HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

NEWS

ARCHIVE

CHI SIAMO


HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

ARCHIVE

CHI SIAMO


A new online Magazine of the most famous International Brands and Italian-Lifestyle Testimonials




HOME

CHIUDI ...

Grandi giardini italiani: una fabbrica di creatività





Nel 2017 Grandi Giardini Italiani festeggia 20 anni di attività


Franca D.Scotti



Grandi Giardini Italiani, il network dei più bei giardini visitabili in tutta Italia, compie 20 anni: una lunga storia fatta di passione e imprenditorialità che ha visto crescere il numero dei giardini aderenti da 12 nell'anno di fondazione a ben 124 con i nuovi ingressi di quest'anno.

''Nel 1997, anno di fondazione - racconta Judith Wade, fondatrice di Grandi Giardini Italiani -, il primo scopo era quello di far conoscere al largo pubblico in Italia e all'estero l'immenso patrimonio artistico e botanico dei giardini Italiani.
Non esisteva una vera promozione organizzata e permanente a livello nazionale per questo versante del turismo, così importante per l'Italia. All'epoca il turismo culturale che riguardava i grandi giardini era considerato erroneamente dai più come un ramo minore, nonostante il clima favorevole e la stupefacente offerta di giardini visitabili.
Il secondo scopo era quello di mettere a confronto i sistemi di gestione delle singole proprietà, per creare modelli utili, adatti a migliorare sia lo stato di manutenzione che la valorizzazione dei giardini. Negli anni '70 era considerato innovativo inserire modelli di gestione presenti in altri tipi di imprese, la vera sfida era, ed è, sviluppare modelli di marketing legati alla realtà di questo settore''.


''Il terzo scopo - prosegue Judith Wade - era quello di creare una rete efficiente, per far circolare più velocemente know how prezioso tra le singole proprietà. Sono stati utilissimi gli esempi (le famose case histories) che sono stati divulgati ed illustrati da chi li ha creati ed applicati con successo. Non è mancato anche un effetto positivo di imitazione: forti dell'esperienza dell'uno, anche altri aderenti al network hanno capito che investendo in personale ed in eventi si poteva creare un sistema virtuoso di autofinanziamento.
Il quarto scopo era quello di rendere l'offerta meno élitaria ed esclusiva, per includere un pubblico decisamente più ampio. È indiscutibile che la crescita esponenziale in termini numerici dei visitatori nei Grandi Giardini Italiani in vent'anni non sia frutto di un fatto ''naturale'', bensì del miglioramento dei servizi di accoglienza e della creazione di eventi e percorsi didattici.

Il quinto scopo era quello di far riscoprire, a chi gestisce i giardini, l'insostituibile ruolo ''creativo''. Anticamente i giardini erano luoghi dove venivano organizzati concerti, teatro, feste e dove venivano curati spettacolari giochi d'acqua e fioriture. I giardini erano popolati da attori, danzatori, musicisti e da un esercito di creativi. Oggi nei Grandi Giardini Italiani si organizzano più di 700 eventi all'anno, ognuno dei quali nasce dalla vena creativa delle proprietà e delle loro équipes: c'è una regia, c'è un calendario di eventi. I giardini sono tornati nel baricentro della vita culturale del nostro Paese.
Il sesto scopo era quello di creare posti di lavoro qualificati in grado di sostenere la crescita delle proprietà, diventate a loro volta delle piccole imprese. Oggi vedo con gioia giovani preparatissimi ed appassionati che hanno scelto come lavoro stabile quello di operatori culturali''.


''Mi piace pensare a Grandi Giardini Italiani - conclude Judith Wade - come a una fabbrica della creatività diffusa su tutto il territorio Italiano, dove migliaia di persone sono impegnate tutto l'anno nel valorizzare i giardini italiani. E nel fornire un valore aggiunto a chi li visita.
In questi 20 anni mi sono dedicata ''full time'' all'iniziativa Grandi Giardini Italiani e sono felice di vedere che il network è diventato un punto di riferimento sia per chi ci lavora sia per chi visita questi splendidi luoghi sempre più vitali e creativi. Vent'anni fa non avrei mai sperato tanto, e oggi non posso che constatare che qualche volta i sogni si realizzano''.

Moltissime sono le iniziative che Grandi Giardini Italiani ha portato avanti in questi 20 anni: mostre, come ad esempio ''Giardini: il nuovo Grand Tour'' all'Arengario di Milano nel 1999, e convegni, come il primo Convegno Internazionale sull'Arte Topiaria ''Arte Topiaria: Architetture e sculture vegetali'' a Villa Arvedi (Grezzana, VR) nel 2000; il Convegno Internazionale ''Himalaya nell'Insubria - l'acclimatazione delle piante esotiche nel territorio dei laghi Insubrici'', presso il Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio (CO) nel 2001; il convegno ''Un architetto e il suo luogo. Tomaso Buzzi, La Scarzuola e l'idea delle 'follie' nel giardino europeo'' nel 2003 al Politecnico di Milano; il Convegno ''La figura di Linneo, a 300 anni dalla nascita'' presso la Fondazione Axel Munthe a Villa San Michele (Isola di Capri, NA), con botanici sia italiani che svedesi; il Convegno ''Grandi Giardini Italiani: un'arte minore?'' nel 2013 a Villa Erba a Cernobbio (CO); nel 2014 il convegno ''Grandi Giardini Italiani e il Garden Tourism'' a Villa Bardini a Firenze e il Convegno internazionale ''Follies: il mondo in un giardino'' presso il parco Sherrer di Morcote (Svizzera).

Grandi Giardini Italiani ha rivolto i suoi interessi anche nell'editoria, con la cura e la pubblicazione di alcuni importanti volumi come il libro fotografico ''Grandi Giardini Italiani'' scritto da Judith Wade (editore Rizzoli, 2002), che, in oltre 200 pagine, raccoglie fotografie e testi con le caratteristiche di ciascuno dei più bei giardini visitabili dal nord al sud Italia: un incredibile viaggio alla scoperta del patrimonio botanico, artistico e storico del nostro Paese.
Grandi Giardini Italiani festeggia i suoi primi 20 anni con l'ingresso nel network di 8 nuovi giardini:

Villa Parravicini Revel (Como) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=240
Parco Sola Cabiati (Gorgonzola, MI) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=238
Parco di Villa Annoni (Cuggiono, MI) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=237
Villa Grock (Imperia) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=233
Parco di Villa Ormond (Sanremo, IM) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=239
Parco delle Terme di Levico (Levico Terme, TN) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=234
Giardino della Rosa (Ronzone, TN) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=236
Casa Cuseni (Taormina, ME) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=235
www.grandigiardini.it

Marzo 2017

CHIUDI ...

CHIUDI ...

Grandi giardini italiani: una fabbrica di creatività





Nel 2017 Grandi Giardini Italiani festeggia 20 anni di attività


Franca D.Scotti



Grandi Giardini Italiani, il network dei più bei giardini visitabili in tutta Italia, compie 20 anni: una lunga storia fatta di passione e imprenditorialità che ha visto crescere il numero dei giardini aderenti da 12 nell'anno di fondazione a ben 124 con i nuovi ingressi di quest'anno.

''Nel 1997, anno di fondazione - racconta Judith Wade, fondatrice di Grandi Giardini Italiani -, il primo scopo era quello di far conoscere al largo pubblico in Italia e all'estero l'immenso patrimonio artistico e botanico dei giardini Italiani.
Non esisteva una vera promozione organizzata e permanente a livello nazionale per questo versante del turismo, così importante per l'Italia. All'epoca il turismo culturale che riguardava i grandi giardini era considerato erroneamente dai più come un ramo minore, nonostante il clima favorevole e la stupefacente offerta di giardini visitabili.
Il secondo scopo era quello di mettere a confronto i sistemi di gestione delle singole proprietà, per creare modelli utili, adatti a migliorare sia lo stato di manutenzione che la valorizzazione dei giardini. Negli anni '70 era considerato innovativo inserire modelli di gestione presenti in altri tipi di imprese, la vera sfida era, ed è, sviluppare modelli di marketing legati alla realtà di questo settore''.


''Il terzo scopo - prosegue Judith Wade - era quello di creare una rete efficiente, per far circolare più velocemente know how prezioso tra le singole proprietà. Sono stati utilissimi gli esempi (le famose case histories) che sono stati divulgati ed illustrati da chi li ha creati ed applicati con successo. Non è mancato anche un effetto positivo di imitazione: forti dell'esperienza dell'uno, anche altri aderenti al network hanno capito che investendo in personale ed in eventi si poteva creare un sistema virtuoso di autofinanziamento.
Il quarto scopo era quello di rendere l'offerta meno élitaria ed esclusiva, per includere un pubblico decisamente più ampio. È indiscutibile che la crescita esponenziale in termini numerici dei visitatori nei Grandi Giardini Italiani in vent'anni non sia frutto di un fatto ''naturale'', bensì del miglioramento dei servizi di accoglienza e della creazione di eventi e percorsi didattici.

Il quinto scopo era quello di far riscoprire, a chi gestisce i giardini, l'insostituibile ruolo ''creativo''. Anticamente i giardini erano luoghi dove venivano organizzati concerti, teatro, feste e dove venivano curati spettacolari giochi d'acqua e fioriture. I giardini erano popolati da attori, danzatori, musicisti e da un esercito di creativi. Oggi nei Grandi Giardini Italiani si organizzano più di 700 eventi all'anno, ognuno dei quali nasce dalla vena creativa delle proprietà e delle loro équipes: c'è una regia, c'è un calendario di eventi. I giardini sono tornati nel baricentro della vita culturale del nostro Paese.
Il sesto scopo era quello di creare posti di lavoro qualificati in grado di sostenere la crescita delle proprietà, diventate a loro volta delle piccole imprese. Oggi vedo con gioia giovani preparatissimi ed appassionati che hanno scelto come lavoro stabile quello di operatori culturali''.


''Mi piace pensare a Grandi Giardini Italiani - conclude Judith Wade - come a una fabbrica della creatività diffusa su tutto il territorio Italiano, dove migliaia di persone sono impegnate tutto l'anno nel valorizzare i giardini italiani. E nel fornire un valore aggiunto a chi li visita.
In questi 20 anni mi sono dedicata ''full time'' all'iniziativa Grandi Giardini Italiani e sono felice di vedere che il network è diventato un punto di riferimento sia per chi ci lavora sia per chi visita questi splendidi luoghi sempre più vitali e creativi. Vent'anni fa non avrei mai sperato tanto, e oggi non posso che constatare che qualche volta i sogni si realizzano''.

Moltissime sono le iniziative che Grandi Giardini Italiani ha portato avanti in questi 20 anni: mostre, come ad esempio ''Giardini: il nuovo Grand Tour'' all'Arengario di Milano nel 1999, e convegni, come il primo Convegno Internazionale sull'Arte Topiaria ''Arte Topiaria: Architetture e sculture vegetali'' a Villa Arvedi (Grezzana, VR) nel 2000; il Convegno Internazionale ''Himalaya nell'Insubria - l'acclimatazione delle piante esotiche nel territorio dei laghi Insubrici'', presso il Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio (CO) nel 2001; il convegno ''Un architetto e il suo luogo. Tomaso Buzzi, La Scarzuola e l'idea delle 'follie' nel giardino europeo'' nel 2003 al Politecnico di Milano; il Convegno ''La figura di Linneo, a 300 anni dalla nascita'' presso la Fondazione Axel Munthe a Villa San Michele (Isola di Capri, NA), con botanici sia italiani che svedesi; il Convegno ''Grandi Giardini Italiani: un'arte minore?'' nel 2013 a Villa Erba a Cernobbio (CO); nel 2014 il convegno ''Grandi Giardini Italiani e il Garden Tourism'' a Villa Bardini a Firenze e il Convegno internazionale ''Follies: il mondo in un giardino'' presso il parco Sherrer di Morcote (Svizzera).

Grandi Giardini Italiani ha rivolto i suoi interessi anche nell'editoria, con la cura e la pubblicazione di alcuni importanti volumi come il libro fotografico ''Grandi Giardini Italiani'' scritto da Judith Wade (editore Rizzoli, 2002), che, in oltre 200 pagine, raccoglie fotografie e testi con le caratteristiche di ciascuno dei più bei giardini visitabili dal nord al sud Italia: un incredibile viaggio alla scoperta del patrimonio botanico, artistico e storico del nostro Paese.
Grandi Giardini Italiani festeggia i suoi primi 20 anni con l'ingresso nel network di 8 nuovi giardini:

Villa Parravicini Revel (Como) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=240
Parco Sola Cabiati (Gorgonzola, MI) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=238
Parco di Villa Annoni (Cuggiono, MI) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=237
Villa Grock (Imperia) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=233
Parco di Villa Ormond (Sanremo, IM) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=239
Parco delle Terme di Levico (Levico Terme, TN) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=234
Giardino della Rosa (Ronzone, TN) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=236
Casa Cuseni (Taormina, ME) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=235
www.grandigiardini.it

Marzo 2017

CHIUDI ...

CHIUDI ...

Grandi giardini italiani: una fabbrica di creatività





Nel 2017 Grandi Giardini Italiani festeggia 20 anni di attività


Franca D.Scotti



Grandi Giardini Italiani, il network dei più bei giardini visitabili in tutta Italia, compie 20 anni: una lunga storia fatta di passione e imprenditorialità che ha visto crescere il numero dei giardini aderenti da 12 nell'anno di fondazione a ben 124 con i nuovi ingressi di quest'anno.

''Nel 1997, anno di fondazione - racconta Judith Wade, fondatrice di Grandi Giardini Italiani -, il primo scopo era quello di far conoscere al largo pubblico in Italia e all'estero l'immenso patrimonio artistico e botanico dei giardini Italiani.
Non esisteva una vera promozione organizzata e permanente a livello nazionale per questo versante del turismo, così importante per l'Italia. All'epoca il turismo culturale che riguardava i grandi giardini era considerato erroneamente dai più come un ramo minore, nonostante il clima favorevole e la stupefacente offerta di giardini visitabili.
Il secondo scopo era quello di mettere a confronto i sistemi di gestione delle singole proprietà, per creare modelli utili, adatti a migliorare sia lo stato di manutenzione che la valorizzazione dei giardini. Negli anni '70 era considerato innovativo inserire modelli di gestione presenti in altri tipi di imprese, la vera sfida era, ed è, sviluppare modelli di marketing legati alla realtà di questo settore''.


''Il terzo scopo - prosegue Judith Wade - era quello di creare una rete efficiente, per far circolare più velocemente know how prezioso tra le singole proprietà. Sono stati utilissimi gli esempi (le famose case histories) che sono stati divulgati ed illustrati da chi li ha creati ed applicati con successo. Non è mancato anche un effetto positivo di imitazione: forti dell'esperienza dell'uno, anche altri aderenti al network hanno capito che investendo in personale ed in eventi si poteva creare un sistema virtuoso di autofinanziamento.
Il quarto scopo era quello di rendere l'offerta meno élitaria ed esclusiva, per includere un pubblico decisamente più ampio. È indiscutibile che la crescita esponenziale in termini numerici dei visitatori nei Grandi Giardini Italiani in vent'anni non sia frutto di un fatto ''naturale'', bensì del miglioramento dei servizi di accoglienza e della creazione di eventi e percorsi didattici.

Il quinto scopo era quello di far riscoprire, a chi gestisce i giardini, l'insostituibile ruolo ''creativo''. Anticamente i giardini erano luoghi dove venivano organizzati concerti, teatro, feste e dove venivano curati spettacolari giochi d'acqua e fioriture. I giardini erano popolati da attori, danzatori, musicisti e da un esercito di creativi. Oggi nei Grandi Giardini Italiani si organizzano più di 700 eventi all'anno, ognuno dei quali nasce dalla vena creativa delle proprietà e delle loro équipes: c'è una regia, c'è un calendario di eventi. I giardini sono tornati nel baricentro della vita culturale del nostro Paese.
Il sesto scopo era quello di creare posti di lavoro qualificati in grado di sostenere la crescita delle proprietà, diventate a loro volta delle piccole imprese. Oggi vedo con gioia giovani preparatissimi ed appassionati che hanno scelto come lavoro stabile quello di operatori culturali''.


''Mi piace pensare a Grandi Giardini Italiani - conclude Judith Wade - come a una fabbrica della creatività diffusa su tutto il territorio Italiano, dove migliaia di persone sono impegnate tutto l'anno nel valorizzare i giardini italiani. E nel fornire un valore aggiunto a chi li visita.
In questi 20 anni mi sono dedicata ''full time'' all'iniziativa Grandi Giardini Italiani e sono felice di vedere che il network è diventato un punto di riferimento sia per chi ci lavora sia per chi visita questi splendidi luoghi sempre più vitali e creativi. Vent'anni fa non avrei mai sperato tanto, e oggi non posso che constatare che qualche volta i sogni si realizzano''.

Moltissime sono le iniziative che Grandi Giardini Italiani ha portato avanti in questi 20 anni: mostre, come ad esempio ''Giardini: il nuovo Grand Tour'' all'Arengario di Milano nel 1999, e convegni, come il primo Convegno Internazionale sull'Arte Topiaria ''Arte Topiaria: Architetture e sculture vegetali'' a Villa Arvedi (Grezzana, VR) nel 2000; il Convegno Internazionale ''Himalaya nell'Insubria - l'acclimatazione delle piante esotiche nel territorio dei laghi Insubrici'', presso il Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio (CO) nel 2001; il convegno ''Un architetto e il suo luogo. Tomaso Buzzi, La Scarzuola e l'idea delle 'follie' nel giardino europeo'' nel 2003 al Politecnico di Milano; il Convegno ''La figura di Linneo, a 300 anni dalla nascita'' presso la Fondazione Axel Munthe a Villa San Michele (Isola di Capri, NA), con botanici sia italiani che svedesi; il Convegno ''Grandi Giardini Italiani: un'arte minore?'' nel 2013 a Villa Erba a Cernobbio (CO); nel 2014 il convegno ''Grandi Giardini Italiani e il Garden Tourism'' a Villa Bardini a Firenze e il Convegno internazionale ''Follies: il mondo in un giardino'' presso il parco Sherrer di Morcote (Svizzera).

Grandi Giardini Italiani ha rivolto i suoi interessi anche nell'editoria, con la cura e la pubblicazione di alcuni importanti volumi come il libro fotografico ''Grandi Giardini Italiani'' scritto da Judith Wade (editore Rizzoli, 2002), che, in oltre 200 pagine, raccoglie fotografie e testi con le caratteristiche di ciascuno dei più bei giardini visitabili dal nord al sud Italia: un incredibile viaggio alla scoperta del patrimonio botanico, artistico e storico del nostro Paese.
Grandi Giardini Italiani festeggia i suoi primi 20 anni con l'ingresso nel network di 8 nuovi giardini:

Villa Parravicini Revel (Como) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=240
Parco Sola Cabiati (Gorgonzola, MI) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=238
Parco di Villa Annoni (Cuggiono, MI) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=237
Villa Grock (Imperia) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=233
Parco di Villa Ormond (Sanremo, IM) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=239
Parco delle Terme di Levico (Levico Terme, TN) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=234
Giardino della Rosa (Ronzone, TN) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=236
Casa Cuseni (Taormina, ME) http://www.grandigiardini.it/giardini-scheda.php?id=235
www.grandigiardini.it

Marzo 2017

CHIUDI ...


TENUE DE SOIREE ci coccola la pelle con un velo di morbidezza


Oltre alla fragranza, è nata questa ricca CREMA CORPO con componenti 100% vegetali, arricchita con oli di karité, cocco e camelia, che rende la pelle vellutata al tatto e l'avvolge di sensualità e magnetismo. ... CONTINUA

La maison LANCOME sceglie OLYMPIA LE-TAN come invitata d'onore


La Maison Lancôme ha il piacere di annunciare la sua nuova collaborazione con Olympia Le-Tan.
Questo Autunno, la stilista Parigina si unirà a Lancôme per presentare una collezione di make-up sexy, vintage e glamour. ... CONTINUA

Le proposte di Boscolo Gift per la festa del papà




Sorprendere il papà per la sua festa? Con un cofanetto Boscolo Gift

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Luca Guadagnino in PERSOL


Il noto regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Luca Guadagnino sceglie di indossare la nuova interpretazione in metallo del PERSOL 649, ... CONTINUA

Un'abbronzatura su misura tutto l'anno grazie a SISLEY


Due Armonie per creare ogni tipo di abbronzatura
Phyto-Touche Poudre Éclat Soleil è una polvere-crema dalla sensorialità inedita, per un'abbronzatura su misura. ... CONTINUA

L'ultimo Primer nato in casa SMASHBOX


Il nuovo PHOTO FINISH FOUNDATION PRIMER RADIANCE con acido ialuronico
Un primer super idratante ad alta definizione che istantaneamente minimizza la visibilità di pori, linee sottili e imperfezioni. Uniforma il tono della pelle, la prepara per l'applicazione del makeup e regala un leggero e naturale splendore. ... CONTINUA

Mese della terra 2017: AVEDA e OXFAM insieme per fronteggiare le emergenze


Ad Aprile, ricorre l'appuntamento annuale con il Mese della Terra, durante il quale Aveda supporta l'organizzazione Global Greengrants nella promozione di iniziative ed eventi per la raccolta di fondi a favore della tutela dell'acqua pulita nel mondo. ... CONTINUA

PORES & MATITÉ la coppia ideale per una pelle perfetta. Grazie CLARINS!


Pori dilatati? Lucidità? Imperfezioni?
Ecco i nuovi complici irrinunciabili: un fondotinta e una poudre compatta universale, arricchita da argilla e microperle di gomma di acacia, per una grana cutanea perfetta, in qualsiasi circostanza. ... CONTINUA

Guercino a Piacenza: una mostra emozionante




Fino al 4 giugno un grande evento celebra la figura del pittore secentesco emiliano:
una mostra a Palazzo Farnese e l'esperienza unica di ascendere all'interno della cupola del Duomo di Piacenza per ammirare gli affreschi della Cattedrale.
Escursioni nei Castelli di Parma e Piacenza


Franca D.Scotti

... CONTINUA

LANCOME ti aspetta da SEPHORA con Gaia Gozzi


A nome di Lancôme invitiamo i nostri lettori allo show case esclusivo di Gaia Gozzi il 16 Marzo 2017 alle ore 18,00 presso il Beauty Store Sephora C.So V. Emanuele 24/28 Milano. ... CONTINUA

Grandi giardini italiani: una fabbrica di creatività





Nel 2017 Grandi Giardini Italiani festeggia 20 anni di attività


Franca D.Scotti

... CONTINUA

Riparte il Tour Zacapa, il pregiato rum guatemalteco





Un viaggio tra le eccellenze della ristorazione italiana alla scoperta del pregiato rum guatemalteco
11 chef interpretano il distillato in cene esclusive con menù creati ad hoc


Franca D.Scotti

... CONTINUA

VOGUE EYEWEAR lancia la sua nuova campagna di comunicazione DON'T SHOW YOUR BEAUTY #SHOWYOURVOGUE


''Con #ShowYourVogue vogliamo esaltare la bellezza che Vogue Eyewear riconosce nelle donne provenienti da ogni angolo del mondo'', racconta Mariavittoria di Stasi, Brand Director di Vogue Eyewear. ''Vogliamo liberare queste bellissime ragazze dalla pressione degli stereotipi, affinché ognuna possa abbracciare il proprio personale significato di essere donna''. ... CONTINUA

.

BULGARI: una nuova irresistibile Diva


Bulgari ha presentato la nuova collezione di Accessori per l'Autunno-Inverno 2017 al Bulgari Hotel di Milano durante la Fashion Week. ... CONTINUA

Apre in Italia la 1a CLARINS SKIN SPA al Virgin Active Milano Corso Como


Nelle Clarins Skin Spa, presenti in tutto il mondo, expertise e DNA del brand trovano massima espressione, in un universo unico che approda finalmente anche in Italia. ... CONTINUA

TENUE DE SOIREE ci coccola la pelle con un velo di morbidezza


Oltre alla fragranza, è nata questa ricca CREMA CORPO con componenti 100% vegetali, arricchita con oli di karité, cocco e camelia, che rende la pelle vellutata al tatto e l'avvolge di sensualità e magnetismo. ... CONTINUA

La maison LANCOME sceglie OLYMPIA LE-TAN come invitata d'onore


La Maison Lancôme ha il piacere di annunciare la sua nuova collaborazione con Olympia Le-Tan.
Questo Autunno, la stilista Parigina si unirà a Lancôme per presentare una collezione di make-up sexy, vintage e glamour. ... CONTINUA

Le proposte di Boscolo Gift per la festa del papà




Sorprendere il papà per la sua festa? Con un cofanetto Boscolo Gift

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Luca Guadagnino in PERSOL


Il noto regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Luca Guadagnino sceglie di indossare la nuova interpretazione in metallo del PERSOL 649, ... CONTINUA

Un'abbronzatura su misura tutto l'anno grazie a SISLEY


Due Armonie per creare ogni tipo di abbronzatura
Phyto-Touche Poudre Éclat Soleil è una polvere-crema dalla sensorialità inedita, per un'abbronzatura su misura. ... CONTINUA

L'ultimo Primer nato in casa SMASHBOX


Il nuovo PHOTO FINISH FOUNDATION PRIMER RADIANCE con acido ialuronico
Un primer super idratante ad alta definizione che istantaneamente minimizza la visibilità di pori, linee sottili e imperfezioni. Uniforma il tono della pelle, la prepara per l'applicazione del makeup e regala un leggero e naturale splendore. ... CONTINUA

Mese della terra 2017: AVEDA e OXFAM insieme per fronteggiare le emergenze


Ad Aprile, ricorre l'appuntamento annuale con il Mese della Terra, durante il quale Aveda supporta l'organizzazione Global Greengrants nella promozione di iniziative ed eventi per la raccolta di fondi a favore della tutela dell'acqua pulita nel mondo. ... CONTINUA

PORES & MATITÉ la coppia ideale per una pelle perfetta. Grazie CLARINS!


Pori dilatati? Lucidità? Imperfezioni?
Ecco i nuovi complici irrinunciabili: un fondotinta e una poudre compatta universale, arricchita da argilla e microperle di gomma di acacia, per una grana cutanea perfetta, in qualsiasi circostanza. ... CONTINUA

Guercino a Piacenza: una mostra emozionante




Fino al 4 giugno un grande evento celebra la figura del pittore secentesco emiliano:
una mostra a Palazzo Farnese e l'esperienza unica di ascendere all'interno della cupola del Duomo di Piacenza per ammirare gli affreschi della Cattedrale.
Escursioni nei Castelli di Parma e Piacenza


Franca D.Scotti

... CONTINUA

LANCOME ti aspetta da SEPHORA con Gaia Gozzi


A nome di Lancôme invitiamo i nostri lettori allo show case esclusivo di Gaia Gozzi il 16 Marzo 2017 alle ore 18,00 presso il Beauty Store Sephora C.So V. Emanuele 24/28 Milano. ... CONTINUA

TENUE DE SOIREE ci coccola la pelle con un velo di morbidezza


Oltre alla fragranza, è nata questa ricca CREMA CORPO con componenti 100% vegetali, arricchita con oli di karité, cocco e camelia, che rende la pelle vellutata al tatto e l'avvolge di sensualità e magnetismo. ... CONTINUA

La maison LANCOME sceglie OLYMPIA LE-TAN come invitata d'onore


La Maison Lancôme ha il piacere di annunciare la sua nuova collaborazione con Olympia Le-Tan.
Questo Autunno, la stilista Parigina si unirà a Lancôme per presentare una collezione di make-up sexy, vintage e glamour. ... CONTINUA

Le proposte di Boscolo Gift per la festa del papà




Sorprendere il papà per la sua festa? Con un cofanetto Boscolo Gift

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Luca Guadagnino in PERSOL


Il noto regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Luca Guadagnino sceglie di indossare la nuova interpretazione in metallo del PERSOL 649, ... CONTINUA

Un'abbronzatura su misura tutto l'anno grazie a SISLEY


Due Armonie per creare ogni tipo di abbronzatura
Phyto-Touche Poudre Éclat Soleil è una polvere-crema dalla sensorialità inedita, per un'abbronzatura su misura. ... CONTINUA

L'ultimo Primer nato in casa SMASHBOX


Il nuovo PHOTO FINISH FOUNDATION PRIMER RADIANCE con acido ialuronico
Un primer super idratante ad alta definizione che istantaneamente minimizza la visibilità di pori, linee sottili e imperfezioni. Uniforma il tono della pelle, la prepara per l'applicazione del makeup e regala un leggero e naturale splendore. ... CONTINUA

Mese della terra 2017: AVEDA e OXFAM insieme per fronteggiare le emergenze


Ad Aprile, ricorre l'appuntamento annuale con il Mese della Terra, durante il quale Aveda supporta l'organizzazione Global Greengrants nella promozione di iniziative ed eventi per la raccolta di fondi a favore della tutela dell'acqua pulita nel mondo. ... CONTINUA

PORES & MATITÉ la coppia ideale per una pelle perfetta. Grazie CLARINS!


Pori dilatati? Lucidità? Imperfezioni?
Ecco i nuovi complici irrinunciabili: un fondotinta e una poudre compatta universale, arricchita da argilla e microperle di gomma di acacia, per una grana cutanea perfetta, in qualsiasi circostanza. ... CONTINUA

Guercino a Piacenza: una mostra emozionante




Fino al 4 giugno un grande evento celebra la figura del pittore secentesco emiliano:
una mostra a Palazzo Farnese e l'esperienza unica di ascendere all'interno della cupola del Duomo di Piacenza per ammirare gli affreschi della Cattedrale.
Escursioni nei Castelli di Parma e Piacenza


Franca D.Scotti

... CONTINUA

LANCOME ti aspetta da SEPHORA con Gaia Gozzi


A nome di Lancôme invitiamo i nostri lettori allo show case esclusivo di Gaia Gozzi il 16 Marzo 2017 alle ore 18,00 presso il Beauty Store Sephora C.So V. Emanuele 24/28 Milano. ... CONTINUA

Grandi giardini italiani: una fabbrica di creatività





Nel 2017 Grandi Giardini Italiani festeggia 20 anni di attività


Franca D.Scotti

... CONTINUA

Riparte il Tour Zacapa, il pregiato rum guatemalteco





Un viaggio tra le eccellenze della ristorazione italiana alla scoperta del pregiato rum guatemalteco
11 chef interpretano il distillato in cene esclusive con menù creati ad hoc


Franca D.Scotti

... CONTINUA

VOGUE EYEWEAR lancia la sua nuova campagna di comunicazione DON'T SHOW YOUR BEAUTY #SHOWYOURVOGUE


''Con #ShowYourVogue vogliamo esaltare la bellezza che Vogue Eyewear riconosce nelle donne provenienti da ogni angolo del mondo'', racconta Mariavittoria di Stasi, Brand Director di Vogue Eyewear. ''Vogliamo liberare queste bellissime ragazze dalla pressione degli stereotipi, affinché ognuna possa abbracciare il proprio personale significato di essere donna''. ... CONTINUA

.

BULGARI: una nuova irresistibile Diva


Bulgari ha presentato la nuova collezione di Accessori per l'Autunno-Inverno 2017 al Bulgari Hotel di Milano durante la Fashion Week. ... CONTINUA

Apre in Italia la 1a CLARINS SKIN SPA al Virgin Active Milano Corso Como


Nelle Clarins Skin Spa, presenti in tutto il mondo, expertise e DNA del brand trovano massima espressione, in un universo unico che approda finalmente anche in Italia. ... CONTINUA

HOME: NEWS - ARCHIVIO: 78 - 77 - 76 - 75 - 74 - 73 - 72 - 71 - 70 - 69 - 68 - 67 - 66 - 65 - 64 - 63 - 62 - 61 - 60 - 59 - 58 - 57 - 56 - 55 - 54 - 53 - 52 - 51 - 50 - 49 - 48 - 47 - 46 - 45 - 44 - 43 - 42 - 41 - 40 - 39 - 38 - 37 - 36 - 35 - 34 - 33 - 32 - 31 - 30 - 29 - 28 - 27 - 26 - 25 - 24 - 23 - 22 - 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 -


  PRIVACY AND COOKIES
Powered by MMS © EUROTEAM 2015