CHANEL PER UNO SGUARDO FELINO




CHANEL presenta Noir Allure, il nuovo mascara all-in-one cheregala ciglia perfette e sguardo magnetico
... CONTINUA

Caleffi e Alviero Martini 1° Classe per una collezione glamour


Alviero Martini, il celebre stilista viaggiatore di ''1a Classe'', che si è fatto apprezzare per l'iconica stampa geografica, per la prima volta, ha creato una collezione per Caleffi, una delle realtà più importanti nel settore home fashion. ... CONTINUA

NOBERASCO 1908 VESTE DI GUSTO IL NATALE CON MAGIE DEL DESERTO





Una offerta sempre più variegata di frutta secca o disidratata, ricoperta di cioccolato e proposta in un caleidoscopio di colori naturali densi di allegria

... CONTINUA

''TUTTI I COLORI DI ACQUERELLO'' - ISPIRAZIONI DI RISO''




Riso Acquerello, famoso da anni in quanto materia prima d'eccellenza nelle cucine di celebri chef nel mondo, diventa un libro fotografico di grande respiro artistico.

... CONTINUA

MILANO INCONTRA COURMAYEUR: AL FOUR SEASONS HOTEL MILANO APRE IL PRIMO APRÈS-SKI DELLA CITTÀ




Nel giardino del Four Seasons Hotel Milano in collaborazione con Courmayeur e Skyway Monte Bianco apre l'Après-Ski più ricercato in città, con un menu di drink e bites realizzati con i prodotti locali

... CONTINUA

SAW THIS MADE THIS: SVELATA THE EXHIBITION, UNA GALLERIA ARTISTICA NATA DAL POTERE DELL'ISPIRAZIONE DI BOMBAY SAPPHIRE





In zona Tortona è stata svelata una galleria d'arte siglata Bombay Sapphire, dove sono stati esposti gli artwork di alcuni creator che, in veste di artisti contemporanei, si sono ispirati al proprio mondo per dar vita ad opere inedite.

... CONTINUA

NUOVO STYLO CORRECT SISLEY PARIS




La bellezza non necessita di filtri ma si crea con un click, quello del nuovo Stylo Correct
... CONTINUA

APRE LA NUOVA MAISON SISLEY NEL CUORE DI MILANO




Nel Quadrilatero della Moda milanese, via Alessandro Manzoni 11, apre la nuova Maison Sisley Paris
... CONTINUA

CLARINS MULTI-INTENSIVE GIORNO E NOTTE




Multi-Intensive Giorno e Notte: la novità Clarins sono 2 creme che offrono alla pelle un trattamento anti-age dai mille benefici
... CONTINUA

PLEIN FATALE: LA NUOVA FRAGRANZA PHILIPP PLEIN




Philipp Plein crea note di femminilità e seduzione con la nuova fragranza Plein Fatale
... CONTINUA

NOIR ALLURE: NUOVO MASCARA CHANEL PER UNO SGUARDO FELINO




CHANEL presenta Noir Allure, il nuovo mascara all-in-one cheregala ciglia perfette e sguardo magnetico
... CONTINUA

Caleffi e Alviero Martini 1° Classe per una collezione glamour


Alviero Martini, il celebre stilista viaggiatore di ''1a Classe'', che si è fatto apprezzare per l'iconica stampa geografica, per la prima volta, ha creato una collezione per Caleffi, una delle realtà più importanti nel settore home fashion. ... CONTINUA

NOBERASCO 1908 VESTE DI GUSTO IL NATALE CON MAGIE DEL DESERTO





Una offerta sempre più variegata di frutta secca o disidratata, ricoperta di cioccolato e proposta in un caleidoscopio di colori naturali densi di allegria

... CONTINUA

IL NATALE DI STEFANO: UN RACCONTO DI GUSTO E DI BELLEZZA SICILIANA








Quest'anno, le edizioni a tiratura limitata riguardano anche il nuovo panettone all'Uva passa Zibibbo di Pantelleria.

... CONTINUA

FRATELLI CARLI: PER UN NATALE GOLOSO!




Fratelli Carli torna a sorprendere per la ricchezza dell'offerta di idee regalo da mettere sotto l'albero

... CONTINUA

ALLA VILLA REALE DI MONZA: STREGHERIE




Fatti, scandali e verità sulle sovversive della storia

... CONTINUA

MUSEO TEATRALE DELLA SCALA. UNA MOSTRA SU FRANCO ZEFFIRELLI




A 100 anni dalla nascita il Teatro alla Scala e il Museo Teatrale
celebrano Franco Zeffirelli


... CONTINUA

RICCARDO AGOSTINI SUL PODIO DEL SINA CHEFS' CUP CONTEST




Riccardo Agostini del ristorante Il Piastrino di Pennabilli vince l'ottava edizione di Sina Chefs' Cup Contest, nella gara ospitata al ristorante Il Vizio del Sina De La Ville, nel cuore di Milano

... CONTINUA

HOME: NEWS - ARCHIVIO: 94 - 93 - 92 - 91 - 90 - 89 - 88 - 87 - 86 - 85 - 84 - 83 - 82 - 81 - 80 - 79 - 78 - 77 - 76 - 75 - 74 - 73 - 72 - 71 - 70 - 69 - 68 - 67 - 66 - 65 - 64 - 63 - 62 - 61 - 60 - 59 - 58 - 57 - 56 - 55 - 54 - 53 - 52 - 51 - 50 - 49 - 48 - 47 - 46 - 45 - 44 - 43 - 42 - 41 - 40 - 39 - 38 - 37 - 36 - 35 - 34 - 33 - 32 - 31 - 30 - 29 - 28 - 27 - 26 - 25 - 24 - 23 - 22 - 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 -


  PRIVACY AND COOKIES
Powered by MMS © EUROTEAM 2015