HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

NEWS

ARCHIVE

CHI SIAMO


HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

ARCHIVE

CHI SIAMO


A new online Magazine of the most famous International Brands and Italian-Lifestyle Testimonials




HOME

CHIUDI ...

Bellinzona: Honoré Daumier, attualità e varietà





Al Museo Civico di Villa dei Cedri dal 15 settembre la mostra ''Honoré Daumier: attualità e varietà''

Franca D.Scotti




''Uomini come Daumier dobbiamo venerarli, perché sono i veri pionieri''
''Scopro in lui uno spirito acuto e riflessivo, è d'animo sublime ma insieme estremamente sensibile e passionale''
Vincent Van Gogh, Lettere al fratello Theo

Il Museo Civico di Villa dei Cedri a Bellinzona propone, a partire dal 15 settembre, un'esposizione monografica dedicata alla figura di Honoré Daumier (1808-1879). Curatori della mostra sono Matteo Bianchi e Carole Haensler Huguet, conservatore del Museo stesso.

Con la sua produzione, che si sforza di descrivere la realtà in maniera distaccata, Daumier si colloca, insieme a Courbet e Millet, fra i pionieri del Realismo, movimento culturale erede del Positivismo, sviluppatosi in Francia intorno al 1840.

A dieci anni esatti dalla mostra su Steinlen, che metteva sotto i riflettori un artista d'impronta socialista-umanitaria, riservando una particolare attenzione alle scene di vita di strada, il Museo di Villa dei Cedri torna quindi con Daumier a riflettere sulla questione sociale, sul conflitto tra notabili ed emarginati.
La realtà umana è il cuore dell'opera di Daumier, in un'epoca chiave come la metà dell'Ottocento, segnata dalle rivendicazioni nazionaliste e dalla crescita della classe operaia. La poesia sociale disegnata nelle stampe popolari da Daumier trova larga diffusione grazie alla riproduzione litografica su larga scala: l'artista, fra polemica e ironia, illustra e commenta la vita difficile dei poveri che dagli scantinati spiano i passi eleganti dei signori, o che dagli abbaini teneramente guardano la luna.


L'artista è anche un grande divulgatore di idee, un giornalista che usa l'immagine al posto della parola, un vignettista di satira politica che, come i suoi colleghi di oggi, reagisce all'attualità.

A Bellinzona sarà presente una notevole quantità di lavori di Daumier: il corpus più consistente è quello delle litografie e silografie (circa 120), cui si uniscono una trentina di sculture e alcuni disegni e matrici. Le opere su carta rappresentano d'altronde una costante nella vita del Museo di Villa dei Cedri, sia per quanto riguarda le collezioni permanenti, sia nelle mostre temporanee, che nel corso di oltre vent'anni hanno portato a Bellinzona lavori di Félix Vallotton, Jean Faultrier, Oscar Kokoschka, Sonja Delaunay, Edouard Vallet.
?
L'attività che più darà fama a Daumier è quella di caricaturista: collabora con le prime testate satiriche della storia, come La Caricature e Charivari, producendo circa 4000 vignette con la tecnica della litografia. Aspra è la sua satira antiborghese, graffiante il segno innovativo della sua arte; una delle sue caricature più celebri è Gargantua, dedicata al re Luigi Filippo d'Orléans, che gli costerà sei mesi di carcere ed una pesante sanzione pecuniaria. L'irrigidimento delle norme sulla libertà di stampa nel 1835 (di fatto una forma di censura) lo induce a mutare stile, spostando il proprio interesse dalla politica alla cultura e alle scene di vita quotidiana.
Anche in pittura Daumier continua a prediligere soggetti ispirati alla realtà degli umili, ma l'evidente novità rappresentata dalla sua pittura fa di lui un artista di nicchia. Gli ultimi anni trascorrono così in povertà, con il conforto di pochi amici che continuano a considerarlo un maestro e con il sostegno economico del fedele Corot.
Daumier si spegne nel 1879, quasi cieco, a Valmondois.

Anche se la mostra offre una visione monografica dell'intero percorso di Honoré Daumier, dagli esordi alle ultime litografie, non è da considerare cronologica, ma piuttosto tematica: il suo intento è quello di concentrarsi su alcuni soggetti, che trovano una risonanza particolare nella nostra attualità; soggetti che richiamano temi legati allo sviluppo della società moderna, con tutti i suoi conflitti e squilibri.
L'armata di nuovi poveri che, come ai tempi di Daumier, abita oggi le strade di tante capitali europee è la preoccupante conferma del fatto che i problemi sociali di cui l'artista si faceva testimone non sono ancora risolti.

La mostra si articola in diversi capitoli, corrispondenti a temi specifici dell'opera dell'artista:
- Daumier e lo sviluppo della società moderna
- Daumier, gli esordi satirici
- Daumier e l'Europa
- La Giustizia
- Il mondo dell'arte e degli artisti

Filo rosso di tutta la mostra è anche il tema della nascita della stampa satirica: nei primi anni Trenta Daumier produce una novantina di litografie per La Caricature, primo giornale satirico al mondo, chiuso nel 1835. In seguito collabora con Le Charivari, nato nel 1832 e attivo per oltre un secolo. Come non pensare oggi alle drammatiche vicende legate a Charlie Hebdo o alle caricature di Maometto comparse in Olanda?
Nel 1832, in reazione alla censura esercitata dal governo sulla stampa di opposizione, viene fondata l'Association pour la liberté de la presse, che produce ogni mese una litografia di grande formato al costo di un franco, allo scopo di creare una cassa per coprire i costi dei processi a carico di autori, caricaturisti ed editori. Anche in questo caso, il dibattito sulla libertà di espressione e di informazione è quanto mai aperto e attuale.

La mostra sarà corredata da un catalogo in doppia edizione, francese e italiana, pubblicato con Pagine d'Arte (Tesserete/Parigi), che raccoglierà contributi dei curatori Matteo Bianchi e Carole Haensler Huguet, e di tre esperti quali Michel Melot, già direttore del Dipartimento delle Stampe della Biblioteca Nazionale Francese di Parigi, Jürg Albrecht, già direttore del Dipartimento di studi d'arte presso l'Istituto svizzero di studi d'arte SIK-ISEA a Zurigo e Sylvie Gonzalez, direttrice del Museo d'Arte e di Storia di Saint-Denis.
Museo Civico Villa dei Cedri
piazza San Biagio 9, 6500 Bellinzona
Tel. 0041.91.8218520 / Fax 0041.91.8218546
museo@villacedri.ch
www.villacedri.ch

Luglio 2017

CHIUDI ...

CHIUDI ...

Bellinzona: Honoré Daumier, attualità e varietà





Al Museo Civico di Villa dei Cedri dal 15 settembre la mostra ''Honoré Daumier: attualità e varietà''

Franca D.Scotti




''Uomini come Daumier dobbiamo venerarli, perché sono i veri pionieri''
''Scopro in lui uno spirito acuto e riflessivo, è d'animo sublime ma insieme estremamente sensibile e passionale''
Vincent Van Gogh, Lettere al fratello Theo

Il Museo Civico di Villa dei Cedri a Bellinzona propone, a partire dal 15 settembre, un'esposizione monografica dedicata alla figura di Honoré Daumier (1808-1879). Curatori della mostra sono Matteo Bianchi e Carole Haensler Huguet, conservatore del Museo stesso.

Con la sua produzione, che si sforza di descrivere la realtà in maniera distaccata, Daumier si colloca, insieme a Courbet e Millet, fra i pionieri del Realismo, movimento culturale erede del Positivismo, sviluppatosi in Francia intorno al 1840.

A dieci anni esatti dalla mostra su Steinlen, che metteva sotto i riflettori un artista d'impronta socialista-umanitaria, riservando una particolare attenzione alle scene di vita di strada, il Museo di Villa dei Cedri torna quindi con Daumier a riflettere sulla questione sociale, sul conflitto tra notabili ed emarginati.
La realtà umana è il cuore dell'opera di Daumier, in un'epoca chiave come la metà dell'Ottocento, segnata dalle rivendicazioni nazionaliste e dalla crescita della classe operaia. La poesia sociale disegnata nelle stampe popolari da Daumier trova larga diffusione grazie alla riproduzione litografica su larga scala: l'artista, fra polemica e ironia, illustra e commenta la vita difficile dei poveri che dagli scantinati spiano i passi eleganti dei signori, o che dagli abbaini teneramente guardano la luna.


L'artista è anche un grande divulgatore di idee, un giornalista che usa l'immagine al posto della parola, un vignettista di satira politica che, come i suoi colleghi di oggi, reagisce all'attualità.

A Bellinzona sarà presente una notevole quantità di lavori di Daumier: il corpus più consistente è quello delle litografie e silografie (circa 120), cui si uniscono una trentina di sculture e alcuni disegni e matrici. Le opere su carta rappresentano d'altronde una costante nella vita del Museo di Villa dei Cedri, sia per quanto riguarda le collezioni permanenti, sia nelle mostre temporanee, che nel corso di oltre vent'anni hanno portato a Bellinzona lavori di Félix Vallotton, Jean Faultrier, Oscar Kokoschka, Sonja Delaunay, Edouard Vallet.
?
L'attività che più darà fama a Daumier è quella di caricaturista: collabora con le prime testate satiriche della storia, come La Caricature e Charivari, producendo circa 4000 vignette con la tecnica della litografia. Aspra è la sua satira antiborghese, graffiante il segno innovativo della sua arte; una delle sue caricature più celebri è Gargantua, dedicata al re Luigi Filippo d'Orléans, che gli costerà sei mesi di carcere ed una pesante sanzione pecuniaria. L'irrigidimento delle norme sulla libertà di stampa nel 1835 (di fatto una forma di censura) lo induce a mutare stile, spostando il proprio interesse dalla politica alla cultura e alle scene di vita quotidiana.
Anche in pittura Daumier continua a prediligere soggetti ispirati alla realtà degli umili, ma l'evidente novità rappresentata dalla sua pittura fa di lui un artista di nicchia. Gli ultimi anni trascorrono così in povertà, con il conforto di pochi amici che continuano a considerarlo un maestro e con il sostegno economico del fedele Corot.
Daumier si spegne nel 1879, quasi cieco, a Valmondois.

Anche se la mostra offre una visione monografica dell'intero percorso di Honoré Daumier, dagli esordi alle ultime litografie, non è da considerare cronologica, ma piuttosto tematica: il suo intento è quello di concentrarsi su alcuni soggetti, che trovano una risonanza particolare nella nostra attualità; soggetti che richiamano temi legati allo sviluppo della società moderna, con tutti i suoi conflitti e squilibri.
L'armata di nuovi poveri che, come ai tempi di Daumier, abita oggi le strade di tante capitali europee è la preoccupante conferma del fatto che i problemi sociali di cui l'artista si faceva testimone non sono ancora risolti.

La mostra si articola in diversi capitoli, corrispondenti a temi specifici dell'opera dell'artista:
- Daumier e lo sviluppo della società moderna
- Daumier, gli esordi satirici
- Daumier e l'Europa
- La Giustizia
- Il mondo dell'arte e degli artisti

Filo rosso di tutta la mostra è anche il tema della nascita della stampa satirica: nei primi anni Trenta Daumier produce una novantina di litografie per La Caricature, primo giornale satirico al mondo, chiuso nel 1835. In seguito collabora con Le Charivari, nato nel 1832 e attivo per oltre un secolo. Come non pensare oggi alle drammatiche vicende legate a Charlie Hebdo o alle caricature di Maometto comparse in Olanda?
Nel 1832, in reazione alla censura esercitata dal governo sulla stampa di opposizione, viene fondata l'Association pour la liberté de la presse, che produce ogni mese una litografia di grande formato al costo di un franco, allo scopo di creare una cassa per coprire i costi dei processi a carico di autori, caricaturisti ed editori. Anche in questo caso, il dibattito sulla libertà di espressione e di informazione è quanto mai aperto e attuale.

La mostra sarà corredata da un catalogo in doppia edizione, francese e italiana, pubblicato con Pagine d'Arte (Tesserete/Parigi), che raccoglierà contributi dei curatori Matteo Bianchi e Carole Haensler Huguet, e di tre esperti quali Michel Melot, già direttore del Dipartimento delle Stampe della Biblioteca Nazionale Francese di Parigi, Jürg Albrecht, già direttore del Dipartimento di studi d'arte presso l'Istituto svizzero di studi d'arte SIK-ISEA a Zurigo e Sylvie Gonzalez, direttrice del Museo d'Arte e di Storia di Saint-Denis.
Museo Civico Villa dei Cedri
piazza San Biagio 9, 6500 Bellinzona
Tel. 0041.91.8218520 / Fax 0041.91.8218546
museo@villacedri.ch
www.villacedri.ch

Luglio 2017

CHIUDI ...

CHIUDI ...

Bellinzona: Honoré Daumier, attualità e varietà





Al Museo Civico di Villa dei Cedri dal 15 settembre la mostra ''Honoré Daumier: attualità e varietà''

Franca D.Scotti




''Uomini come Daumier dobbiamo venerarli, perché sono i veri pionieri''
''Scopro in lui uno spirito acuto e riflessivo, è d'animo sublime ma insieme estremamente sensibile e passionale''
Vincent Van Gogh, Lettere al fratello Theo

Il Museo Civico di Villa dei Cedri a Bellinzona propone, a partire dal 15 settembre, un'esposizione monografica dedicata alla figura di Honoré Daumier (1808-1879). Curatori della mostra sono Matteo Bianchi e Carole Haensler Huguet, conservatore del Museo stesso.

Con la sua produzione, che si sforza di descrivere la realtà in maniera distaccata, Daumier si colloca, insieme a Courbet e Millet, fra i pionieri del Realismo, movimento culturale erede del Positivismo, sviluppatosi in Francia intorno al 1840.

A dieci anni esatti dalla mostra su Steinlen, che metteva sotto i riflettori un artista d'impronta socialista-umanitaria, riservando una particolare attenzione alle scene di vita di strada, il Museo di Villa dei Cedri torna quindi con Daumier a riflettere sulla questione sociale, sul conflitto tra notabili ed emarginati.
La realtà umana è il cuore dell'opera di Daumier, in un'epoca chiave come la metà dell'Ottocento, segnata dalle rivendicazioni nazionaliste e dalla crescita della classe operaia. La poesia sociale disegnata nelle stampe popolari da Daumier trova larga diffusione grazie alla riproduzione litografica su larga scala: l'artista, fra polemica e ironia, illustra e commenta la vita difficile dei poveri che dagli scantinati spiano i passi eleganti dei signori, o che dagli abbaini teneramente guardano la luna.


L'artista è anche un grande divulgatore di idee, un giornalista che usa l'immagine al posto della parola, un vignettista di satira politica che, come i suoi colleghi di oggi, reagisce all'attualità.

A Bellinzona sarà presente una notevole quantità di lavori di Daumier: il corpus più consistente è quello delle litografie e silografie (circa 120), cui si uniscono una trentina di sculture e alcuni disegni e matrici. Le opere su carta rappresentano d'altronde una costante nella vita del Museo di Villa dei Cedri, sia per quanto riguarda le collezioni permanenti, sia nelle mostre temporanee, che nel corso di oltre vent'anni hanno portato a Bellinzona lavori di Félix Vallotton, Jean Faultrier, Oscar Kokoschka, Sonja Delaunay, Edouard Vallet.
?
L'attività che più darà fama a Daumier è quella di caricaturista: collabora con le prime testate satiriche della storia, come La Caricature e Charivari, producendo circa 4000 vignette con la tecnica della litografia. Aspra è la sua satira antiborghese, graffiante il segno innovativo della sua arte; una delle sue caricature più celebri è Gargantua, dedicata al re Luigi Filippo d'Orléans, che gli costerà sei mesi di carcere ed una pesante sanzione pecuniaria. L'irrigidimento delle norme sulla libertà di stampa nel 1835 (di fatto una forma di censura) lo induce a mutare stile, spostando il proprio interesse dalla politica alla cultura e alle scene di vita quotidiana.
Anche in pittura Daumier continua a prediligere soggetti ispirati alla realtà degli umili, ma l'evidente novità rappresentata dalla sua pittura fa di lui un artista di nicchia. Gli ultimi anni trascorrono così in povertà, con il conforto di pochi amici che continuano a considerarlo un maestro e con il sostegno economico del fedele Corot.
Daumier si spegne nel 1879, quasi cieco, a Valmondois.

Anche se la mostra offre una visione monografica dell'intero percorso di Honoré Daumier, dagli esordi alle ultime litografie, non è da considerare cronologica, ma piuttosto tematica: il suo intento è quello di concentrarsi su alcuni soggetti, che trovano una risonanza particolare nella nostra attualità; soggetti che richiamano temi legati allo sviluppo della società moderna, con tutti i suoi conflitti e squilibri.
L'armata di nuovi poveri che, come ai tempi di Daumier, abita oggi le strade di tante capitali europee è la preoccupante conferma del fatto che i problemi sociali di cui l'artista si faceva testimone non sono ancora risolti.

La mostra si articola in diversi capitoli, corrispondenti a temi specifici dell'opera dell'artista:
- Daumier e lo sviluppo della società moderna
- Daumier, gli esordi satirici
- Daumier e l'Europa
- La Giustizia
- Il mondo dell'arte e degli artisti

Filo rosso di tutta la mostra è anche il tema della nascita della stampa satirica: nei primi anni Trenta Daumier produce una novantina di litografie per La Caricature, primo giornale satirico al mondo, chiuso nel 1835. In seguito collabora con Le Charivari, nato nel 1832 e attivo per oltre un secolo. Come non pensare oggi alle drammatiche vicende legate a Charlie Hebdo o alle caricature di Maometto comparse in Olanda?
Nel 1832, in reazione alla censura esercitata dal governo sulla stampa di opposizione, viene fondata l'Association pour la liberté de la presse, che produce ogni mese una litografia di grande formato al costo di un franco, allo scopo di creare una cassa per coprire i costi dei processi a carico di autori, caricaturisti ed editori. Anche in questo caso, il dibattito sulla libertà di espressione e di informazione è quanto mai aperto e attuale.

La mostra sarà corredata da un catalogo in doppia edizione, francese e italiana, pubblicato con Pagine d'Arte (Tesserete/Parigi), che raccoglierà contributi dei curatori Matteo Bianchi e Carole Haensler Huguet, e di tre esperti quali Michel Melot, già direttore del Dipartimento delle Stampe della Biblioteca Nazionale Francese di Parigi, Jürg Albrecht, già direttore del Dipartimento di studi d'arte presso l'Istituto svizzero di studi d'arte SIK-ISEA a Zurigo e Sylvie Gonzalez, direttrice del Museo d'Arte e di Storia di Saint-Denis.
Museo Civico Villa dei Cedri
piazza San Biagio 9, 6500 Bellinzona
Tel. 0041.91.8218520 / Fax 0041.91.8218546
museo@villacedri.ch
www.villacedri.ch

Luglio 2017

CHIUDI ...


Vuoi vivere un'esperienza unica al mondo?


La tua camera sarà a 3.375 metri di altitudine sul Monte Bianco e il tuo benessere ti aspetterà a valle.
Da sempre il Monte Bianco suscita, in chi vi si avvicina, una potente energia, tanto da essere definito ''Montagna Sacra''. ... CONTINUA

Per il prossimo autunno TOM FORD ci stupisce con la fragranza NOIR ANTHRACITE


TOM FORD NOIR ANTHRACITE è una nuova icona di seduzione che riflette la luce nell'oscurità.
La luminosità del bergamotto e delle spezie contrastano i ricchi legni scuri e intensificano il dualismo dell'uomo Noir. ... CONTINUA

ROSE POMPON di ANNICK GOUTAL amplia la sua gamma


Nata a Febbraio 2016, Rose Pompon porta nella sua scia una leggerezza irresistibile ed un spirito gioioso. Una fragranza frizzante che inizia con un accordo lampone-ribes, con un brivido di pepe rosa. ... CONTINUA

CNMI GREEN CARPET TALENT COMPETITION : ecco I 10 finalisti


Durante la settimana della Haute Couture di Parigi, Carlo Capasa e Livia Firth, assieme ad una giuria di personalità del mondo della moda, hanno selezionato i cinque finalisti del CNMI Green Carpet Talent Competition, una sezione del Green Carpet Fashion Awards. ... CONTINUA

Chianti: l'eccellenza di Villa Trasqua





Nel cuore della regione del Chianti Classico DOCG ''Gallo Nero'', la più antica DOCG d'Italia con 300 anni di storia, sorge la grande azienda Villa Trasqua, già Official Wine Sponsor di Mille Miglia 2017

... CONTINUA

Interalpen-Hotel Tyrol - Leading Hotels of the World




L'indirizzo più chic e discreto per allontanarsi da tutto e da tutti.
A Seefeld, (Austria) la regina del Tirolo, è perfetto per un weekend romantico o una vacanza rigenerante immersi nel bosco, lontano da qualsiasi rumore.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Magnum e Moschino a Roma




MAGNUM e Jeremy Scott, direttore creativo di Moschino, hanno festeggiato a Roma il successo della campagna ''Libera il tuo istinto. Osa con Double'' e il lancio del nuovo Magnum Double Cocco.


Franca D.Scotti

... CONTINUA

SALVATORE FERRAGAMO: ecco la sua nuova ADV CAMPAIGN


Energetica, spontanea, colorata e coinvolgente

Queste sono le parole chiave di Ferragamo and I la campagna pubblicitaria Autunno/Inverno 2017-2018 di Salvatore Ferragamo. ... CONTINUA

Il sound di Lanson White Label music box




Originale e dal design elegante la confezione in metallo che racchiude la freschezza di Lanson White Label si trasforma in una cassa di amplificazione e permetterà di creare subito l'atmosfera perfetta, ovunque voi siate.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Bellinzona: Honoré Daumier, attualità e varietà





Al Museo Civico di Villa dei Cedri dal 15 settembre la mostra ''Honoré Daumier: attualità e varietà''

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Alessandria presenta il nuovo Museo del Cappello Borsalino




Apre  ad  Alessandria  a  fine  2017, a  160  anni  dalla  nascita della  storica azienda,  in  Via  Cento  Cannoni, il nuovo Museo del Cappello Borsalino,  completamente  rinnovato negli spazi,  nel  percorso e  nel  sistema espositivo

Franca D.Scotti

... CONTINUA

World SpA Awards 2017

 
I centri QC Terme finalisti per 4 categorie al prestigioso premio internazionale.
Ben 4 nomination per le strutture del Gruppo QC Terme alla terza edizione dei World Spa Awards, dal 2015 il più prestigioso programma di riconoscimenti del settore del turismo termale, nato per celebrare e premiare l'eccellenza nel mondo delle spa. ... CONTINUA

Make up dalla sfilata HAUTE COUTURE CHANEL A/I 2017/18

Foto di Benoît Peverelli
 
La pelle delle modelle è stata preparata con :
HYDRA BEAUTY MICRO GEL YEUX, HYDRA BEAUTY MICRO SERUM e LA SOLUTION 10 DE CHANEL ... CONTINUA

Milano, 6 luglio 2017,Chopard e Mercury insieme in una serata speciale.

 
Dopo il successo della cena a Firenze sulle Terrazza del Duomo, Chopard sceglie un'altra location spettacolare a Milano: la terrazza della Rinascente con lo skyline della cattedrale milanese. ... CONTINUA

Orticolario 2017: oltre i confini del giardinaggio….




Moritz Mantero, fondatore e presidente di Orticolario, annuncia l'essenza della nona edizione dell'evento culturale dedicato alla passione per il giardino e alle sue capacità di trasmettere emozioni e bellezza.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Vuoi vivere un'esperienza unica al mondo?


La tua camera sarà a 3.375 metri di altitudine sul Monte Bianco e il tuo benessere ti aspetterà a valle.
Da sempre il Monte Bianco suscita, in chi vi si avvicina, una potente energia, tanto da essere definito ''Montagna Sacra''. ... CONTINUA

Per il prossimo autunno TOM FORD ci stupisce con la fragranza NOIR ANTHRACITE


TOM FORD NOIR ANTHRACITE è una nuova icona di seduzione che riflette la luce nell'oscurità.
La luminosità del bergamotto e delle spezie contrastano i ricchi legni scuri e intensificano il dualismo dell'uomo Noir. ... CONTINUA

ROSE POMPON di ANNICK GOUTAL amplia la sua gamma


Nata a Febbraio 2016, Rose Pompon porta nella sua scia una leggerezza irresistibile ed un spirito gioioso. Una fragranza frizzante che inizia con un accordo lampone-ribes, con un brivido di pepe rosa. ... CONTINUA

CNMI GREEN CARPET TALENT COMPETITION : ecco I 10 finalisti


Durante la settimana della Haute Couture di Parigi, Carlo Capasa e Livia Firth, assieme ad una giuria di personalità del mondo della moda, hanno selezionato i cinque finalisti del CNMI Green Carpet Talent Competition, una sezione del Green Carpet Fashion Awards. ... CONTINUA

Chianti: l'eccellenza di Villa Trasqua





Nel cuore della regione del Chianti Classico DOCG ''Gallo Nero'', la più antica DOCG d'Italia con 300 anni di storia, sorge la grande azienda Villa Trasqua, già Official Wine Sponsor di Mille Miglia 2017

... CONTINUA

Interalpen-Hotel Tyrol - Leading Hotels of the World




L'indirizzo più chic e discreto per allontanarsi da tutto e da tutti.
A Seefeld, (Austria) la regina del Tirolo, è perfetto per un weekend romantico o una vacanza rigenerante immersi nel bosco, lontano da qualsiasi rumore.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Magnum e Moschino a Roma




MAGNUM e Jeremy Scott, direttore creativo di Moschino, hanno festeggiato a Roma il successo della campagna ''Libera il tuo istinto. Osa con Double'' e il lancio del nuovo Magnum Double Cocco.


Franca D.Scotti

... CONTINUA

SALVATORE FERRAGAMO: ecco la sua nuova ADV CAMPAIGN


Energetica, spontanea, colorata e coinvolgente

Queste sono le parole chiave di Ferragamo and I la campagna pubblicitaria Autunno/Inverno 2017-2018 di Salvatore Ferragamo. ... CONTINUA

Il sound di Lanson White Label music box




Originale e dal design elegante la confezione in metallo che racchiude la freschezza di Lanson White Label si trasforma in una cassa di amplificazione e permetterà di creare subito l'atmosfera perfetta, ovunque voi siate.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Bellinzona: Honoré Daumier, attualità e varietà





Al Museo Civico di Villa dei Cedri dal 15 settembre la mostra ''Honoré Daumier: attualità e varietà''

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Vuoi vivere un'esperienza unica al mondo?


La tua camera sarà a 3.375 metri di altitudine sul Monte Bianco e il tuo benessere ti aspetterà a valle.
Da sempre il Monte Bianco suscita, in chi vi si avvicina, una potente energia, tanto da essere definito ''Montagna Sacra''. ... CONTINUA

Per il prossimo autunno TOM FORD ci stupisce con la fragranza NOIR ANTHRACITE


TOM FORD NOIR ANTHRACITE è una nuova icona di seduzione che riflette la luce nell'oscurità.
La luminosità del bergamotto e delle spezie contrastano i ricchi legni scuri e intensificano il dualismo dell'uomo Noir. ... CONTINUA

ROSE POMPON di ANNICK GOUTAL amplia la sua gamma


Nata a Febbraio 2016, Rose Pompon porta nella sua scia una leggerezza irresistibile ed un spirito gioioso. Una fragranza frizzante che inizia con un accordo lampone-ribes, con un brivido di pepe rosa. ... CONTINUA

CNMI GREEN CARPET TALENT COMPETITION : ecco I 10 finalisti


Durante la settimana della Haute Couture di Parigi, Carlo Capasa e Livia Firth, assieme ad una giuria di personalità del mondo della moda, hanno selezionato i cinque finalisti del CNMI Green Carpet Talent Competition, una sezione del Green Carpet Fashion Awards. ... CONTINUA

Chianti: l'eccellenza di Villa Trasqua





Nel cuore della regione del Chianti Classico DOCG ''Gallo Nero'', la più antica DOCG d'Italia con 300 anni di storia, sorge la grande azienda Villa Trasqua, già Official Wine Sponsor di Mille Miglia 2017

... CONTINUA

Interalpen-Hotel Tyrol - Leading Hotels of the World




L'indirizzo più chic e discreto per allontanarsi da tutto e da tutti.
A Seefeld, (Austria) la regina del Tirolo, è perfetto per un weekend romantico o una vacanza rigenerante immersi nel bosco, lontano da qualsiasi rumore.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Magnum e Moschino a Roma




MAGNUM e Jeremy Scott, direttore creativo di Moschino, hanno festeggiato a Roma il successo della campagna ''Libera il tuo istinto. Osa con Double'' e il lancio del nuovo Magnum Double Cocco.


Franca D.Scotti

... CONTINUA

SALVATORE FERRAGAMO: ecco la sua nuova ADV CAMPAIGN


Energetica, spontanea, colorata e coinvolgente

Queste sono le parole chiave di Ferragamo and I la campagna pubblicitaria Autunno/Inverno 2017-2018 di Salvatore Ferragamo. ... CONTINUA

Il sound di Lanson White Label music box




Originale e dal design elegante la confezione in metallo che racchiude la freschezza di Lanson White Label si trasforma in una cassa di amplificazione e permetterà di creare subito l'atmosfera perfetta, ovunque voi siate.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Bellinzona: Honoré Daumier, attualità e varietà





Al Museo Civico di Villa dei Cedri dal 15 settembre la mostra ''Honoré Daumier: attualità e varietà''

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Alessandria presenta il nuovo Museo del Cappello Borsalino




Apre  ad  Alessandria  a  fine  2017, a  160  anni  dalla  nascita della  storica azienda,  in  Via  Cento  Cannoni, il nuovo Museo del Cappello Borsalino,  completamente  rinnovato negli spazi,  nel  percorso e  nel  sistema espositivo

Franca D.Scotti

... CONTINUA

World SpA Awards 2017

 
I centri QC Terme finalisti per 4 categorie al prestigioso premio internazionale.
Ben 4 nomination per le strutture del Gruppo QC Terme alla terza edizione dei World Spa Awards, dal 2015 il più prestigioso programma di riconoscimenti del settore del turismo termale, nato per celebrare e premiare l'eccellenza nel mondo delle spa. ... CONTINUA

Make up dalla sfilata HAUTE COUTURE CHANEL A/I 2017/18

Foto di Benoît Peverelli
 
La pelle delle modelle è stata preparata con :
HYDRA BEAUTY MICRO GEL YEUX, HYDRA BEAUTY MICRO SERUM e LA SOLUTION 10 DE CHANEL ... CONTINUA

Milano, 6 luglio 2017,Chopard e Mercury insieme in una serata speciale.

 
Dopo il successo della cena a Firenze sulle Terrazza del Duomo, Chopard sceglie un'altra location spettacolare a Milano: la terrazza della Rinascente con lo skyline della cattedrale milanese. ... CONTINUA

Orticolario 2017: oltre i confini del giardinaggio….




Moritz Mantero, fondatore e presidente di Orticolario, annuncia l'essenza della nona edizione dell'evento culturale dedicato alla passione per il giardino e alle sue capacità di trasmettere emozioni e bellezza.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

HOME: NEWS - ARCHIVIO: 78 - 77 - 76 - 75 - 74 - 73 - 72 - 71 - 70 - 69 - 68 - 67 - 66 - 65 - 64 - 63 - 62 - 61 - 60 - 59 - 58 - 57 - 56 - 55 - 54 - 53 - 52 - 51 - 50 - 49 - 48 - 47 - 46 - 45 - 44 - 43 - 42 - 41 - 40 - 39 - 38 - 37 - 36 - 35 - 34 - 33 - 32 - 31 - 30 - 29 - 28 - 27 - 26 - 25 - 24 - 23 - 22 - 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 -


  PRIVACY AND COOKIES
Powered by MMS © EUROTEAM 2015