HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

NEWS

ARCHIVE

CHI SIAMO


HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

ARCHIVE

CHI SIAMO


A new online Magazine of the most famous International Brands and Italian-Lifestyle Testimonials




HOME

CHIUDI ...

Al Castello di Novara: Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini




La rassegna testimonia l'importanza storica del fenomeno del collezionismo nello sviluppo delle arti in Italia, dall'Unità nazionale ai primi anni del Novecento.



La bella mostra ''Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini'' in corso a Novara fino al 24 febbraio 2019, presenta 80 opere tra dipinti e sculture, appartenenti a raccolte private, di grandi maestri italiani quali Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Giovanni Fattori, Carlo Fornara, Domenico e Gerolamo Induno, Silvestro Lega, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Giovanni Segantini, Federico Zandomeneghi.

Una interessante testimonianza dell'importanza storica del fenomeno del collezionismo nello sviluppo delle arti in Italia, dall'Unità nazionale ai primi anni del Novecento.



La storia delle arti figurative in Italia nel secondo Ottocento s'intreccia, infatti, con le vicende dei raccoglitori di opere d'arte e, più in generale, del mecenatismo culturale.
Dopo il 1860, s'intensifica il fenomeno del collezionismo di dipinti e sculture da parte di una sempre più ampia fascia di pubblico, composta in prevalenza da esponenti della borghesia delle imprese e dei commerci e delle professioni civili.

Importanti per la diffusione anche commerciale dei dipinti e delle sculture, si rivelano le rassegne annuali promosse nelle grandi città dalle istituzioni accademiche e dalle Società Promotrici, vere e proprie vetrine che permettono di conoscere l'evoluzione dell'attività dei pittori e degli scultori, nonché momenti di confronto tra la produzione di artisti di diversa estrazione culturale, ma anche - e soprattutto - occasioni per incrementare le raccolte attraverso acquisti e assegnazioni sociali.


Sull'esempio della Francia (Goupil) e dell'Inghilterra (Dowdeswell, Colnaghi, Pisani), in questi anni nasce anche in Italia il mercato dell'arte organizzato in empori e in gallerie, come quella fondata a Milano negli anni settanta del XIX secolo dai fratelli Vittore e Alberto Grubicy - forse la più significativa sul territorio nazionale - che orienta i collezionisti nelle loro scelte e nella composizione delle loro raccolte.



Suddivisa in otto sezioni, la rassegna al Castello di Novara si apre con un accenno all'affermazione delle poetiche del vero nel loro passaggio dai temi storico-risorgimentali alla vita quotidiana del nuovo stato sabaudo, con autori quali Gerolamo Induno, Giovanni Fattori, Luigi Nono. Negli anni sessanta si assiste anche a una messa a fuoco sul paesaggio nella sua accezione naturalista (Antonio Fontanesi, Guglielmo Ciardi, Filippo Carcano) e a un confronto tra studio di ritratto pittorico e scultoreo che si prolunga nel tempo (Tranquillo Cremona, Vincenzo Gemito, Medardo Rosso).
L'esposizione prende poi in esame l'assestarsi e il definirsi, nei due decenni successivi, di un gusto ufficiale che rispecchia quello della monarchia sabauda e che si confronta con i richiami da Oltralpe.
È il trionfo della pittura e della scultura di genere declinate su temi ispirati alla vita pastorale e agreste (Francesco P. Michetti, Filippo Palizzi) e a quella borghese nei suoi risvolti intimisti (Silvestro Lega, Giacomo Favretto, Vittorio Corcos), anche con affondi decorativi o folcloristici attraverso la moda dell'orientalismo (Alberto Pasini, Domenico Morelli).


Tra le eccellenze del genere si annoverano le esperienze degli artisti operanti a Parigi o in rapporto con la Galleria Goupil, tra cui Antonio Mancini, Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Federico Zandomeneghi.
Nell'ultimo decennio del secolo si assiste, da un lato, all'affermazione di istanze ideologicamente impegnate verso i temi del lavoro, espressi con attento e consapevole tono di denuncia delle ingiustizie sociali, dall'altro, verso i primi segni di sensibilità nei confronti del simbolismo internazionale, a volte interpretati con enfasi allegorica di impronta decorativa.
L'elaborazione di contenuti così differenti si accomuna spesso con la sperimentazione della pittura divisionista da parte dei maestri della cosiddetta prima generazione: Giovanni Segantini, Gaetano Previati, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Plinio Nomellini, Emilio Longoni, Vittore Grubicy.



Si segnalano, in particolare, La curiosità di Silvestro Lega, caposaldo macchiaiolo della raccolta Jucker, il grande paesaggio Aprile di Antonio Fontanesi, custodito per lungo tempo nella collezione Rossello, lo splendido Hyde Park di Giuseppe De Nittis, realizzato a Londra nel 1876, città nella quale, l'anno precedente, l'artista dipinse Piccadilly, quadro appartenuto al raccoglitore Paolo Ingegnoli e poi a Gaetano Marzotto, Il pastello rosa di Giovanni Boldini, raffinatissimo ritratto di Emiliana Concha de Ossa risalente alla seconda metà degli anni ottanta, il capolavoro divisionista Venduta! di Angelo Morbelli, Gli emigranti di Giuseppe Pellizza da Volpedo della collezione dell'imprenditore Francesco Federico Cerruti e Petalo di rosa, toccante dipinto simbolista di Giovanni Segantini.

Accompagna la mostra un catalogo edizioni METS Percorsi d'arte con testi dei curatori e schede storico critiche redatte da specialisti del settore.

Per tutta la durata dell'esposizione, il Comune di Novara offre l'ingresso gratuito alla Galleria d'Arte Moderna Paolo e Adele Giannoni, ospitata nel Broletto di Novara (via Fratelli Rosselli 20), a tutti i visitatori che presenteranno il biglietto d'ingresso di Ottocento in collezione.
L'esposizione, curata da Sergio Rebora ed Elisabetta Staudacher, coadiuvati da un comitato scientifico composto da Luisa Martorelli, Fernando Mazzocca e Aurora Scotti Tosini, è organizzata da METS Percorsi d'arte in collaborazione con il Comune di Novara, la Fondazione Castello di Novara, ATL della Provincia di Novara e Big Ciaccio Arte, col patrocinio della Comunità Europea, della Regione Piemonte, della Provincia di Novara, con il contributo di Banco BPM (main sponsor), Esseco s.r.l., Fondazione CRT, Fondazione BPN per il territorio, Banca Aletti, Lebole Gioielli, Lottoitalia s.r.l., Comoli Ferrari & C. S.p.A., Igor s.r.l., Mirato S.p.A.

OTTOCENTO IN COLLEZIONE. Dai Macchiaioli a Segantini
Novara, Castello Visconteo Sforzesco (piazza Martiri della Libertà 215)
Fino al 24 febbraio 2019
Informazioni: www.metsarte.com
info@turismonovara.it

Franca D.Scotti

Ottobre 2018

CHIUDI ...

CHIUDI ...

Al Castello di Novara: Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini




La rassegna testimonia l'importanza storica del fenomeno del collezionismo nello sviluppo delle arti in Italia, dall'Unità nazionale ai primi anni del Novecento.



La bella mostra ''Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini'' in corso a Novara fino al 24 febbraio 2019, presenta 80 opere tra dipinti e sculture, appartenenti a raccolte private, di grandi maestri italiani quali Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Giovanni Fattori, Carlo Fornara, Domenico e Gerolamo Induno, Silvestro Lega, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Giovanni Segantini, Federico Zandomeneghi.

Una interessante testimonianza dell'importanza storica del fenomeno del collezionismo nello sviluppo delle arti in Italia, dall'Unità nazionale ai primi anni del Novecento.



La storia delle arti figurative in Italia nel secondo Ottocento s'intreccia, infatti, con le vicende dei raccoglitori di opere d'arte e, più in generale, del mecenatismo culturale.
Dopo il 1860, s'intensifica il fenomeno del collezionismo di dipinti e sculture da parte di una sempre più ampia fascia di pubblico, composta in prevalenza da esponenti della borghesia delle imprese e dei commerci e delle professioni civili.

Importanti per la diffusione anche commerciale dei dipinti e delle sculture, si rivelano le rassegne annuali promosse nelle grandi città dalle istituzioni accademiche e dalle Società Promotrici, vere e proprie vetrine che permettono di conoscere l'evoluzione dell'attività dei pittori e degli scultori, nonché momenti di confronto tra la produzione di artisti di diversa estrazione culturale, ma anche - e soprattutto - occasioni per incrementare le raccolte attraverso acquisti e assegnazioni sociali.


Sull'esempio della Francia (Goupil) e dell'Inghilterra (Dowdeswell, Colnaghi, Pisani), in questi anni nasce anche in Italia il mercato dell'arte organizzato in empori e in gallerie, come quella fondata a Milano negli anni settanta del XIX secolo dai fratelli Vittore e Alberto Grubicy - forse la più significativa sul territorio nazionale - che orienta i collezionisti nelle loro scelte e nella composizione delle loro raccolte.



Suddivisa in otto sezioni, la rassegna al Castello di Novara si apre con un accenno all'affermazione delle poetiche del vero nel loro passaggio dai temi storico-risorgimentali alla vita quotidiana del nuovo stato sabaudo, con autori quali Gerolamo Induno, Giovanni Fattori, Luigi Nono. Negli anni sessanta si assiste anche a una messa a fuoco sul paesaggio nella sua accezione naturalista (Antonio Fontanesi, Guglielmo Ciardi, Filippo Carcano) e a un confronto tra studio di ritratto pittorico e scultoreo che si prolunga nel tempo (Tranquillo Cremona, Vincenzo Gemito, Medardo Rosso).
L'esposizione prende poi in esame l'assestarsi e il definirsi, nei due decenni successivi, di un gusto ufficiale che rispecchia quello della monarchia sabauda e che si confronta con i richiami da Oltralpe.
È il trionfo della pittura e della scultura di genere declinate su temi ispirati alla vita pastorale e agreste (Francesco P. Michetti, Filippo Palizzi) e a quella borghese nei suoi risvolti intimisti (Silvestro Lega, Giacomo Favretto, Vittorio Corcos), anche con affondi decorativi o folcloristici attraverso la moda dell'orientalismo (Alberto Pasini, Domenico Morelli).


Tra le eccellenze del genere si annoverano le esperienze degli artisti operanti a Parigi o in rapporto con la Galleria Goupil, tra cui Antonio Mancini, Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Federico Zandomeneghi.
Nell'ultimo decennio del secolo si assiste, da un lato, all'affermazione di istanze ideologicamente impegnate verso i temi del lavoro, espressi con attento e consapevole tono di denuncia delle ingiustizie sociali, dall'altro, verso i primi segni di sensibilità nei confronti del simbolismo internazionale, a volte interpretati con enfasi allegorica di impronta decorativa.
L'elaborazione di contenuti così differenti si accomuna spesso con la sperimentazione della pittura divisionista da parte dei maestri della cosiddetta prima generazione: Giovanni Segantini, Gaetano Previati, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Plinio Nomellini, Emilio Longoni, Vittore Grubicy.



Si segnalano, in particolare, La curiosità di Silvestro Lega, caposaldo macchiaiolo della raccolta Jucker, il grande paesaggio Aprile di Antonio Fontanesi, custodito per lungo tempo nella collezione Rossello, lo splendido Hyde Park di Giuseppe De Nittis, realizzato a Londra nel 1876, città nella quale, l'anno precedente, l'artista dipinse Piccadilly, quadro appartenuto al raccoglitore Paolo Ingegnoli e poi a Gaetano Marzotto, Il pastello rosa di Giovanni Boldini, raffinatissimo ritratto di Emiliana Concha de Ossa risalente alla seconda metà degli anni ottanta, il capolavoro divisionista Venduta! di Angelo Morbelli, Gli emigranti di Giuseppe Pellizza da Volpedo della collezione dell'imprenditore Francesco Federico Cerruti e Petalo di rosa, toccante dipinto simbolista di Giovanni Segantini.

Accompagna la mostra un catalogo edizioni METS Percorsi d'arte con testi dei curatori e schede storico critiche redatte da specialisti del settore.

Per tutta la durata dell'esposizione, il Comune di Novara offre l'ingresso gratuito alla Galleria d'Arte Moderna Paolo e Adele Giannoni, ospitata nel Broletto di Novara (via Fratelli Rosselli 20), a tutti i visitatori che presenteranno il biglietto d'ingresso di Ottocento in collezione.
L'esposizione, curata da Sergio Rebora ed Elisabetta Staudacher, coadiuvati da un comitato scientifico composto da Luisa Martorelli, Fernando Mazzocca e Aurora Scotti Tosini, è organizzata da METS Percorsi d'arte in collaborazione con il Comune di Novara, la Fondazione Castello di Novara, ATL della Provincia di Novara e Big Ciaccio Arte, col patrocinio della Comunità Europea, della Regione Piemonte, della Provincia di Novara, con il contributo di Banco BPM (main sponsor), Esseco s.r.l., Fondazione CRT, Fondazione BPN per il territorio, Banca Aletti, Lebole Gioielli, Lottoitalia s.r.l., Comoli Ferrari & C. S.p.A., Igor s.r.l., Mirato S.p.A.

OTTOCENTO IN COLLEZIONE. Dai Macchiaioli a Segantini
Novara, Castello Visconteo Sforzesco (piazza Martiri della Libertà 215)
Fino al 24 febbraio 2019
Informazioni: www.metsarte.com
info@turismonovara.it

Franca D.Scotti

Ottobre 2018

CHIUDI ...

CHIUDI ...

Al Castello di Novara: Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini




La rassegna testimonia l'importanza storica del fenomeno del collezionismo nello sviluppo delle arti in Italia, dall'Unità nazionale ai primi anni del Novecento.



La bella mostra ''Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini'' in corso a Novara fino al 24 febbraio 2019, presenta 80 opere tra dipinti e sculture, appartenenti a raccolte private, di grandi maestri italiani quali Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Giovanni Fattori, Carlo Fornara, Domenico e Gerolamo Induno, Silvestro Lega, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Giovanni Segantini, Federico Zandomeneghi.

Una interessante testimonianza dell'importanza storica del fenomeno del collezionismo nello sviluppo delle arti in Italia, dall'Unità nazionale ai primi anni del Novecento.



La storia delle arti figurative in Italia nel secondo Ottocento s'intreccia, infatti, con le vicende dei raccoglitori di opere d'arte e, più in generale, del mecenatismo culturale.
Dopo il 1860, s'intensifica il fenomeno del collezionismo di dipinti e sculture da parte di una sempre più ampia fascia di pubblico, composta in prevalenza da esponenti della borghesia delle imprese e dei commerci e delle professioni civili.

Importanti per la diffusione anche commerciale dei dipinti e delle sculture, si rivelano le rassegne annuali promosse nelle grandi città dalle istituzioni accademiche e dalle Società Promotrici, vere e proprie vetrine che permettono di conoscere l'evoluzione dell'attività dei pittori e degli scultori, nonché momenti di confronto tra la produzione di artisti di diversa estrazione culturale, ma anche - e soprattutto - occasioni per incrementare le raccolte attraverso acquisti e assegnazioni sociali.


Sull'esempio della Francia (Goupil) e dell'Inghilterra (Dowdeswell, Colnaghi, Pisani), in questi anni nasce anche in Italia il mercato dell'arte organizzato in empori e in gallerie, come quella fondata a Milano negli anni settanta del XIX secolo dai fratelli Vittore e Alberto Grubicy - forse la più significativa sul territorio nazionale - che orienta i collezionisti nelle loro scelte e nella composizione delle loro raccolte.



Suddivisa in otto sezioni, la rassegna al Castello di Novara si apre con un accenno all'affermazione delle poetiche del vero nel loro passaggio dai temi storico-risorgimentali alla vita quotidiana del nuovo stato sabaudo, con autori quali Gerolamo Induno, Giovanni Fattori, Luigi Nono. Negli anni sessanta si assiste anche a una messa a fuoco sul paesaggio nella sua accezione naturalista (Antonio Fontanesi, Guglielmo Ciardi, Filippo Carcano) e a un confronto tra studio di ritratto pittorico e scultoreo che si prolunga nel tempo (Tranquillo Cremona, Vincenzo Gemito, Medardo Rosso).
L'esposizione prende poi in esame l'assestarsi e il definirsi, nei due decenni successivi, di un gusto ufficiale che rispecchia quello della monarchia sabauda e che si confronta con i richiami da Oltralpe.
È il trionfo della pittura e della scultura di genere declinate su temi ispirati alla vita pastorale e agreste (Francesco P. Michetti, Filippo Palizzi) e a quella borghese nei suoi risvolti intimisti (Silvestro Lega, Giacomo Favretto, Vittorio Corcos), anche con affondi decorativi o folcloristici attraverso la moda dell'orientalismo (Alberto Pasini, Domenico Morelli).


Tra le eccellenze del genere si annoverano le esperienze degli artisti operanti a Parigi o in rapporto con la Galleria Goupil, tra cui Antonio Mancini, Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Federico Zandomeneghi.
Nell'ultimo decennio del secolo si assiste, da un lato, all'affermazione di istanze ideologicamente impegnate verso i temi del lavoro, espressi con attento e consapevole tono di denuncia delle ingiustizie sociali, dall'altro, verso i primi segni di sensibilità nei confronti del simbolismo internazionale, a volte interpretati con enfasi allegorica di impronta decorativa.
L'elaborazione di contenuti così differenti si accomuna spesso con la sperimentazione della pittura divisionista da parte dei maestri della cosiddetta prima generazione: Giovanni Segantini, Gaetano Previati, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Plinio Nomellini, Emilio Longoni, Vittore Grubicy.



Si segnalano, in particolare, La curiosità di Silvestro Lega, caposaldo macchiaiolo della raccolta Jucker, il grande paesaggio Aprile di Antonio Fontanesi, custodito per lungo tempo nella collezione Rossello, lo splendido Hyde Park di Giuseppe De Nittis, realizzato a Londra nel 1876, città nella quale, l'anno precedente, l'artista dipinse Piccadilly, quadro appartenuto al raccoglitore Paolo Ingegnoli e poi a Gaetano Marzotto, Il pastello rosa di Giovanni Boldini, raffinatissimo ritratto di Emiliana Concha de Ossa risalente alla seconda metà degli anni ottanta, il capolavoro divisionista Venduta! di Angelo Morbelli, Gli emigranti di Giuseppe Pellizza da Volpedo della collezione dell'imprenditore Francesco Federico Cerruti e Petalo di rosa, toccante dipinto simbolista di Giovanni Segantini.

Accompagna la mostra un catalogo edizioni METS Percorsi d'arte con testi dei curatori e schede storico critiche redatte da specialisti del settore.

Per tutta la durata dell'esposizione, il Comune di Novara offre l'ingresso gratuito alla Galleria d'Arte Moderna Paolo e Adele Giannoni, ospitata nel Broletto di Novara (via Fratelli Rosselli 20), a tutti i visitatori che presenteranno il biglietto d'ingresso di Ottocento in collezione.
L'esposizione, curata da Sergio Rebora ed Elisabetta Staudacher, coadiuvati da un comitato scientifico composto da Luisa Martorelli, Fernando Mazzocca e Aurora Scotti Tosini, è organizzata da METS Percorsi d'arte in collaborazione con il Comune di Novara, la Fondazione Castello di Novara, ATL della Provincia di Novara e Big Ciaccio Arte, col patrocinio della Comunità Europea, della Regione Piemonte, della Provincia di Novara, con il contributo di Banco BPM (main sponsor), Esseco s.r.l., Fondazione CRT, Fondazione BPN per il territorio, Banca Aletti, Lebole Gioielli, Lottoitalia s.r.l., Comoli Ferrari & C. S.p.A., Igor s.r.l., Mirato S.p.A.

OTTOCENTO IN COLLEZIONE. Dai Macchiaioli a Segantini
Novara, Castello Visconteo Sforzesco (piazza Martiri della Libertà 215)
Fino al 24 febbraio 2019
Informazioni: www.metsarte.com
info@turismonovara.it

Franca D.Scotti

Ottobre 2018

CHIUDI ...


Venite a scoprire la suite MARCHINA HAIR STYLING

Personalizzazione, avanguardia, rigore e scrupolosità

E' la ricetta di ogni trattamento Marchina Hair Styling, Atelier della Bellezza, dal 1972 in pieno centro a Milano con servizi di hair styling, estetica e barberia. ... CONTINUA

Fobia degli aghi? Finalmente c'è AHAVA, l'alternativa al BOTOX


Per il lancio della nuova linea antiage di Ahava, distribuita da Luxury Cosmetics Labs è stato scelto un nome biblico ''Apple of Sodom'' ... CONTINUA

Pelli sensibili e reattive? Mai così protette grazie a REPONSE DELICATE


Quando una pelle è delicata? Quando la carnagione ha un livello di tolleranza più basso della norma.
La famosa Maison MATIS PARIS, nota come Beauty Expert dal 1936, arricchisce le sue proposte di bellezza con innovative texture studiate su misura per le pelli più sensibili con REPONSE DELICATE ... CONTINUA

JAMES HEELEY, ideatore del brand, crea BLANC POUDRE


Una sensazione Bianco Cipria, impalpabile e sensuale
Il profumiere inglese James Heeley è fondatore e proprietario dell'omonima casa di profumi di lusso con sede a Parigi, una realtà indipendente che gli permette di creare nella massima libertà espressiva. ... CONTINUA

Carner Barcelona


Sara Carner, direttrice artistica di CARNER BARCELONA, ha presentato pochi giorni fa alla stampa italiana, incontrata per la prima volta, le quattro collezioni attraverso cui si articola il proprio brand distribuito in esclusiva per l'Italia (oggi è in 40 paesi) da Nobile1942 ... CONTINUA

CALZEDONIA apre in Etiopia? Non è un sogno ma una realtà


Il 18 ottobre 2018 Calzedonia ha inaugurato il suo primo impianto in Africa
La nuova struttura produttiva, ITACA TEXTILE PLC, sorgerà in Etiopia, a Macallè, nella Regione del Tigrai: ... CONTINUA

LANCOME lancia una limited edition speciale


Un'icona delle fragranze incontra una leggenda della street art
La vie est belle è diventata una delle fragranze francesi più iconiche, una vera leggenda di cultura contemporanea. Per questo motivo, il brand lancerà a settembre una Limited Edition di La vie est belle: ... CONTINUA

Cerdini & Quenardel: apre in centro a Milano




Il nuovo concept store che unisce gelato e champagne.
All'insegna di artigianalità, qualità ed eccellenza due grandi marchi uniscono le proprie esperienze e le proprie forze in un progetto unico ed esclusivo.


... CONTINUA

Al Vitra Design Museum: Victor Papanek: The Politics of Design





Con «Victor Papanek: The Politics of Design» il Vitra Design Museum presenta fino al 10 marzo 2019 la prima grande retrospettiva dedicata al designer, autore e attivista Victor J. Papanek (1923-1998).

Franca D. Scotti

... CONTINUA

A Modena ''Meravigliose avventure. Racconti di viaggiatori del passato''




Le esperienze di viaggio tra il 1400 e il 1800, attraverso testi illustrati del ricco patrimonio librario della Biblioteca Estense Universitaria


... CONTINUA

A Milano ''Inside Magritte. Un viaggio multimediale tra il reale e l'immaginario"




Un'esperienza tra reale e immaginario, tra evocazione di un mondo onirico e racconto della vita concreta di uno dei massimi pittori del XX secolo e tra i maggiori esponenti del surrealismo.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Al Castello di Novara: Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini




La rassegna testimonia l'importanza storica del fenomeno del collezionismo nello sviluppo delle arti in Italia, dall'Unità nazionale ai primi anni del Novecento.

... CONTINUA

A Cuneo: ''Noi continuiamo l'evoluzione dell'arte''




Arte informale dalle collezioni della GAM - Torino presso il Complesso Monumentale di San Francesco, ex Chiesa di San Francesco di Cuneo

... CONTINUA

Alle Gallerie d'Italia e al Museo Poldi Pezzoli: Romanticismo





Fino a marzo 2019 una grande mostra che affronta per la prima volta l'originalità del contributo italiano all'arte del Romanticismo

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Hai la pelle secca? BIO-OIL ha studiato un prodotto per te

Bio-Oil Gel Pelle Secca è il nuovo modo di trattarla


Non è un olio, non è una crema, è un Gel, Il primo sul mercato che dona idratazione vera, reale, evidente. ... CONTINUA

Venite a scoprire la suite MARCHINA HAIR STYLING

Personalizzazione, avanguardia, rigore e scrupolosità

E' la ricetta di ogni trattamento Marchina Hair Styling, Atelier della Bellezza, dal 1972 in pieno centro a Milano con servizi di hair styling, estetica e barberia. ... CONTINUA

Fobia degli aghi? Finalmente c'è AHAVA, l'alternativa al BOTOX


Per il lancio della nuova linea antiage di Ahava, distribuita da Luxury Cosmetics Labs è stato scelto un nome biblico ''Apple of Sodom'' ... CONTINUA

Pelli sensibili e reattive? Mai così protette grazie a REPONSE DELICATE


Quando una pelle è delicata? Quando la carnagione ha un livello di tolleranza più basso della norma.
La famosa Maison MATIS PARIS, nota come Beauty Expert dal 1936, arricchisce le sue proposte di bellezza con innovative texture studiate su misura per le pelli più sensibili con REPONSE DELICATE ... CONTINUA

JAMES HEELEY, ideatore del brand, crea BLANC POUDRE


Una sensazione Bianco Cipria, impalpabile e sensuale
Il profumiere inglese James Heeley è fondatore e proprietario dell'omonima casa di profumi di lusso con sede a Parigi, una realtà indipendente che gli permette di creare nella massima libertà espressiva. ... CONTINUA

Carner Barcelona


Sara Carner, direttrice artistica di CARNER BARCELONA, ha presentato pochi giorni fa alla stampa italiana, incontrata per la prima volta, le quattro collezioni attraverso cui si articola il proprio brand distribuito in esclusiva per l'Italia (oggi è in 40 paesi) da Nobile1942 ... CONTINUA

CALZEDONIA apre in Etiopia? Non è un sogno ma una realtà


Il 18 ottobre 2018 Calzedonia ha inaugurato il suo primo impianto in Africa
La nuova struttura produttiva, ITACA TEXTILE PLC, sorgerà in Etiopia, a Macallè, nella Regione del Tigrai: ... CONTINUA

LANCOME lancia una limited edition speciale


Un'icona delle fragranze incontra una leggenda della street art
La vie est belle è diventata una delle fragranze francesi più iconiche, una vera leggenda di cultura contemporanea. Per questo motivo, il brand lancerà a settembre una Limited Edition di La vie est belle: ... CONTINUA

Cerdini & Quenardel: apre in centro a Milano




Il nuovo concept store che unisce gelato e champagne.
All'insegna di artigianalità, qualità ed eccellenza due grandi marchi uniscono le proprie esperienze e le proprie forze in un progetto unico ed esclusivo.


... CONTINUA

Al Vitra Design Museum: Victor Papanek: The Politics of Design





Con «Victor Papanek: The Politics of Design» il Vitra Design Museum presenta fino al 10 marzo 2019 la prima grande retrospettiva dedicata al designer, autore e attivista Victor J. Papanek (1923-1998).

Franca D. Scotti

... CONTINUA

A Modena ''Meravigliose avventure. Racconti di viaggiatori del passato''




Le esperienze di viaggio tra il 1400 e il 1800, attraverso testi illustrati del ricco patrimonio librario della Biblioteca Estense Universitaria


... CONTINUA

Venite a scoprire la suite MARCHINA HAIR STYLING

Personalizzazione, avanguardia, rigore e scrupolosità

E' la ricetta di ogni trattamento Marchina Hair Styling, Atelier della Bellezza, dal 1972 in pieno centro a Milano con servizi di hair styling, estetica e barberia. ... CONTINUA

Fobia degli aghi? Finalmente c'è AHAVA, l'alternativa al BOTOX


Per il lancio della nuova linea antiage di Ahava, distribuita da Luxury Cosmetics Labs è stato scelto un nome biblico ''Apple of Sodom'' ... CONTINUA

Pelli sensibili e reattive? Mai così protette grazie a REPONSE DELICATE


Quando una pelle è delicata? Quando la carnagione ha un livello di tolleranza più basso della norma.
La famosa Maison MATIS PARIS, nota come Beauty Expert dal 1936, arricchisce le sue proposte di bellezza con innovative texture studiate su misura per le pelli più sensibili con REPONSE DELICATE ... CONTINUA

JAMES HEELEY, ideatore del brand, crea BLANC POUDRE


Una sensazione Bianco Cipria, impalpabile e sensuale
Il profumiere inglese James Heeley è fondatore e proprietario dell'omonima casa di profumi di lusso con sede a Parigi, una realtà indipendente che gli permette di creare nella massima libertà espressiva. ... CONTINUA

Carner Barcelona


Sara Carner, direttrice artistica di CARNER BARCELONA, ha presentato pochi giorni fa alla stampa italiana, incontrata per la prima volta, le quattro collezioni attraverso cui si articola il proprio brand distribuito in esclusiva per l'Italia (oggi è in 40 paesi) da Nobile1942 ... CONTINUA

CALZEDONIA apre in Etiopia? Non è un sogno ma una realtà


Il 18 ottobre 2018 Calzedonia ha inaugurato il suo primo impianto in Africa
La nuova struttura produttiva, ITACA TEXTILE PLC, sorgerà in Etiopia, a Macallè, nella Regione del Tigrai: ... CONTINUA

LANCOME lancia una limited edition speciale


Un'icona delle fragranze incontra una leggenda della street art
La vie est belle è diventata una delle fragranze francesi più iconiche, una vera leggenda di cultura contemporanea. Per questo motivo, il brand lancerà a settembre una Limited Edition di La vie est belle: ... CONTINUA

Cerdini & Quenardel: apre in centro a Milano




Il nuovo concept store che unisce gelato e champagne.
All'insegna di artigianalità, qualità ed eccellenza due grandi marchi uniscono le proprie esperienze e le proprie forze in un progetto unico ed esclusivo.


... CONTINUA

Al Vitra Design Museum: Victor Papanek: The Politics of Design





Con «Victor Papanek: The Politics of Design» il Vitra Design Museum presenta fino al 10 marzo 2019 la prima grande retrospettiva dedicata al designer, autore e attivista Victor J. Papanek (1923-1998).

Franca D. Scotti

... CONTINUA

A Modena ''Meravigliose avventure. Racconti di viaggiatori del passato''




Le esperienze di viaggio tra il 1400 e il 1800, attraverso testi illustrati del ricco patrimonio librario della Biblioteca Estense Universitaria


... CONTINUA

A Milano ''Inside Magritte. Un viaggio multimediale tra il reale e l'immaginario"




Un'esperienza tra reale e immaginario, tra evocazione di un mondo onirico e racconto della vita concreta di uno dei massimi pittori del XX secolo e tra i maggiori esponenti del surrealismo.

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Al Castello di Novara: Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini




La rassegna testimonia l'importanza storica del fenomeno del collezionismo nello sviluppo delle arti in Italia, dall'Unità nazionale ai primi anni del Novecento.

... CONTINUA

A Cuneo: ''Noi continuiamo l'evoluzione dell'arte''




Arte informale dalle collezioni della GAM - Torino presso il Complesso Monumentale di San Francesco, ex Chiesa di San Francesco di Cuneo

... CONTINUA

Alle Gallerie d'Italia e al Museo Poldi Pezzoli: Romanticismo





Fino a marzo 2019 una grande mostra che affronta per la prima volta l'originalità del contributo italiano all'arte del Romanticismo

Franca D.Scotti

... CONTINUA

Hai la pelle secca? BIO-OIL ha studiato un prodotto per te

Bio-Oil Gel Pelle Secca è il nuovo modo di trattarla


Non è un olio, non è una crema, è un Gel, Il primo sul mercato che dona idratazione vera, reale, evidente. ... CONTINUA

HOME: NEWS - ARCHIVIO: 87 - 86 - 85 - 84 - 83 - 82 - 81 - 80 - 79 - 78 - 77 - 76 - 75 - 74 - 73 - 72 - 71 - 70 - 69 - 68 - 67 - 66 - 65 - 64 - 63 - 62 - 61 - 60 - 59 - 58 - 57 - 56 - 55 - 54 - 53 - 52 - 51 - 50 - 49 - 48 - 47 - 46 - 45 - 44 - 43 - 42 - 41 - 40 - 39 - 38 - 37 - 36 - 35 - 34 - 33 - 32 - 31 - 30 - 29 - 28 - 27 - 26 - 25 - 24 - 23 - 22 - 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 -


  PRIVACY AND COOKIES
Powered by MMS © EUROTEAM 2015