HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

NEWS

ARCHIVE

CHI SIAMO


HOME

FASHION

BEAUTY

TRAVEL

DESIGN

FOOD

ARCHIVE

CHI SIAMO


A new online Magazine of the most famous International Brands and Italian-Lifestyle Testimonials




HOME

CHIUDI ...

Museo Poldi Pezzoli: ''Il gioiello italiano del XX secolo''



Fino al 20 marzo 2017 la casa museo di via Manzoni presenta la storia della gioielleria italiana del XX secolo e dei suoi protagonisti


Franca D.Scotti



Un'esposizione di più di 150 opere riunite nella mostra ''Il gioiello italiano del XX secolo'': un omaggio al saper fare artigianale italiano.

''Con questa preziosa rassegna - dichiara Annalisa Zanni, Direttrice del Museo - il Poldi Pezzoli ha scelto di proseguire nel suo percorso di valorizzazione delle arti decorative e dei mestieri d'arte che hanno caratterizzato l'identità della produzione italiana sin dal passato, grazie alla qualità delle opere e al talento dei grandi artisti che le hanno prodotte. Questa scelta consente anche di sottolineare la ricchezza e varietà di collezioni che la casa museo di Gian Giacomo Poldi Pezzoli espone, per cui è famosa nel mondo''.

La mostra, a cura della storica del gioiello Melissa Gabardi e del Museo Poldi Pezzoli, racconta, per la prima volta, lo scenario della produzione italiana del '900, ripercorrendone l'evoluzione attraverso sezioni cronologiche dedicate al Neostoricismo, al Liberty, all'Art Déco, alla produzione degli Anni Trenta, Quaranta e Cinquanta, fino ad arrivare agli anni Sessanta, Settanta, Ottanta e Novanta: il percorso della nascita del ''made in Italy''.

Le ricerche di archivio, condotte da Melissa Gabardi, hanno messo in luce le eccellenze tecniche nostrane e la perfetta organizzazione del lavoro nelle botteghe orafe, e hanno inoltre permesso di ricostruire la storia dei gioiellieri italiani, spesso attivi in vere e proprie imprese famigliari, giunte oggi alla terza o alla quarta generazione.

Sfilano così sotto i nostri occhi diverse tipologie di oggetti preziosi - tiare e diademi, collane ombelicali, anelli, bracciali, spille e orecchini - realizzati dai grandi nomi dell'oreficeria italiana: a partire dallo splendore dei monili di Mario e poi di Gianmaria Buccellati, alle creazioni del milanese Alfredo Ravasco (alcune opere verranno esposte al pubblico per la prima volta), del genovese Filippo Chiappe, dei torinesi Musy, del romano Petochi e del milanese Cusi, al neoarcheologismo di Codognato, ai gioielli in corallo della Famiglia Ascione.

Gli esemplari degli anni Quaranta, condizionati nella scelta dei materiali e nelle forme dalle vicende di guerra, sono rappresentati dalle grandi firme di Cusi, Chantecler e Illario.


Il percorso presenta anche i lavori ispirati da movimenti artistici siglati dal gioielliere romano Mario Masenza in collaborazione con pittori e scultori quali, tra gli altri, Afro e Cannilla, così come mostra esempi della sperimentazione per i ''nuovi gioielli'' iniziata dai fratelli Arnaldo e Giò Pomodoro.
Particolare attenzione viene riservata agli anni Sessanta e Settanta che vedono la nascita del nuovo stile di Bulgari, capace di sfidare la supremazia dei grandi gioiellieri francesi e influenzare il gusto internazionale.
L'incontestabile successo del ''made in Italy'' nella moda porta, negli anni Ottanta e Novanta, a un consumo massiccio di prodotti preziosi: nascono infatti i gioielli da portare dal mattino alla sera. Ne sono esempi alcune creazioni di Pomellato, Giò Caroli e Rivière.
Di sicuro fascino è la sezione dedicata alla produzione di gioielli realizzati per gli eventi scaligeri e indossati sia dalle artiste che dalle rappresentanti dall' alta società milanese e italiana che si mostravano in pubblico con magnifiche toilettes e superbe parures: una vera e propria parata del lusso, tipica del secondo dopoguerra.

Conclude il percorso una sezione dedicata alle creazioni dei protagonisti della Scuola di Padova, riconosciuta come importante centro di ricerca di nuove tendenze del gioiello.

L'ambizioso progetto espositivo del Museo Poldi Pezzoli intende dimostrare come la storia della gioielleria e dei gioiellieri italiani del XX secolo si snodi attraverso un interessante percorso: mentre nella prima metà del Novecento la creatività italiana ha tratto spesso spunto dalla coeva produzione francese, a partire dalla seconda metà del secolo scorso ha scelto poi, grazie alle capacità tecniche e creative assolutamente geniali e innovative di alcuni grandi gioiellieri, un percorso autonomo, diventando un punto di riferimento della produzione orafa internazionale, decretando così la nascita del ''made in Italy''.

A corredo della mostra un volume, a cura di Melissa Gabardi, edito da Silvana Editoriale, con 350 immagini inedite, ben ottanta biografie dei gioiellieri citati, alcuni dei quali non sempre noti, e un ricco glossario.
Laboratori didattici sull'oreficeria, a cura di maestri artigiani milanesi, in collaborazione con la Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte
Museo Poldi Pezzoli
Via Manzoni 12, 20121 Milano
Tel. 02 794889 | 02 796334
Apertura: da mercoledì a lunedì, dalle 10.00 alle 18.00 - Chiuso il martedì
Ingresso: 10 € | 7 € ridotto
www.museopoldipezzoli.it

Novembre 2016

CHIUDI ...

CHIUDI ...

Museo Poldi Pezzoli: ''Il gioiello italiano del XX secolo''



Fino al 20 marzo 2017 la casa museo di via Manzoni presenta la storia della gioielleria italiana del XX secolo e dei suoi protagonisti


Franca D.Scotti



Un'esposizione di più di 150 opere riunite nella mostra ''Il gioiello italiano del XX secolo'': un omaggio al saper fare artigianale italiano.

''Con questa preziosa rassegna - dichiara Annalisa Zanni, Direttrice del Museo - il Poldi Pezzoli ha scelto di proseguire nel suo percorso di valorizzazione delle arti decorative e dei mestieri d'arte che hanno caratterizzato l'identità della produzione italiana sin dal passato, grazie alla qualità delle opere e al talento dei grandi artisti che le hanno prodotte. Questa scelta consente anche di sottolineare la ricchezza e varietà di collezioni che la casa museo di Gian Giacomo Poldi Pezzoli espone, per cui è famosa nel mondo''.

La mostra, a cura della storica del gioiello Melissa Gabardi e del Museo Poldi Pezzoli, racconta, per la prima volta, lo scenario della produzione italiana del '900, ripercorrendone l'evoluzione attraverso sezioni cronologiche dedicate al Neostoricismo, al Liberty, all'Art Déco, alla produzione degli Anni Trenta, Quaranta e Cinquanta, fino ad arrivare agli anni Sessanta, Settanta, Ottanta e Novanta: il percorso della nascita del ''made in Italy''.

Le ricerche di archivio, condotte da Melissa Gabardi, hanno messo in luce le eccellenze tecniche nostrane e la perfetta organizzazione del lavoro nelle botteghe orafe, e hanno inoltre permesso di ricostruire la storia dei gioiellieri italiani, spesso attivi in vere e proprie imprese famigliari, giunte oggi alla terza o alla quarta generazione.

Sfilano così sotto i nostri occhi diverse tipologie di oggetti preziosi - tiare e diademi, collane ombelicali, anelli, bracciali, spille e orecchini - realizzati dai grandi nomi dell'oreficeria italiana: a partire dallo splendore dei monili di Mario e poi di Gianmaria Buccellati, alle creazioni del milanese Alfredo Ravasco (alcune opere verranno esposte al pubblico per la prima volta), del genovese Filippo Chiappe, dei torinesi Musy, del romano Petochi e del milanese Cusi, al neoarcheologismo di Codognato, ai gioielli in corallo della Famiglia Ascione.

Gli esemplari degli anni Quaranta, condizionati nella scelta dei materiali e nelle forme dalle vicende di guerra, sono rappresentati dalle grandi firme di Cusi, Chantecler e Illario.


Il percorso presenta anche i lavori ispirati da movimenti artistici siglati dal gioielliere romano Mario Masenza in collaborazione con pittori e scultori quali, tra gli altri, Afro e Cannilla, così come mostra esempi della sperimentazione per i ''nuovi gioielli'' iniziata dai fratelli Arnaldo e Giò Pomodoro.
Particolare attenzione viene riservata agli anni Sessanta e Settanta che vedono la nascita del nuovo stile di Bulgari, capace di sfidare la supremazia dei grandi gioiellieri francesi e influenzare il gusto internazionale.
L'incontestabile successo del ''made in Italy'' nella moda porta, negli anni Ottanta e Novanta, a un consumo massiccio di prodotti preziosi: nascono infatti i gioielli da portare dal mattino alla sera. Ne sono esempi alcune creazioni di Pomellato, Giò Caroli e Rivière.
Di sicuro fascino è la sezione dedicata alla produzione di gioielli realizzati per gli eventi scaligeri e indossati sia dalle artiste che dalle rappresentanti dall' alta società milanese e italiana che si mostravano in pubblico con magnifiche toilettes e superbe parures: una vera e propria parata del lusso, tipica del secondo dopoguerra.

Conclude il percorso una sezione dedicata alle creazioni dei protagonisti della Scuola di Padova, riconosciuta come importante centro di ricerca di nuove tendenze del gioiello.

L'ambizioso progetto espositivo del Museo Poldi Pezzoli intende dimostrare come la storia della gioielleria e dei gioiellieri italiani del XX secolo si snodi attraverso un interessante percorso: mentre nella prima metà del Novecento la creatività italiana ha tratto spesso spunto dalla coeva produzione francese, a partire dalla seconda metà del secolo scorso ha scelto poi, grazie alle capacità tecniche e creative assolutamente geniali e innovative di alcuni grandi gioiellieri, un percorso autonomo, diventando un punto di riferimento della produzione orafa internazionale, decretando così la nascita del ''made in Italy''.

A corredo della mostra un volume, a cura di Melissa Gabardi, edito da Silvana Editoriale, con 350 immagini inedite, ben ottanta biografie dei gioiellieri citati, alcuni dei quali non sempre noti, e un ricco glossario.
Laboratori didattici sull'oreficeria, a cura di maestri artigiani milanesi, in collaborazione con la Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte
Museo Poldi Pezzoli
Via Manzoni 12, 20121 Milano
Tel. 02 794889 | 02 796334
Apertura: da mercoledì a lunedì, dalle 10.00 alle 18.00 - Chiuso il martedì
Ingresso: 10 € | 7 € ridotto
www.museopoldipezzoli.it

Novembre 2016

CHIUDI ...

CHIUDI ...

Museo Poldi Pezzoli: ''Il gioiello italiano del XX secolo''



Fino al 20 marzo 2017 la casa museo di via Manzoni presenta la storia della gioielleria italiana del XX secolo e dei suoi protagonisti


Franca D.Scotti



Un'esposizione di più di 150 opere riunite nella mostra ''Il gioiello italiano del XX secolo'': un omaggio al saper fare artigianale italiano.

''Con questa preziosa rassegna - dichiara Annalisa Zanni, Direttrice del Museo - il Poldi Pezzoli ha scelto di proseguire nel suo percorso di valorizzazione delle arti decorative e dei mestieri d'arte che hanno caratterizzato l'identità della produzione italiana sin dal passato, grazie alla qualità delle opere e al talento dei grandi artisti che le hanno prodotte. Questa scelta consente anche di sottolineare la ricchezza e varietà di collezioni che la casa museo di Gian Giacomo Poldi Pezzoli espone, per cui è famosa nel mondo''.

La mostra, a cura della storica del gioiello Melissa Gabardi e del Museo Poldi Pezzoli, racconta, per la prima volta, lo scenario della produzione italiana del '900, ripercorrendone l'evoluzione attraverso sezioni cronologiche dedicate al Neostoricismo, al Liberty, all'Art Déco, alla produzione degli Anni Trenta, Quaranta e Cinquanta, fino ad arrivare agli anni Sessanta, Settanta, Ottanta e Novanta: il percorso della nascita del ''made in Italy''.

Le ricerche di archivio, condotte da Melissa Gabardi, hanno messo in luce le eccellenze tecniche nostrane e la perfetta organizzazione del lavoro nelle botteghe orafe, e hanno inoltre permesso di ricostruire la storia dei gioiellieri italiani, spesso attivi in vere e proprie imprese famigliari, giunte oggi alla terza o alla quarta generazione.

Sfilano così sotto i nostri occhi diverse tipologie di oggetti preziosi - tiare e diademi, collane ombelicali, anelli, bracciali, spille e orecchini - realizzati dai grandi nomi dell'oreficeria italiana: a partire dallo splendore dei monili di Mario e poi di Gianmaria Buccellati, alle creazioni del milanese Alfredo Ravasco (alcune opere verranno esposte al pubblico per la prima volta), del genovese Filippo Chiappe, dei torinesi Musy, del romano Petochi e del milanese Cusi, al neoarcheologismo di Codognato, ai gioielli in corallo della Famiglia Ascione.

Gli esemplari degli anni Quaranta, condizionati nella scelta dei materiali e nelle forme dalle vicende di guerra, sono rappresentati dalle grandi firme di Cusi, Chantecler e Illario.


Il percorso presenta anche i lavori ispirati da movimenti artistici siglati dal gioielliere romano Mario Masenza in collaborazione con pittori e scultori quali, tra gli altri, Afro e Cannilla, così come mostra esempi della sperimentazione per i ''nuovi gioielli'' iniziata dai fratelli Arnaldo e Giò Pomodoro.
Particolare attenzione viene riservata agli anni Sessanta e Settanta che vedono la nascita del nuovo stile di Bulgari, capace di sfidare la supremazia dei grandi gioiellieri francesi e influenzare il gusto internazionale.
L'incontestabile successo del ''made in Italy'' nella moda porta, negli anni Ottanta e Novanta, a un consumo massiccio di prodotti preziosi: nascono infatti i gioielli da portare dal mattino alla sera. Ne sono esempi alcune creazioni di Pomellato, Giò Caroli e Rivière.
Di sicuro fascino è la sezione dedicata alla produzione di gioielli realizzati per gli eventi scaligeri e indossati sia dalle artiste che dalle rappresentanti dall' alta società milanese e italiana che si mostravano in pubblico con magnifiche toilettes e superbe parures: una vera e propria parata del lusso, tipica del secondo dopoguerra.

Conclude il percorso una sezione dedicata alle creazioni dei protagonisti della Scuola di Padova, riconosciuta come importante centro di ricerca di nuove tendenze del gioiello.

L'ambizioso progetto espositivo del Museo Poldi Pezzoli intende dimostrare come la storia della gioielleria e dei gioiellieri italiani del XX secolo si snodi attraverso un interessante percorso: mentre nella prima metà del Novecento la creatività italiana ha tratto spesso spunto dalla coeva produzione francese, a partire dalla seconda metà del secolo scorso ha scelto poi, grazie alle capacità tecniche e creative assolutamente geniali e innovative di alcuni grandi gioiellieri, un percorso autonomo, diventando un punto di riferimento della produzione orafa internazionale, decretando così la nascita del ''made in Italy''.

A corredo della mostra un volume, a cura di Melissa Gabardi, edito da Silvana Editoriale, con 350 immagini inedite, ben ottanta biografie dei gioiellieri citati, alcuni dei quali non sempre noti, e un ricco glossario.
Laboratori didattici sull'oreficeria, a cura di maestri artigiani milanesi, in collaborazione con la Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte
Museo Poldi Pezzoli
Via Manzoni 12, 20121 Milano
Tel. 02 794889 | 02 796334
Apertura: da mercoledì a lunedì, dalle 10.00 alle 18.00 - Chiuso il martedì
Ingresso: 10 € | 7 € ridotto
www.museopoldipezzoli.it

Novembre 2016

CHIUDI ...


Yamamay diventa sempre più grande


Grandissimo successo ieri sera per l'inaugurazione ufficiale del nuovo store di Yamamay in Corso Buenos Aires 42, a Milano: il più grande del brand nel mondo. ... CONTINUA

Per rigenerare la pelle durante la notte ecco un'innovativa maschera-in-olio


Leader nei trattamenti per la cura notturna della pelle, Estée Lauder, grazie alla competenza acquisita in decenni di ricerca ed esperienza nel campo della cronobiologia, ... CONTINUA

C'e' chi pensa agli uomini barbuti


Hipsteria, brand anticonformista italiano per la cura della barba, presenta tre nuovi proposte, prodotte con orgoglio in Italia. ... CONTINUA

Nuovo appuntamento exclusive olfactive journey


''KODO, La Via dell'Incenso'' ha portato appassionati dell'arte olfattiva e del Giappone all'Hotel Magna Pars Suites Milano, il primo Hotel à Parfum nel mondo. ... CONTINUA

SALVATORE FERRAGAMO veste di rosso la sua SIGNORINA


La nuova creazione olfattiva frutto del lavoro dei profumieri Sophie Labbé e Juliette Karagueuzoglou appartiene alla Famiglia olfattiva Fiorito-orientale Fruttato. ... CONTINUA

Per i miei regali di natale scelgo i cofanetti DIEGO DALLA PALMA


Per augurare non solo un buon Natale ma anche un bel Natale, diego dalla palma professional ha creato sei esclusivi cofanetti regalo ad un prezzo speciale. ... CONTINUA

CHANEL eleganza senza tempo, stile iconico, look impeccabile


Ad accogliere gli innumerevoli ospiti della sfilata Chanel Primavera/Estate 2017, questa stagione stupisce l'uscita di due eleganti robot in tailleur e stivali. ... CONTINUA

Gallerie d'Italia - Piazza Scala: ''Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce''



Le Gallerie d'Italia di Intesa Sanpaolo presentano nella sede museale di Piazza Scala la grande mostra ''Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce'', il primo progetto espositivo che Milano dedica al genio pittorico e all'intelligenza creativa di due artisti di spicco del Settecento europeo



Franca D.Scotti
... CONTINUA

Luca Marinelli in PERSOL CALLIGRAPHER


La nuova Persol Calligrapher Edition celebra l'arte della più raffinata manualità
L' occhiale da sole phantos Calligrapher Edition in acetato e metallo è il modello indossato da Luca Marinelli. ... CONTINUA

Al Teatro Nazionale ''Musical & Classica in concerto''


Musical & Classica è il concerto evento del 5 dicembre attraverso il quale riascolteremo i grandi brani che hanno reso il musical la più grande e diffusa forma di live entertainment teatrale esistente, in una nuova veste classica più colta e raffinata.



Franca D.Scotti

... CONTINUA

Museo Poldi Pezzoli: ''Il gioiello italiano del XX secolo''



Fino al 20 marzo 2017 la casa museo di via Manzoni presenta la storia della gioielleria italiana del XX secolo e dei suoi protagonisti


Franca D.Scotti

... CONTINUA

QVC : l'esperienza di social shopping più forte e coinvolgente



Milioni di persone aiutate nella realizzazione del "Trovi tutto ciò che ami. Ami
tutto ciò che trovi, ogni giorno''.



Franca D.Scotti

... CONTINUA

Accattivanti proposte da QC TERME di PRÉ SAINT DIDIER


Il 27 Dicembre per la prima volta lo chef Davide Oldani si cimenterà ai piedi del Monte Bianco. ... CONTINUA

Festeggiamo il Natale in allegria con JO MALONE LONDON


Il periodo più bello dell'anno è accompagnato da magia e follia, romanticismo e spettacolo nel mondo del famoso Brand Britannico. ... CONTINUA

Un trio di talenti creativi per SALVATORE FERRAGAMO


Con l'ingresso di Guillaume Meilland, come Design Director delle Collezioni RTW UOMO, si completa il nuovo assetto delle Direzioni creative del Gruppo Salvatore Ferragamo. ... CONTINUA

Yamamay diventa sempre più grande


Grandissimo successo ieri sera per l'inaugurazione ufficiale del nuovo store di Yamamay in Corso Buenos Aires 42, a Milano: il più grande del brand nel mondo. ... CONTINUA

Per rigenerare la pelle durante la notte ecco un'innovativa maschera-in-olio


Leader nei trattamenti per la cura notturna della pelle, Estée Lauder, grazie alla competenza acquisita in decenni di ricerca ed esperienza nel campo della cronobiologia, ... CONTINUA

C'e' chi pensa agli uomini barbuti


Hipsteria, brand anticonformista italiano per la cura della barba, presenta tre nuovi proposte, prodotte con orgoglio in Italia. ... CONTINUA

Nuovo appuntamento exclusive olfactive journey


''KODO, La Via dell'Incenso'' ha portato appassionati dell'arte olfattiva e del Giappone all'Hotel Magna Pars Suites Milano, il primo Hotel à Parfum nel mondo. ... CONTINUA

SALVATORE FERRAGAMO veste di rosso la sua SIGNORINA


La nuova creazione olfattiva frutto del lavoro dei profumieri Sophie Labbé e Juliette Karagueuzoglou appartiene alla Famiglia olfattiva Fiorito-orientale Fruttato. ... CONTINUA

Per i miei regali di natale scelgo i cofanetti DIEGO DALLA PALMA


Per augurare non solo un buon Natale ma anche un bel Natale, diego dalla palma professional ha creato sei esclusivi cofanetti regalo ad un prezzo speciale. ... CONTINUA

CHANEL eleganza senza tempo, stile iconico, look impeccabile


Ad accogliere gli innumerevoli ospiti della sfilata Chanel Primavera/Estate 2017, questa stagione stupisce l'uscita di due eleganti robot in tailleur e stivali. ... CONTINUA

Gallerie d'Italia - Piazza Scala: ''Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce''



Le Gallerie d'Italia di Intesa Sanpaolo presentano nella sede museale di Piazza Scala la grande mostra ''Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce'', il primo progetto espositivo che Milano dedica al genio pittorico e all'intelligenza creativa di due artisti di spicco del Settecento europeo



Franca D.Scotti
... CONTINUA

Luca Marinelli in PERSOL CALLIGRAPHER


La nuova Persol Calligrapher Edition celebra l'arte della più raffinata manualità
L' occhiale da sole phantos Calligrapher Edition in acetato e metallo è il modello indossato da Luca Marinelli. ... CONTINUA

Al Teatro Nazionale ''Musical & Classica in concerto''


Musical & Classica è il concerto evento del 5 dicembre attraverso il quale riascolteremo i grandi brani che hanno reso il musical la più grande e diffusa forma di live entertainment teatrale esistente, in una nuova veste classica più colta e raffinata.



Franca D.Scotti

... CONTINUA

Yamamay diventa sempre più grande


Grandissimo successo ieri sera per l'inaugurazione ufficiale del nuovo store di Yamamay in Corso Buenos Aires 42, a Milano: il più grande del brand nel mondo. ... CONTINUA

Per rigenerare la pelle durante la notte ecco un'innovativa maschera-in-olio


Leader nei trattamenti per la cura notturna della pelle, Estée Lauder, grazie alla competenza acquisita in decenni di ricerca ed esperienza nel campo della cronobiologia, ... CONTINUA

C'e' chi pensa agli uomini barbuti


Hipsteria, brand anticonformista italiano per la cura della barba, presenta tre nuovi proposte, prodotte con orgoglio in Italia. ... CONTINUA

Nuovo appuntamento exclusive olfactive journey


''KODO, La Via dell'Incenso'' ha portato appassionati dell'arte olfattiva e del Giappone all'Hotel Magna Pars Suites Milano, il primo Hotel à Parfum nel mondo. ... CONTINUA

SALVATORE FERRAGAMO veste di rosso la sua SIGNORINA


La nuova creazione olfattiva frutto del lavoro dei profumieri Sophie Labbé e Juliette Karagueuzoglou appartiene alla Famiglia olfattiva Fiorito-orientale Fruttato. ... CONTINUA

Per i miei regali di natale scelgo i cofanetti DIEGO DALLA PALMA


Per augurare non solo un buon Natale ma anche un bel Natale, diego dalla palma professional ha creato sei esclusivi cofanetti regalo ad un prezzo speciale. ... CONTINUA

CHANEL eleganza senza tempo, stile iconico, look impeccabile


Ad accogliere gli innumerevoli ospiti della sfilata Chanel Primavera/Estate 2017, questa stagione stupisce l'uscita di due eleganti robot in tailleur e stivali. ... CONTINUA

Gallerie d'Italia - Piazza Scala: ''Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce''



Le Gallerie d'Italia di Intesa Sanpaolo presentano nella sede museale di Piazza Scala la grande mostra ''Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce'', il primo progetto espositivo che Milano dedica al genio pittorico e all'intelligenza creativa di due artisti di spicco del Settecento europeo



Franca D.Scotti
... CONTINUA

Luca Marinelli in PERSOL CALLIGRAPHER


La nuova Persol Calligrapher Edition celebra l'arte della più raffinata manualità
L' occhiale da sole phantos Calligrapher Edition in acetato e metallo è il modello indossato da Luca Marinelli. ... CONTINUA

Al Teatro Nazionale ''Musical & Classica in concerto''


Musical & Classica è il concerto evento del 5 dicembre attraverso il quale riascolteremo i grandi brani che hanno reso il musical la più grande e diffusa forma di live entertainment teatrale esistente, in una nuova veste classica più colta e raffinata.



Franca D.Scotti

... CONTINUA

Museo Poldi Pezzoli: ''Il gioiello italiano del XX secolo''



Fino al 20 marzo 2017 la casa museo di via Manzoni presenta la storia della gioielleria italiana del XX secolo e dei suoi protagonisti


Franca D.Scotti

... CONTINUA

QVC : l'esperienza di social shopping più forte e coinvolgente



Milioni di persone aiutate nella realizzazione del "Trovi tutto ciò che ami. Ami
tutto ciò che trovi, ogni giorno''.



Franca D.Scotti

... CONTINUA

Accattivanti proposte da QC TERME di PRÉ SAINT DIDIER


Il 27 Dicembre per la prima volta lo chef Davide Oldani si cimenterà ai piedi del Monte Bianco. ... CONTINUA

Festeggiamo il Natale in allegria con JO MALONE LONDON


Il periodo più bello dell'anno è accompagnato da magia e follia, romanticismo e spettacolo nel mondo del famoso Brand Britannico. ... CONTINUA

Un trio di talenti creativi per SALVATORE FERRAGAMO


Con l'ingresso di Guillaume Meilland, come Design Director delle Collezioni RTW UOMO, si completa il nuovo assetto delle Direzioni creative del Gruppo Salvatore Ferragamo. ... CONTINUA

HOME: NEWS - ARCHIVIO: 79 - 78 - 77 - 76 - 75 - 74 - 73 - 72 - 71 - 70 - 69 - 68 - 67 - 66 - 65 - 64 - 63 - 62 - 61 - 60 - 59 - 58 - 57 - 56 - 55 - 54 - 53 - 52 - 51 - 50 - 49 - 48 - 47 - 46 - 45 - 44 - 43 - 42 - 41 - 40 - 39 - 38 - 37 - 36 - 35 - 34 - 33 - 32 - 31 - 30 - 29 - 28 - 27 - 26 - 25 - 24 - 23 - 22 - 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 -


  PRIVACY AND COOKIES
Powered by MMS © EUROTEAM 2015