HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

NEWS

ARCHIVE

CHI SIAMO


HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

ARCHIVE

CHI SIAMO


A new online Magazine of the most famous International Brands and Italian-Lifestyle Testimonials




HOME

CHIUDI ...

Palazzo Reale di Milano, l'attesissima mostra ''Memoria. James Nachtwey''





Ho voluto diventare un fotografo per essere un fotografo di guerra. Ma ero guidato dalla convinzione che una fotografia che riveli il volto vero della guerra sia quasi per definizione una fotografia contro la guerra.
James Nachtwey



… dovremmo smettere di definirlo un ''fotografo di guerra''.
Bisogna vedere in lui un uomo di pace, uno che per desiderio di pace va in guerra e si espone…per creare la pace, partendo da un odio sconfinato per la guerra e da un amore sconfinato per gli esseri umani.
Wim Wenders (Laudatio per J. Nachtwey ,Dresda, 2012)
Inaugurata a Palazzo Reale di Milano, l'attesissima mostra di James Nachtwey, prima tappa internazionale di un tour nei più importanti musei di tutto il mondo. L'esposizione propone una imponente riflessione individuale e collettiva sul tema della guerra. Curata da Roberto Koch e dallo stesso James Nachtwey, la mostra rappresenta una produzione originale e la più grande retrospettiva mai concepita sul suo lavoro; è promossa e prodotta dal Comune di Milano - Cultura, Palazzo Reale, Civita, Contrasto e GAmm Giunti. Resterà aperta fino al 4 marzo 2018.


''Il contrasto tra la bellezza delle immagini scattate da James Nachtwey e l'orrore dei soggetti delle sue foto stride quasi rumorosamente nella percezione degli spettatori - ha dichiarato l'assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno -. Ma è proprio in questo modo che la guerra riesce a manifestare a coloro che non la vivono sulla propria pelle i suoi effetti perversi e suicidi, quale che sia la posizione di chi la osserva. Per questo il lavoro di Nachtwey non è solo la ragione di una bellissima mostra d'arte, ma anche la rappresentazione grafica di un impegno di civiltà, di un impegno per la pace''.

Pluripremiato in vari contesti, non solo di fotografia, e considerato universalmente l'erede di Robert Capa, con tensione morale e con impegno civile James Nachtwey ha dedicato la sua vita a raccontare la condizione umana nei suoi momenti più estremi: quando è sul punto di trasformarsi in un inferno.
È l'epico testimone delle crudezze della guerra, di cui le fotografie esposte a Palazzo Reale sono una testimonianza diretta. Memoria è una mostra che presenta il lavoro del più importante reporter di questi decenni, nelle cui fotografie luce e tenebra si alternano in una danza quasi infinita. Nachtwey è un osservatore di eccezione del mondo contemporaneo, il nostro più acuto testimone.


Da sempre Nachtwey fotografa il dolore, l'ingiustizia, la violenza, la morte. E per rimanere a contatto con la parte più sofferente e sola del mondo, ha scelto di utilizzare la via della bellezza e della compiutezza formale.
Proprio perché la straordinaria bellezza delle sue fotografie è uno strumento di lotta, un gesto di compassione di fronte a scene come in Bosnia, a Mostar, dove in una camera da letto un cecchino spara dalla finestra. Oppure quando realizza i reportage sugli effetti della carestia in Darfur, o sulla tubercolosi o sui danni causati dall'Agente arancio in Vietnam. Tra le sue immagini più iconiche troviamo anche un sopravvissuto a un campo di concentramento Hutu in Ruanda con una cicatrice sul volto in primo piano, ma anche la Seconda Intifada in Cisgiordania vissuta in prima linea. Nachtwey dà un volto alla guerra da 40 anni, mostrando cosa accade alle persone che la vivono sulla propria pelle. Quella guerra che l'11 settembre è arrivata anche ''a casa'', negli USA, con l'attacco alle Torri Gemelle e con la guerra successiva in Iraq e in Afghanistan. Nelle immagini di Nachtwey a parlare è l'umanità ferita dalla violenza, devastata dalla malattia, dalla fame, dalla natura che insorge contro la pretesa di controllo dell'uomo.



Organizzate in diciassette sezioni, le duecento immagini esposte nelle diverse sale propongono al visitatore un'ampia selezione dei reportage più significativi di James Nachtwey.
Da El Salvador a Gaza, dall'Indonesia al Giappone, passando per la Romania, la Somalia, il Sudan, il Rwanda, l'Iraq, l'Afghanistan, il Nepal, gli Stati Uniti (tra cui la testimonianza straordinaria dell'attentato delll'11 settembre 2001) e molti altri paesi e si conclude con un reportage oltremodo attuale sull'immigrazione in Europa: Memoria raccoglie gli scatti con cui il fotografo racconta la crudezza della guerra, la violenza del terrorismo, lo sguardo vuoto della disperazione.
Le sezioni in mostra: Fatti di guerra; Balcani e Cecenia; Romania; Fame; Rwanda; 11 settembre; Afghanistan; Iraq; Sudafrica; Disastri naturali; Inquinamento in Est Europa; La casta degli Intoccabili in India, Indonesia; Droga; Agente Arancio; Crimine e Punizione in USA; AIDS, Esodo.
L'esposizione é accompagnata da un libro-catalogo pubblicato da Contrasto e Giunti.
James Nachtwey. Memoria
Fino al 4 marzo 2018
Palazzo Reale
Milano, Piazza Duomo 12
Una mostra Comune di Milano - Cultura, Palazzo Reale , Civita - Contrasto - GAmm Giunti
Catalogo Contrasto/Giunti
Info mostra T + 39 199151121
www.palazzorealemilano.it
mostre@civita.it

Franca D.Scotti

Dicembre 2017

CHIUDI ...

CHIUDI ...

Palazzo Reale di Milano, l'attesissima mostra ''Memoria. James Nachtwey''





Ho voluto diventare un fotografo per essere un fotografo di guerra. Ma ero guidato dalla convinzione che una fotografia che riveli il volto vero della guerra sia quasi per definizione una fotografia contro la guerra.
James Nachtwey



… dovremmo smettere di definirlo un ''fotografo di guerra''.
Bisogna vedere in lui un uomo di pace, uno che per desiderio di pace va in guerra e si espone…per creare la pace, partendo da un odio sconfinato per la guerra e da un amore sconfinato per gli esseri umani.
Wim Wenders (Laudatio per J. Nachtwey ,Dresda, 2012)
Inaugurata a Palazzo Reale di Milano, l'attesissima mostra di James Nachtwey, prima tappa internazionale di un tour nei più importanti musei di tutto il mondo. L'esposizione propone una imponente riflessione individuale e collettiva sul tema della guerra. Curata da Roberto Koch e dallo stesso James Nachtwey, la mostra rappresenta una produzione originale e la più grande retrospettiva mai concepita sul suo lavoro; è promossa e prodotta dal Comune di Milano - Cultura, Palazzo Reale, Civita, Contrasto e GAmm Giunti. Resterà aperta fino al 4 marzo 2018.


''Il contrasto tra la bellezza delle immagini scattate da James Nachtwey e l'orrore dei soggetti delle sue foto stride quasi rumorosamente nella percezione degli spettatori - ha dichiarato l'assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno -. Ma è proprio in questo modo che la guerra riesce a manifestare a coloro che non la vivono sulla propria pelle i suoi effetti perversi e suicidi, quale che sia la posizione di chi la osserva. Per questo il lavoro di Nachtwey non è solo la ragione di una bellissima mostra d'arte, ma anche la rappresentazione grafica di un impegno di civiltà, di un impegno per la pace''.

Pluripremiato in vari contesti, non solo di fotografia, e considerato universalmente l'erede di Robert Capa, con tensione morale e con impegno civile James Nachtwey ha dedicato la sua vita a raccontare la condizione umana nei suoi momenti più estremi: quando è sul punto di trasformarsi in un inferno.
È l'epico testimone delle crudezze della guerra, di cui le fotografie esposte a Palazzo Reale sono una testimonianza diretta. Memoria è una mostra che presenta il lavoro del più importante reporter di questi decenni, nelle cui fotografie luce e tenebra si alternano in una danza quasi infinita. Nachtwey è un osservatore di eccezione del mondo contemporaneo, il nostro più acuto testimone.


Da sempre Nachtwey fotografa il dolore, l'ingiustizia, la violenza, la morte. E per rimanere a contatto con la parte più sofferente e sola del mondo, ha scelto di utilizzare la via della bellezza e della compiutezza formale.
Proprio perché la straordinaria bellezza delle sue fotografie è uno strumento di lotta, un gesto di compassione di fronte a scene come in Bosnia, a Mostar, dove in una camera da letto un cecchino spara dalla finestra. Oppure quando realizza i reportage sugli effetti della carestia in Darfur, o sulla tubercolosi o sui danni causati dall'Agente arancio in Vietnam. Tra le sue immagini più iconiche troviamo anche un sopravvissuto a un campo di concentramento Hutu in Ruanda con una cicatrice sul volto in primo piano, ma anche la Seconda Intifada in Cisgiordania vissuta in prima linea. Nachtwey dà un volto alla guerra da 40 anni, mostrando cosa accade alle persone che la vivono sulla propria pelle. Quella guerra che l'11 settembre è arrivata anche ''a casa'', negli USA, con l'attacco alle Torri Gemelle e con la guerra successiva in Iraq e in Afghanistan. Nelle immagini di Nachtwey a parlare è l'umanità ferita dalla violenza, devastata dalla malattia, dalla fame, dalla natura che insorge contro la pretesa di controllo dell'uomo.



Organizzate in diciassette sezioni, le duecento immagini esposte nelle diverse sale propongono al visitatore un'ampia selezione dei reportage più significativi di James Nachtwey.
Da El Salvador a Gaza, dall'Indonesia al Giappone, passando per la Romania, la Somalia, il Sudan, il Rwanda, l'Iraq, l'Afghanistan, il Nepal, gli Stati Uniti (tra cui la testimonianza straordinaria dell'attentato delll'11 settembre 2001) e molti altri paesi e si conclude con un reportage oltremodo attuale sull'immigrazione in Europa: Memoria raccoglie gli scatti con cui il fotografo racconta la crudezza della guerra, la violenza del terrorismo, lo sguardo vuoto della disperazione.
Le sezioni in mostra: Fatti di guerra; Balcani e Cecenia; Romania; Fame; Rwanda; 11 settembre; Afghanistan; Iraq; Sudafrica; Disastri naturali; Inquinamento in Est Europa; La casta degli Intoccabili in India, Indonesia; Droga; Agente Arancio; Crimine e Punizione in USA; AIDS, Esodo.
L'esposizione é accompagnata da un libro-catalogo pubblicato da Contrasto e Giunti.
James Nachtwey. Memoria
Fino al 4 marzo 2018
Palazzo Reale
Milano, Piazza Duomo 12
Una mostra Comune di Milano - Cultura, Palazzo Reale , Civita - Contrasto - GAmm Giunti
Catalogo Contrasto/Giunti
Info mostra T + 39 199151121
www.palazzorealemilano.it
mostre@civita.it

Franca D.Scotti

Dicembre 2017

CHIUDI ...

CHIUDI ...

Palazzo Reale di Milano, l'attesissima mostra ''Memoria. James Nachtwey''





Ho voluto diventare un fotografo per essere un fotografo di guerra. Ma ero guidato dalla convinzione che una fotografia che riveli il volto vero della guerra sia quasi per definizione una fotografia contro la guerra.
James Nachtwey



… dovremmo smettere di definirlo un ''fotografo di guerra''.
Bisogna vedere in lui un uomo di pace, uno che per desiderio di pace va in guerra e si espone…per creare la pace, partendo da un odio sconfinato per la guerra e da un amore sconfinato per gli esseri umani.
Wim Wenders (Laudatio per J. Nachtwey ,Dresda, 2012)
Inaugurata a Palazzo Reale di Milano, l'attesissima mostra di James Nachtwey, prima tappa internazionale di un tour nei più importanti musei di tutto il mondo. L'esposizione propone una imponente riflessione individuale e collettiva sul tema della guerra. Curata da Roberto Koch e dallo stesso James Nachtwey, la mostra rappresenta una produzione originale e la più grande retrospettiva mai concepita sul suo lavoro; è promossa e prodotta dal Comune di Milano - Cultura, Palazzo Reale, Civita, Contrasto e GAmm Giunti. Resterà aperta fino al 4 marzo 2018.


''Il contrasto tra la bellezza delle immagini scattate da James Nachtwey e l'orrore dei soggetti delle sue foto stride quasi rumorosamente nella percezione degli spettatori - ha dichiarato l'assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno -. Ma è proprio in questo modo che la guerra riesce a manifestare a coloro che non la vivono sulla propria pelle i suoi effetti perversi e suicidi, quale che sia la posizione di chi la osserva. Per questo il lavoro di Nachtwey non è solo la ragione di una bellissima mostra d'arte, ma anche la rappresentazione grafica di un impegno di civiltà, di un impegno per la pace''.

Pluripremiato in vari contesti, non solo di fotografia, e considerato universalmente l'erede di Robert Capa, con tensione morale e con impegno civile James Nachtwey ha dedicato la sua vita a raccontare la condizione umana nei suoi momenti più estremi: quando è sul punto di trasformarsi in un inferno.
È l'epico testimone delle crudezze della guerra, di cui le fotografie esposte a Palazzo Reale sono una testimonianza diretta. Memoria è una mostra che presenta il lavoro del più importante reporter di questi decenni, nelle cui fotografie luce e tenebra si alternano in una danza quasi infinita. Nachtwey è un osservatore di eccezione del mondo contemporaneo, il nostro più acuto testimone.


Da sempre Nachtwey fotografa il dolore, l'ingiustizia, la violenza, la morte. E per rimanere a contatto con la parte più sofferente e sola del mondo, ha scelto di utilizzare la via della bellezza e della compiutezza formale.
Proprio perché la straordinaria bellezza delle sue fotografie è uno strumento di lotta, un gesto di compassione di fronte a scene come in Bosnia, a Mostar, dove in una camera da letto un cecchino spara dalla finestra. Oppure quando realizza i reportage sugli effetti della carestia in Darfur, o sulla tubercolosi o sui danni causati dall'Agente arancio in Vietnam. Tra le sue immagini più iconiche troviamo anche un sopravvissuto a un campo di concentramento Hutu in Ruanda con una cicatrice sul volto in primo piano, ma anche la Seconda Intifada in Cisgiordania vissuta in prima linea. Nachtwey dà un volto alla guerra da 40 anni, mostrando cosa accade alle persone che la vivono sulla propria pelle. Quella guerra che l'11 settembre è arrivata anche ''a casa'', negli USA, con l'attacco alle Torri Gemelle e con la guerra successiva in Iraq e in Afghanistan. Nelle immagini di Nachtwey a parlare è l'umanità ferita dalla violenza, devastata dalla malattia, dalla fame, dalla natura che insorge contro la pretesa di controllo dell'uomo.



Organizzate in diciassette sezioni, le duecento immagini esposte nelle diverse sale propongono al visitatore un'ampia selezione dei reportage più significativi di James Nachtwey.
Da El Salvador a Gaza, dall'Indonesia al Giappone, passando per la Romania, la Somalia, il Sudan, il Rwanda, l'Iraq, l'Afghanistan, il Nepal, gli Stati Uniti (tra cui la testimonianza straordinaria dell'attentato delll'11 settembre 2001) e molti altri paesi e si conclude con un reportage oltremodo attuale sull'immigrazione in Europa: Memoria raccoglie gli scatti con cui il fotografo racconta la crudezza della guerra, la violenza del terrorismo, lo sguardo vuoto della disperazione.
Le sezioni in mostra: Fatti di guerra; Balcani e Cecenia; Romania; Fame; Rwanda; 11 settembre; Afghanistan; Iraq; Sudafrica; Disastri naturali; Inquinamento in Est Europa; La casta degli Intoccabili in India, Indonesia; Droga; Agente Arancio; Crimine e Punizione in USA; AIDS, Esodo.
L'esposizione é accompagnata da un libro-catalogo pubblicato da Contrasto e Giunti.
James Nachtwey. Memoria
Fino al 4 marzo 2018
Palazzo Reale
Milano, Piazza Duomo 12
Una mostra Comune di Milano - Cultura, Palazzo Reale , Civita - Contrasto - GAmm Giunti
Catalogo Contrasto/Giunti
Info mostra T + 39 199151121
www.palazzorealemilano.it
mostre@civita.it

Franca D.Scotti

Dicembre 2017

CHIUDI ...


Il nuovo Salmone Affumicato Norvegese con Alga Nori firmato KV NORDIC





Un innovativo abbinamento tra il Salmone Affumicato, che KV Nordic seleziona con cura rigorosa e l'Alga Nori, apprezzata sin dal XVII secolo in Giappone e nella Repubblica della Corea per le sue elevate proprietà nutritive.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Ora le Profumerie Douglas, Limoni, La Gardenia sono un unico grande gruppo della bellezza!


Dall'unione tra le Profumerie Douglas, Limoni, La Gardenia nasce un unico grande gruppo della bellezza ... CONTINUA

Palazzo Reale di Milano, l'attesissima mostra ''Memoria. James Nachtwey''





Ho voluto diventare un fotografo per essere un fotografo di guerra. Ma ero guidato dalla convinzione che una fotografia che riveli il volto vero della guerra sia quasi per definizione una fotografia contro la guerra.
James Nachtwey

... CONTINUA

Deutz Natale 2017: il mito dello Champagne





La Maison Deutz per Natale 2017 propone 4 preziose annate di mathusalem di Amour de Deutz, una delle due cuvée di prestigio della Maison, in una confezione di altissima qualità

Franca D.Scotti


... CONTINUA

Alle Gallerie d'Italia di Milano ''L'ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri.''




Gli eredi di Caravaggio tra Napoli, Genova e Milano a confronto | 1610-1640: in mostra alle Gallerie d'Italia in Piazza Scala

Franca D.Scotti

... CONTINUA

HELENA RUBINSTEIN e BORBONESE: nuova Partnership


Per il Natale 2017, Helena Rubinstein firma una nuova partnership con Borbonese, uno degli storici marchi del Made in Italy. ... CONTINUA

AVEDA si è aggiudicata il SUSTAINABILITY LEADERSHIP AWARD


Questo riconoscimento viene conferito alle organizzazioni leader in molteplici aspetti della sostenibilità. ... CONTINUA

AVEDA presenta i nuovi  PURE-FUME HAIR MISTS


Cosa saranno?
 Delicati profumi per capelli al 99% di derivazione naturale, Mihana, Marassona e Alanara pure-fume hair mists, si ispirano alle ricche e aromatiche culture dell'Asia, Brasile e Medio Oriente e ... CONTINUA

NEUBAU EYEWEAR presenta la nuova collezione "THE WIRE" e in esclusiva mondiale la PREVIEW della linea 3D


Milano, 09 novembre 2017 - Nel suggestivo salotto underground di Killer Kiccen, neubau eyewear, il brand dell'occhialeria made in Austria, ha presentato oggi le novità per il 2018 introducendo la linea ''The Wire'', mix di design minimal e accattivante in metallo sottile dallo stile vintage. ... CONTINUA

Caffè Ottolina celebra il 25esimo anniversario





Caffè Ottolina ha festeggiato il 25esimo anniversario della sua sede in Via Decemviri inaugurando nuovi ed ampi spazi in ottica di espansione aziendale.

Franca D. Scotti

... CONTINUA

#Tasting THUN: Marco Bianchi firma il Light Dinner del THUN Caffè di Milano




Una corretta alimentazione gustosa, uno stile di vita salutare in un ambiente caldo e invitante

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Fioraio Bianchi Caffè: merende gustose e profumate





Per la stagione Autunno/Inverno 2017 il Fioraio Bianchi Caffè
apre le porte a merenda per pomeriggi d'autunno gustosi e profumati

Franca D.Scotti

... CONTINUA

CARE's 2018: Alta Badia, 14-17 gennaio





Nella prossima winter edition di CARE's il tema del recupero dello spreco da parte non solo delle piccole realtà, ma anche e soprattutto delle grandi aziende, sarà l'argomento virtuoso di un evento divenuto ormai sinonimo di etica e sostenibilità.

... CONTINUA

Per celebrare le feste di fine anno CHANEL propone tre novità irresistibili


Eccole in anteprima per voi:
N° 5 FRAGMENTS D'OR
Per le fedelissime di N°5 e coloro che amano profumo e luminosità, CHANEL
crea il gel N°5 FRAGMENTS D'OR, ... CONTINUA

Di nuovo insieme per PULCINELLA CARTHUSIA e TEATRO SAN CARLO


Si rinnova, Sabato 18 novembre prossimo, la collaborazione tra il Teatro di San Carlo di Napoli e Carthusia, che nel 2013 aveva dato vita a Prima, ... CONTINUA

Il nuovo Salmone Affumicato Norvegese con Alga Nori firmato KV NORDIC





Un innovativo abbinamento tra il Salmone Affumicato, che KV Nordic seleziona con cura rigorosa e l'Alga Nori, apprezzata sin dal XVII secolo in Giappone e nella Repubblica della Corea per le sue elevate proprietà nutritive.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Ora le Profumerie Douglas, Limoni, La Gardenia sono un unico grande gruppo della bellezza!


Dall'unione tra le Profumerie Douglas, Limoni, La Gardenia nasce un unico grande gruppo della bellezza ... CONTINUA

Palazzo Reale di Milano, l'attesissima mostra ''Memoria. James Nachtwey''





Ho voluto diventare un fotografo per essere un fotografo di guerra. Ma ero guidato dalla convinzione che una fotografia che riveli il volto vero della guerra sia quasi per definizione una fotografia contro la guerra.
James Nachtwey

... CONTINUA

Deutz Natale 2017: il mito dello Champagne





La Maison Deutz per Natale 2017 propone 4 preziose annate di mathusalem di Amour de Deutz, una delle due cuvée di prestigio della Maison, in una confezione di altissima qualità

Franca D.Scotti


... CONTINUA

Alle Gallerie d'Italia di Milano ''L'ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri.''




Gli eredi di Caravaggio tra Napoli, Genova e Milano a confronto | 1610-1640: in mostra alle Gallerie d'Italia in Piazza Scala

Franca D.Scotti

... CONTINUA

HELENA RUBINSTEIN e BORBONESE: nuova Partnership


Per il Natale 2017, Helena Rubinstein firma una nuova partnership con Borbonese, uno degli storici marchi del Made in Italy. ... CONTINUA

AVEDA si è aggiudicata il SUSTAINABILITY LEADERSHIP AWARD


Questo riconoscimento viene conferito alle organizzazioni leader in molteplici aspetti della sostenibilità. ... CONTINUA

AVEDA presenta i nuovi  PURE-FUME HAIR MISTS


Cosa saranno?
 Delicati profumi per capelli al 99% di derivazione naturale, Mihana, Marassona e Alanara pure-fume hair mists, si ispirano alle ricche e aromatiche culture dell'Asia, Brasile e Medio Oriente e ... CONTINUA

NEUBAU EYEWEAR presenta la nuova collezione "THE WIRE" e in esclusiva mondiale la PREVIEW della linea 3D


Milano, 09 novembre 2017 - Nel suggestivo salotto underground di Killer Kiccen, neubau eyewear, il brand dell'occhialeria made in Austria, ha presentato oggi le novità per il 2018 introducendo la linea ''The Wire'', mix di design minimal e accattivante in metallo sottile dallo stile vintage. ... CONTINUA

Caffè Ottolina celebra il 25esimo anniversario





Caffè Ottolina ha festeggiato il 25esimo anniversario della sua sede in Via Decemviri inaugurando nuovi ed ampi spazi in ottica di espansione aziendale.

Franca D. Scotti

... CONTINUA

Il nuovo Salmone Affumicato Norvegese con Alga Nori firmato KV NORDIC





Un innovativo abbinamento tra il Salmone Affumicato, che KV Nordic seleziona con cura rigorosa e l'Alga Nori, apprezzata sin dal XVII secolo in Giappone e nella Repubblica della Corea per le sue elevate proprietà nutritive.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Ora le Profumerie Douglas, Limoni, La Gardenia sono un unico grande gruppo della bellezza!


Dall'unione tra le Profumerie Douglas, Limoni, La Gardenia nasce un unico grande gruppo della bellezza ... CONTINUA

Palazzo Reale di Milano, l'attesissima mostra ''Memoria. James Nachtwey''





Ho voluto diventare un fotografo per essere un fotografo di guerra. Ma ero guidato dalla convinzione che una fotografia che riveli il volto vero della guerra sia quasi per definizione una fotografia contro la guerra.
James Nachtwey

... CONTINUA

Deutz Natale 2017: il mito dello Champagne





La Maison Deutz per Natale 2017 propone 4 preziose annate di mathusalem di Amour de Deutz, una delle due cuvée di prestigio della Maison, in una confezione di altissima qualità

Franca D.Scotti


... CONTINUA

Alle Gallerie d'Italia di Milano ''L'ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri.''




Gli eredi di Caravaggio tra Napoli, Genova e Milano a confronto | 1610-1640: in mostra alle Gallerie d'Italia in Piazza Scala

Franca D.Scotti

... CONTINUA

HELENA RUBINSTEIN e BORBONESE: nuova Partnership


Per il Natale 2017, Helena Rubinstein firma una nuova partnership con Borbonese, uno degli storici marchi del Made in Italy. ... CONTINUA

AVEDA si è aggiudicata il SUSTAINABILITY LEADERSHIP AWARD


Questo riconoscimento viene conferito alle organizzazioni leader in molteplici aspetti della sostenibilità. ... CONTINUA

AVEDA presenta i nuovi  PURE-FUME HAIR MISTS


Cosa saranno?
 Delicati profumi per capelli al 99% di derivazione naturale, Mihana, Marassona e Alanara pure-fume hair mists, si ispirano alle ricche e aromatiche culture dell'Asia, Brasile e Medio Oriente e ... CONTINUA

NEUBAU EYEWEAR presenta la nuova collezione "THE WIRE" e in esclusiva mondiale la PREVIEW della linea 3D


Milano, 09 novembre 2017 - Nel suggestivo salotto underground di Killer Kiccen, neubau eyewear, il brand dell'occhialeria made in Austria, ha presentato oggi le novità per il 2018 introducendo la linea ''The Wire'', mix di design minimal e accattivante in metallo sottile dallo stile vintage. ... CONTINUA

Caffè Ottolina celebra il 25esimo anniversario





Caffè Ottolina ha festeggiato il 25esimo anniversario della sua sede in Via Decemviri inaugurando nuovi ed ampi spazi in ottica di espansione aziendale.

Franca D. Scotti

... CONTINUA

#Tasting THUN: Marco Bianchi firma il Light Dinner del THUN Caffè di Milano




Una corretta alimentazione gustosa, uno stile di vita salutare in un ambiente caldo e invitante

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Fioraio Bianchi Caffè: merende gustose e profumate





Per la stagione Autunno/Inverno 2017 il Fioraio Bianchi Caffè
apre le porte a merenda per pomeriggi d'autunno gustosi e profumati

Franca D.Scotti

... CONTINUA

CARE's 2018: Alta Badia, 14-17 gennaio





Nella prossima winter edition di CARE's il tema del recupero dello spreco da parte non solo delle piccole realtà, ma anche e soprattutto delle grandi aziende, sarà l'argomento virtuoso di un evento divenuto ormai sinonimo di etica e sostenibilità.

... CONTINUA

Per celebrare le feste di fine anno CHANEL propone tre novità irresistibili


Eccole in anteprima per voi:
N° 5 FRAGMENTS D'OR
Per le fedelissime di N°5 e coloro che amano profumo e luminosità, CHANEL
crea il gel N°5 FRAGMENTS D'OR, ... CONTINUA

Di nuovo insieme per PULCINELLA CARTHUSIA e TEATRO SAN CARLO


Si rinnova, Sabato 18 novembre prossimo, la collaborazione tra il Teatro di San Carlo di Napoli e Carthusia, che nel 2013 aveva dato vita a Prima, ... CONTINUA

HOME: NEWS - ARCHIVIO: 75 - 74 - 73 - 72 - 71 - 70 - 69 - 68 - 67 - 66 - 65 - 64 - 63 - 62 - 61 - 60 - 59 - 58 - 57 - 56 - 55 - 54 - 53 - 52 - 51 - 50 - 49 - 48 - 47 - 46 - 45 - 44 - 43 - 42 - 41 - 40 - 39 - 38 - 37 - 36 - 35 - 34 - 33 - 32 - 31 - 30 - 29 - 28 - 27 - 26 - 25 - 24 - 23 - 22 - 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 -


  PRIVACY AND COOKIES
Powered by MMS © EUROTEAM 2015