HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

NEWS

ARCHIVE

CHI SIAMO


HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

ARCHIVE

CHI SIAMO


A new online Magazine of the most famous International Brands and Italian-Lifestyle Testimonials




HOME

CHIUDI ...

A Genova ''Sinibaldo Scorza. Favole e natura all'alba del Barocco''




Fino al 4 giugno, Palazzo delle Meridiana, nel cuore di Genova, propone una ampia e documentatissima retrospettiva di Sinibaldo Scorza, caposcuola della pittura genovese del Seicento.


Franca D.Scotti



Un artista che fu molto amato da collezionisti come Caterina di Svezia, Gio. Vincenzo Imperiale, Giovan Carlo Doria, Carlo Emanuele I di Savoia, dal più importante poeta del suo tempo Giovanni Battista Marino, per essere poi quasi dimenticato.
Perciò questa mostra, prima ad essergli dedicata, costituisce innanzi tutto un doveroso risarcimento critico, oltre che una imperdibile occasione per conoscere un grande maestro, tutto da scoprire.

Animalista straordinario e sublime narratore quando inscena i miti di Circe, Orfeo o Didone, narrati come fiabe nella natura della sua campagna ligure-piemontese ritratta dal vero con i cieli e i monti azzurri presi a prestito dai nordici, Sinibaldo Scorza (Voltaggio, 1589 - Genova, 1631) vive poco ma lavora moltissimo, specie con matita e penna. Più di rado dipinge scegliendo supporti cari agli Oltramontani: tavolette, tondini di legno, piccoli rami, e tele mai troppo grandi.


La sua attività si svolge nel paese natale, Voltaggio, prima del trasferimento a Genova intorno al 1604; a Torino come pittore di corte per Carlo Emanuele I di Savoia dal 1619 al 1625; in esilio per sospetto tradimento negli anni della guerra tra Genova e i Savoia nel 1625-1627, si reca a Massa e a Roma; nuovamente a Genova dal 1627 fino alla morte, avvenuta quando ha solo 41 anni, nel 1631.


Prestiti eccezionali come ''Piazza del Pasquino'' da Roma, Palazzo Venezia, e ''Adamo ed Eva'' dall'Accademia Carrara di Bergamo, insieme a quelli dei discendenti diretti del pittore, o da storiche collezioni genovesi - Costa e Zerbone - e altre più recenti, per ricomporre un puzzle frantumato nei secoli.

La mostra, curata da Anna Orlando, affermata esperta di pittura genovese e fiamminga, presenta circa trenta dipinti di Scorza, la sua unica e rarissima incisione nota, una ventina tra disegni e miniature, nonché un volume manoscritto con l'albero genealogico della famiglia miniato dal pittore stesso.

Alle sue opere sono affiancate una trentina di opere degli artisti fiamminghi e genovesi del suo tempo, per ricostruire il contesto da cui è scaturita la sua arte singolare: il maestro Giovanni Battista Paggi, i fratelli Bernardo e Giovanni Battista Castello, Jan Roos, Jan Wildens, i fratelli De Wael; e poi Gio. Bendetto Castiglione detto il Grechetto, Anton Maria Vassallo, Antonio Travi e Pieter Mulier detto il Tempesta.

La mostra è divisa in 5 sezioni tematiche: ''Gli esordi di un pittore aristocratico'', '' Dal vero al sacro'', '' Favole e miti'', '' La scena di genere fiammingo-genovese'', ''Paesi incantati''.
La sala centrale presenta accostati l'uno all'altro meravigliosi dipinti con la favola di Orfeo e quella di Circe, realizzati più volte da Scorza e da altri artisti fiamminghi e genovesi del Seicento per un suggestivo gioco di confronti e rimandi visivi.


Spettacolare anche la seconda sala del percorso affollata di animali, o l'ultima, con fiabeschi paesaggi innevati. Per finire con una vetrina dedicata a l'eccezionale presentazione di un presepe realizzato da Scorza con sagome miniate su carta a tempera e acquerello.

Accanto al cinquecentesco Palazzo della Meridiana, i Musei di Strada Nuova ospitano nelle stesse date una ricca sezione grafica curata da Piero Boccardo e Margherita Priarone, esponendo tutti i suoi disegni conservati nel Gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso: una trentina già noti e altrettante nuove acquisizioni individuate tra gli anonimi.

L'impegnativo catalogo (Sagep, 312 pp. a colori, 32 €) è così la prima monografia sul pittore, con una decina di saggi e un centinaio di schede, il tutto corredato da oltre 300 immagini a colori.
Genova, Palazzo della Meridiana, sal. S. Francesco, 4 (angolo via Garibaldi)
Catalogo: Sagep, 32 € (25 € in mostra)
www.palazzodellameridiana.it

Febbraio 2017

CHIUDI ...

CHIUDI ...

A Genova ''Sinibaldo Scorza. Favole e natura all'alba del Barocco''




Fino al 4 giugno, Palazzo delle Meridiana, nel cuore di Genova, propone una ampia e documentatissima retrospettiva di Sinibaldo Scorza, caposcuola della pittura genovese del Seicento.


Franca D.Scotti



Un artista che fu molto amato da collezionisti come Caterina di Svezia, Gio. Vincenzo Imperiale, Giovan Carlo Doria, Carlo Emanuele I di Savoia, dal più importante poeta del suo tempo Giovanni Battista Marino, per essere poi quasi dimenticato.
Perciò questa mostra, prima ad essergli dedicata, costituisce innanzi tutto un doveroso risarcimento critico, oltre che una imperdibile occasione per conoscere un grande maestro, tutto da scoprire.

Animalista straordinario e sublime narratore quando inscena i miti di Circe, Orfeo o Didone, narrati come fiabe nella natura della sua campagna ligure-piemontese ritratta dal vero con i cieli e i monti azzurri presi a prestito dai nordici, Sinibaldo Scorza (Voltaggio, 1589 - Genova, 1631) vive poco ma lavora moltissimo, specie con matita e penna. Più di rado dipinge scegliendo supporti cari agli Oltramontani: tavolette, tondini di legno, piccoli rami, e tele mai troppo grandi.


La sua attività si svolge nel paese natale, Voltaggio, prima del trasferimento a Genova intorno al 1604; a Torino come pittore di corte per Carlo Emanuele I di Savoia dal 1619 al 1625; in esilio per sospetto tradimento negli anni della guerra tra Genova e i Savoia nel 1625-1627, si reca a Massa e a Roma; nuovamente a Genova dal 1627 fino alla morte, avvenuta quando ha solo 41 anni, nel 1631.


Prestiti eccezionali come ''Piazza del Pasquino'' da Roma, Palazzo Venezia, e ''Adamo ed Eva'' dall'Accademia Carrara di Bergamo, insieme a quelli dei discendenti diretti del pittore, o da storiche collezioni genovesi - Costa e Zerbone - e altre più recenti, per ricomporre un puzzle frantumato nei secoli.

La mostra, curata da Anna Orlando, affermata esperta di pittura genovese e fiamminga, presenta circa trenta dipinti di Scorza, la sua unica e rarissima incisione nota, una ventina tra disegni e miniature, nonché un volume manoscritto con l'albero genealogico della famiglia miniato dal pittore stesso.

Alle sue opere sono affiancate una trentina di opere degli artisti fiamminghi e genovesi del suo tempo, per ricostruire il contesto da cui è scaturita la sua arte singolare: il maestro Giovanni Battista Paggi, i fratelli Bernardo e Giovanni Battista Castello, Jan Roos, Jan Wildens, i fratelli De Wael; e poi Gio. Bendetto Castiglione detto il Grechetto, Anton Maria Vassallo, Antonio Travi e Pieter Mulier detto il Tempesta.

La mostra è divisa in 5 sezioni tematiche: ''Gli esordi di un pittore aristocratico'', '' Dal vero al sacro'', '' Favole e miti'', '' La scena di genere fiammingo-genovese'', ''Paesi incantati''.
La sala centrale presenta accostati l'uno all'altro meravigliosi dipinti con la favola di Orfeo e quella di Circe, realizzati più volte da Scorza e da altri artisti fiamminghi e genovesi del Seicento per un suggestivo gioco di confronti e rimandi visivi.


Spettacolare anche la seconda sala del percorso affollata di animali, o l'ultima, con fiabeschi paesaggi innevati. Per finire con una vetrina dedicata a l'eccezionale presentazione di un presepe realizzato da Scorza con sagome miniate su carta a tempera e acquerello.

Accanto al cinquecentesco Palazzo della Meridiana, i Musei di Strada Nuova ospitano nelle stesse date una ricca sezione grafica curata da Piero Boccardo e Margherita Priarone, esponendo tutti i suoi disegni conservati nel Gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso: una trentina già noti e altrettante nuove acquisizioni individuate tra gli anonimi.

L'impegnativo catalogo (Sagep, 312 pp. a colori, 32 €) è così la prima monografia sul pittore, con una decina di saggi e un centinaio di schede, il tutto corredato da oltre 300 immagini a colori.
Genova, Palazzo della Meridiana, sal. S. Francesco, 4 (angolo via Garibaldi)
Catalogo: Sagep, 32 € (25 € in mostra)
www.palazzodellameridiana.it

Febbraio 2017

CHIUDI ...

CHIUDI ...

A Genova ''Sinibaldo Scorza. Favole e natura all'alba del Barocco''




Fino al 4 giugno, Palazzo delle Meridiana, nel cuore di Genova, propone una ampia e documentatissima retrospettiva di Sinibaldo Scorza, caposcuola della pittura genovese del Seicento.


Franca D.Scotti



Un artista che fu molto amato da collezionisti come Caterina di Svezia, Gio. Vincenzo Imperiale, Giovan Carlo Doria, Carlo Emanuele I di Savoia, dal più importante poeta del suo tempo Giovanni Battista Marino, per essere poi quasi dimenticato.
Perciò questa mostra, prima ad essergli dedicata, costituisce innanzi tutto un doveroso risarcimento critico, oltre che una imperdibile occasione per conoscere un grande maestro, tutto da scoprire.

Animalista straordinario e sublime narratore quando inscena i miti di Circe, Orfeo o Didone, narrati come fiabe nella natura della sua campagna ligure-piemontese ritratta dal vero con i cieli e i monti azzurri presi a prestito dai nordici, Sinibaldo Scorza (Voltaggio, 1589 - Genova, 1631) vive poco ma lavora moltissimo, specie con matita e penna. Più di rado dipinge scegliendo supporti cari agli Oltramontani: tavolette, tondini di legno, piccoli rami, e tele mai troppo grandi.


La sua attività si svolge nel paese natale, Voltaggio, prima del trasferimento a Genova intorno al 1604; a Torino come pittore di corte per Carlo Emanuele I di Savoia dal 1619 al 1625; in esilio per sospetto tradimento negli anni della guerra tra Genova e i Savoia nel 1625-1627, si reca a Massa e a Roma; nuovamente a Genova dal 1627 fino alla morte, avvenuta quando ha solo 41 anni, nel 1631.


Prestiti eccezionali come ''Piazza del Pasquino'' da Roma, Palazzo Venezia, e ''Adamo ed Eva'' dall'Accademia Carrara di Bergamo, insieme a quelli dei discendenti diretti del pittore, o da storiche collezioni genovesi - Costa e Zerbone - e altre più recenti, per ricomporre un puzzle frantumato nei secoli.

La mostra, curata da Anna Orlando, affermata esperta di pittura genovese e fiamminga, presenta circa trenta dipinti di Scorza, la sua unica e rarissima incisione nota, una ventina tra disegni e miniature, nonché un volume manoscritto con l'albero genealogico della famiglia miniato dal pittore stesso.

Alle sue opere sono affiancate una trentina di opere degli artisti fiamminghi e genovesi del suo tempo, per ricostruire il contesto da cui è scaturita la sua arte singolare: il maestro Giovanni Battista Paggi, i fratelli Bernardo e Giovanni Battista Castello, Jan Roos, Jan Wildens, i fratelli De Wael; e poi Gio. Bendetto Castiglione detto il Grechetto, Anton Maria Vassallo, Antonio Travi e Pieter Mulier detto il Tempesta.

La mostra è divisa in 5 sezioni tematiche: ''Gli esordi di un pittore aristocratico'', '' Dal vero al sacro'', '' Favole e miti'', '' La scena di genere fiammingo-genovese'', ''Paesi incantati''.
La sala centrale presenta accostati l'uno all'altro meravigliosi dipinti con la favola di Orfeo e quella di Circe, realizzati più volte da Scorza e da altri artisti fiamminghi e genovesi del Seicento per un suggestivo gioco di confronti e rimandi visivi.


Spettacolare anche la seconda sala del percorso affollata di animali, o l'ultima, con fiabeschi paesaggi innevati. Per finire con una vetrina dedicata a l'eccezionale presentazione di un presepe realizzato da Scorza con sagome miniate su carta a tempera e acquerello.

Accanto al cinquecentesco Palazzo della Meridiana, i Musei di Strada Nuova ospitano nelle stesse date una ricca sezione grafica curata da Piero Boccardo e Margherita Priarone, esponendo tutti i suoi disegni conservati nel Gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso: una trentina già noti e altrettante nuove acquisizioni individuate tra gli anonimi.

L'impegnativo catalogo (Sagep, 312 pp. a colori, 32 €) è così la prima monografia sul pittore, con una decina di saggi e un centinaio di schede, il tutto corredato da oltre 300 immagini a colori.
Genova, Palazzo della Meridiana, sal. S. Francesco, 4 (angolo via Garibaldi)
Catalogo: Sagep, 32 € (25 € in mostra)
www.palazzodellameridiana.it

Febbraio 2017

CHIUDI ...


BURBERRY celebra l'artista britannico HENRY MOORE nella sfilata "STRAIGHT-TO-CONSUMER


 Lunedi 20 Febbraio, nello spazio Makers House a Londra, Burberry ha presentato la collezione maschile e femminile February 2017. ... CONTINUA

Expo Astana 2017: protagonista Alessandro Rosso





World Expo Commissioners Club, WEEC, ha ospitato nella sua sede di piazza Duomo 21 a Milano la presentazione di Expo Astana 2017 Future Energy

Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Palazzo Pisani Moretta di Venezia: Il Ballo del Doge




So Splendid, so Magic, so Glam, so You!
Sabato 25 febbraio 2017 - ore 20.30

Franca D.Scotti

... CONTINUA

FABY presenta I'M FABY, collezione con dodici nuove tonalità pastello tutte da scoprire


La Maison ha studiato per la primavera/estate 2017 uno stile fresco e romantico per la donna I'M FABY che, avvolta nel colore, sdrammatizza la quotidianità con ironia, orgogliosa di essere una ''FABY WOMAN''. ... CONTINUA

Torna in Italia Parsons Dance





Torna in Italia Parsons Dance, la compagnia americana amata dal pubblico per la sua danza atletica e vitale che trasmette gioia di vivere.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Ramen Misoya Milano: l'autentico ramen per la prima volta in Europa




Ramen Misoya, brand nato in Giappone ed esportato con grande successo in tutto il mondo - da New York a Chicago, da Macau a Las Vegas, da Bangkok a Sao Paulo - sceglie Milano per il suo primo ristorante europeo.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Genova ''Sinibaldo Scorza. Favole e natura all'alba del Barocco''




Fino al 4 giugno, Palazzo delle Meridiana, nel cuore di Genova, propone una ampia e documentatissima retrospettiva di Sinibaldo Scorza, caposcuola della pittura genovese del Seicento.


Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Milano ''Renato Mambor. Connessioni invisibili''





Alla Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Refettorio delle Stelline un'ampia retrospettiva dedicata a Renato Mambor


Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Brescia ''Da Hayez a Boldini''




''Da Hayez a Boldini. Anime e volti della pittura italiana dell'Ottocento'' a Brescia, Palazzo Martinengo


Franca D.Scotti

... CONTINUA

VIGHI Security Doors : collezione Ventesimosecolo


VIGHI Security Doors presenta gli originali rivestimenti firmati
da SintesiDesign, di Ferdinando Tedesco e Jennifer Bassani



Franca D.Scotti

... CONTINUA

La soluzione contro il burn-out cellulare? CAUDALIE VINEACTIVE


 Ogni trattamento è caratterizzato da una straordinaria leggerezza, le texture si fondono con la pelle per un assorbimento immediato. La pelle si veste di un velo protettivo efficace e al tempo stesso invisibile e impalpabile. ... CONTINUA

Diventa ILLICIT girl!


Per festeggiare ILLICIT, la fragranza iconica del celebre brand Jimmy Choo, la Maison sceglie Cosmopolitan, il magazine audace e accattivante, punto di riferimento delle Millennials ... CONTINUA

Penelope Crux e Isabelle Huppert risplendono con gioielli CHOPARD ai British Academy Film Awards


L'attrice francese Isabelle Huppert ha scelto di indossare un paio di orecchini in oro bianco 18ct con smeraldi taglio pera (68ct), diamanti taglio pera (14ct) e diamanti taglio marquise (1ct), ... CONTINUA

A Sant'Agata de' Goti ''il connubio'': il Carnaroli Scotti firmato dallo chef Federico Petti




Il riso pavese protagonista in uno dei più bei Borghi d'Italia

Franca D.Scotti


... CONTINUA

Con illy Iperespresso X7.1 il caffè è un rituale d'amore quotidiano





Il brand triestino celebra il 14 febbraio con la sua iconica macchina da caffè


Franca D.Scotti

... CONTINUA

BURBERRY celebra l'artista britannico HENRY MOORE nella sfilata "STRAIGHT-TO-CONSUMER


 Lunedi 20 Febbraio, nello spazio Makers House a Londra, Burberry ha presentato la collezione maschile e femminile February 2017. ... CONTINUA

Expo Astana 2017: protagonista Alessandro Rosso





World Expo Commissioners Club, WEEC, ha ospitato nella sua sede di piazza Duomo 21 a Milano la presentazione di Expo Astana 2017 Future Energy

Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Palazzo Pisani Moretta di Venezia: Il Ballo del Doge




So Splendid, so Magic, so Glam, so You!
Sabato 25 febbraio 2017 - ore 20.30

Franca D.Scotti

... CONTINUA

FABY presenta I'M FABY, collezione con dodici nuove tonalità pastello tutte da scoprire


La Maison ha studiato per la primavera/estate 2017 uno stile fresco e romantico per la donna I'M FABY che, avvolta nel colore, sdrammatizza la quotidianità con ironia, orgogliosa di essere una ''FABY WOMAN''. ... CONTINUA

Torna in Italia Parsons Dance





Torna in Italia Parsons Dance, la compagnia americana amata dal pubblico per la sua danza atletica e vitale che trasmette gioia di vivere.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Ramen Misoya Milano: l'autentico ramen per la prima volta in Europa




Ramen Misoya, brand nato in Giappone ed esportato con grande successo in tutto il mondo - da New York a Chicago, da Macau a Las Vegas, da Bangkok a Sao Paulo - sceglie Milano per il suo primo ristorante europeo.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Genova ''Sinibaldo Scorza. Favole e natura all'alba del Barocco''




Fino al 4 giugno, Palazzo delle Meridiana, nel cuore di Genova, propone una ampia e documentatissima retrospettiva di Sinibaldo Scorza, caposcuola della pittura genovese del Seicento.


Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Milano ''Renato Mambor. Connessioni invisibili''





Alla Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Refettorio delle Stelline un'ampia retrospettiva dedicata a Renato Mambor


Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Brescia ''Da Hayez a Boldini''




''Da Hayez a Boldini. Anime e volti della pittura italiana dell'Ottocento'' a Brescia, Palazzo Martinengo


Franca D.Scotti

... CONTINUA

VIGHI Security Doors : collezione Ventesimosecolo


VIGHI Security Doors presenta gli originali rivestimenti firmati
da SintesiDesign, di Ferdinando Tedesco e Jennifer Bassani



Franca D.Scotti

... CONTINUA

BURBERRY celebra l'artista britannico HENRY MOORE nella sfilata "STRAIGHT-TO-CONSUMER


 Lunedi 20 Febbraio, nello spazio Makers House a Londra, Burberry ha presentato la collezione maschile e femminile February 2017. ... CONTINUA

Expo Astana 2017: protagonista Alessandro Rosso





World Expo Commissioners Club, WEEC, ha ospitato nella sua sede di piazza Duomo 21 a Milano la presentazione di Expo Astana 2017 Future Energy

Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Palazzo Pisani Moretta di Venezia: Il Ballo del Doge




So Splendid, so Magic, so Glam, so You!
Sabato 25 febbraio 2017 - ore 20.30

Franca D.Scotti

... CONTINUA

FABY presenta I'M FABY, collezione con dodici nuove tonalità pastello tutte da scoprire


La Maison ha studiato per la primavera/estate 2017 uno stile fresco e romantico per la donna I'M FABY che, avvolta nel colore, sdrammatizza la quotidianità con ironia, orgogliosa di essere una ''FABY WOMAN''. ... CONTINUA

Torna in Italia Parsons Dance





Torna in Italia Parsons Dance, la compagnia americana amata dal pubblico per la sua danza atletica e vitale che trasmette gioia di vivere.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Ramen Misoya Milano: l'autentico ramen per la prima volta in Europa




Ramen Misoya, brand nato in Giappone ed esportato con grande successo in tutto il mondo - da New York a Chicago, da Macau a Las Vegas, da Bangkok a Sao Paulo - sceglie Milano per il suo primo ristorante europeo.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Genova ''Sinibaldo Scorza. Favole e natura all'alba del Barocco''




Fino al 4 giugno, Palazzo delle Meridiana, nel cuore di Genova, propone una ampia e documentatissima retrospettiva di Sinibaldo Scorza, caposcuola della pittura genovese del Seicento.


Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Milano ''Renato Mambor. Connessioni invisibili''





Alla Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Refettorio delle Stelline un'ampia retrospettiva dedicata a Renato Mambor


Franca D.Scotti

... CONTINUA

A Brescia ''Da Hayez a Boldini''




''Da Hayez a Boldini. Anime e volti della pittura italiana dell'Ottocento'' a Brescia, Palazzo Martinengo


Franca D.Scotti

... CONTINUA

VIGHI Security Doors : collezione Ventesimosecolo


VIGHI Security Doors presenta gli originali rivestimenti firmati
da SintesiDesign, di Ferdinando Tedesco e Jennifer Bassani



Franca D.Scotti

... CONTINUA

La soluzione contro il burn-out cellulare? CAUDALIE VINEACTIVE


 Ogni trattamento è caratterizzato da una straordinaria leggerezza, le texture si fondono con la pelle per un assorbimento immediato. La pelle si veste di un velo protettivo efficace e al tempo stesso invisibile e impalpabile. ... CONTINUA

Diventa ILLICIT girl!


Per festeggiare ILLICIT, la fragranza iconica del celebre brand Jimmy Choo, la Maison sceglie Cosmopolitan, il magazine audace e accattivante, punto di riferimento delle Millennials ... CONTINUA

Penelope Crux e Isabelle Huppert risplendono con gioielli CHOPARD ai British Academy Film Awards


L'attrice francese Isabelle Huppert ha scelto di indossare un paio di orecchini in oro bianco 18ct con smeraldi taglio pera (68ct), diamanti taglio pera (14ct) e diamanti taglio marquise (1ct), ... CONTINUA

A Sant'Agata de' Goti ''il connubio'': il Carnaroli Scotti firmato dallo chef Federico Petti




Il riso pavese protagonista in uno dei più bei Borghi d'Italia

Franca D.Scotti


... CONTINUA

Con illy Iperespresso X7.1 il caffè è un rituale d'amore quotidiano





Il brand triestino celebra il 14 febbraio con la sua iconica macchina da caffè


Franca D.Scotti

... CONTINUA

HOME: NEWS - ARCHIVIO: 78 - 77 - 76 - 75 - 74 - 73 - 72 - 71 - 70 - 69 - 68 - 67 - 66 - 65 - 64 - 63 - 62 - 61 - 60 - 59 - 58 - 57 - 56 - 55 - 54 - 53 - 52 - 51 - 50 - 49 - 48 - 47 - 46 - 45 - 44 - 43 - 42 - 41 - 40 - 39 - 38 - 37 - 36 - 35 - 34 - 33 - 32 - 31 - 30 - 29 - 28 - 27 - 26 - 25 - 24 - 23 - 22 - 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 -


  PRIVACY AND COOKIES
Powered by MMS © EUROTEAM 2015